Festival Milano musica

al Piccolo Teatro Studio Melato con il Trio Accanto

362

Il terzo concerto sinfonico del 30° Festival Milano Musica D’un comune sentire, martedì 16 novembre alle ore 20 al Teatro alla Scala, vede protagonista l’Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi, diretta da Michele Gamba nella prima esecuzione in Italia di to an utterance della compositrice britannica Rebecca Saunders per pianoforte e orchestra, solista Nicolas Hodges. Completano il programma Verwandlung III di Wolfgang Rihm e Four Sea Interludes da Peter Grimes di Benjamin Britten.

Ancora una prima italiana di Rebecca Saunders è sui leggii del Trio Accanto per il concerto di lunedì 22 novembre al Piccolo Teatro Studio Melato, That time per sassofono, pianoforte e percussioni, per la prima volta nella nuova versione, presentata dall’ensemble che ha fatto la storia del repertorio per questo organico: Marcus Weiss al sassofono, Christian Dierstein alle percussioni e, ancora una volta, Nicolas Hodges al pianoforte. Sono presentati in prima italiana anche brani di Misato Mochizuki, Evan Johnson e Georg Friedrich Haas.

 

Rebecca Saunders, classe 1967, è tra le principali compositrici riconosciute a livello internazionale della sua generazione. Ha collaborato con i più importanti interpreti per la musica contemporanea come Ensemble Musikfabrik, Klangforum Wien, Ensemble Modern, Quatuor Diotima, Ensemble Resonanz, Ensemble Intercontemporain e con numerose orchestre internazionali. Tra i numerosi riconoscimenti, ha ricevuto l’Ernst von Siemens Music Prize 2019 e diversi Royal Philharmonic Society e BASCA British Composer Awards. Rebecca Saunders è docente presso l’Hochschule für Musik, Theater und Medien Hannover e insegna regolarmente, tra gli altri, ai Corsi estivi di Darmstadt. Nelle sue composizioni Saunders indaga le proprietà e la natura del suono. In to an utterance per pianoforte e orchestra, scritto nel 2020 e presentato per la prima volta in Italia, la voce del solista è «disincarnata», vaga tra le «presenze oscure dell’orchestra» alla ricerca di un’espressione possibile. Come titolo, Saunders sceglie la parola utterance per il suo significato ambiguo, a metà tra “parola parlata” e “sul baratro”, e nelle note di sala cita le Lezioni americane di Italo Calvino: «La parola collega la traccia visibile alla cosa invisibile, alla cosa assente, alla cosa desiderata o temuta, come un fragile ponte di fortuna gettato sul vuoto».

Wolfgang Rihm è stato maestro di Rebecca Saunders alla Hochschule für Musik di Karlsruhe. Le sei Verwandlungen (metamorfosi) per orchestra scritte tra il 2002 e il 2014 «tematizzano il principio del continuo modificarsi della forma. Una cosa deriva dall’altra, tutto è transizione, flusso, gioco di energie», scriveva Rihm. Nella terza, del 2008, la trasformazione è doppia, poiché il compositore rielabora materiali tratti dalle prime due.

 

 

  • Martedì 16 novembre 2021, ore 20

Teatro alla Scala

 

Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi

Michele Gamba direttore

Nicolas Hodges pianoforte

 

Rebecca Saunders (1967)

to an utterance (2020, 28’)

per pianoforte e orchestra

Prima esecuzione in Italia

 

Wolfgang Rihm (1952)

Verwandlung III (2008, 11’)

per orchestra

 

Benjamin Britten (1913-1976)

Four Sea Interludes da Peter Grimes, op. 33a (1945, 17’)

  1. Dawn
  2. Sunday Morning

III. Moonlight

  1. Storm

 

ORE 19

Il concerto preceduto da una conversazione con Gianluigi Mattietti

 

Biglietti € 40, 30, 10

Acquista online

in coproduzione con Teatro alla Scala

in coproduzione con Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano G. Verdi

 

con il sostegno di Intesa Sanpaolo

Il 30° Festival Milano Musica è realizzato

 

in collaborazione con il Teatro alla Scala

 

con il sostegno di
MiC – Ministero della Cultura
Regione Lombardia (soggetto di rilevanza regionale)
Comune di Milano
 
Intesa Sanpaolo, sponsor istituzionale

Fondazione Cariplo, Ernst von Siemens Musikstiftung, Ambassade de France en Italie, Institut français a Parigi, Fondazione Nuovi Mecenati, Fondazione Spinola, Casa Ricordi

 

in collaborazione con

Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano G. Verdi, La Francia in Scena, Pirelli HangarBicocca, Conservatorio di Milano, Fondazione Claudio Abbado, Fondazione Archivio Luigi Nono Onlus, Paul Sacher Stiftung Basilea, Università degli Studi di Milano, MEET – centro internazionale di cultura digitale con il supporto di Fondazione Cariplo, IRCAM – Centre Pompidou, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, San Fedele Musica, Teatro Elfo Puccini, Santeria, BASE Milano, mdi ensemble, Associazione musicAdesso, SONG Onlus, Fondazione Antonio Carlo Monzino, Amici di Milano Musica

 

media partner
Rai Radio3
Edizioni Zero
Classica HD
 
partner tecnico
Audio sistemi
 
Il Festival Milano Musica è membro di
IntercettAzioni
Un progetto di Circuito CLAPS, Industria Scenica, Milano Musica, Teatro delle Moire e ZONA K,
con il contributo di Regione Lombardia, MiC e Fondazione Cariplo.
Italia Festival
EFFE – Europe for Festivals, Festivals for Europe

BIGLIETTERIA FESTIVAL MILANO MUSICA

 

I biglietti per i concerti autunnali al Teatro alla Scala sono in vendita sul sito di TicketOne e nella Biglietteria di Milano Musica, presso la Biglietteria del Teatro alla Scala, largo Ghiringhelli – 1, da lunedì a sabato (ore 12-18), e inoltre domenica 17 ottobre, dalle ore 12 all’inizio del concerto.

Per i biglietti acquistati online, sul sito di TicketOne, è previsto un costo di prevendita di € 1,50 per ogni biglietto. È possibile acquistare i biglietti anche il giorno stesso del concerto presso le biglietterie delle rispettive sale a partire da due ore prima dell’inizio.

 

Consigliamo di effettuare online l’acquisto dei biglietti per favorire il rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza sanitaria ed evitare assembramenti.

È inoltre possibile acquistare i biglietti tramite bonifico bancario, scrivendo a biglietteria@milanomusica.org e indicando i dati dell’intestatario dell’ordine, i biglietti per
i concerti che si intendono acquistare, e un recapito e-mail e telefonico.

INTESTATARIO:
Milano Musica – Associazione per la musica contemporanea IBAN: IT10 S030 6909 6061 00000010284
BIC/SWIFT: BCITITMM

 

Biglietteria Milano Musica

biglietteria@milanomusica.org
tel. 02 86 11 47 presso la Biglietteria del Teatro alla Scala, nei periodi di apertura, ore 12-18

BIGLIETTI E ABBONAMENTI
 
Biglietti per i singoli concerti del Festival
Teatro alla Scala
Biglietti € 40, € 20, € 10 / Palchi Coppie € 60 / Palchi da 4 posti € 120
Pirelli HangarBicocca
Posto unico € 20
Auditorium San Fedele, Piccolo Teatro Studio, MEET Digital Culture Center, Teatro Elfo Puccini Posto unico € 10
Ai Soci di Milano Musica e ai CAMINANTES che hanno aderito alla campagna di donazione nel 2020 o che hanno contribuito attraverso il Fondo per la Nuova Musica sono riservate riduzioni del 50% per tutti i concerti del Festival.
Agli Enti convenzionati sono riservate riduzioni del 15% per i concerti al Teatro alla Scala (posti in platea e palco). L’elenco completo delle Convenzioni e delle Agevolazioni è disponibile sul sito www. milanomusica.org
Agli Studenti di Scuole Superiori, Università, Conservatori e Accademie d’Arte sono riservate riduzioni del 50% per tutti i concerti del Festival dietro presentazione della tessera di riconoscimento.

 

Abbonamento unico a 8 concerti € 100 con posto assegnato in platea o palco al Teatro alla Scala 8 concerti fissi: OSN Rai/Ceccherini (22.09), OSN Rai/Madaras (17.10), mdi ensemble (18.10), Quatuor Diotima (22.10), Ensemble Ludus Gravis (8.11), OPUS (13.11, ore 18 oppure ore 21), laVerdi/Gamba (16.11), Trio Accanto (22.11)
Ai Soci di Milano Musica e ai CAMINANTES è riservata la tariffa ridotta a € 80, con programma di sala in omaggio. Agli Studenti di Scuole Superiori, Università, Conservatori e Accademie d’Arte è riservata la tariffa ridotta a € 50. Agli Abbonati al Festival sono riservati biglietti a € 10 anziché € 20 per lo spettacolo fuori abbonamento in H