Gino Rivieccio nel suo nuovo recital “Varie ed eventuali”

Teatro Charlot di Pellezzano venerdì 26 novembre

132

Quarant’anni di carriera compiuti da poco, sessantenne e popolare one man show, volto amatissimo della comicità di scuola napoletana, Gino Rivieccio è pronto a rimettersi in gioco con un nuovo spettacolo dal titolo “Varie ed eventuali”. Un collage di testi firmati da lui stesso.

Dopo l’entrée di Massimiliano Gallo, venerdì 26 novembre alle 21 l’attore napoletano sarà il secondo ospite della prima stagione del Cinema Teatro Charlot di Pellezzano, struttura gestita da Cultura e Spettacoli e diretta da Gianluca Tortora e Piermarco Fiore, rispettivamente direttore artistico e organizzativo del polo culturale.

Napoli con le sue contraddizioni, Draghi e il suo governo, le tasse, l’euro e il caro-vita. L’annosa questione del problema lavoro, la crisi economica, le manie informatiche, i social network e le emozioni degli anni ’70 con i loro ricordi. Sono solo alcuni degli argomenti che col suo tradizionale garbo Rivieccio propone in questo recital, nel quale torna a fare il solista dopo le esperienze della commedia e della pochade. 

Nella girandola di monologhi e canzoni (al piano il maestro Antonello Cascone) che l’attore napoletano propone vengono messi alla berlina fatti e personaggi che negli ultimi due anni sono saliti alla ribalta della cronaca. Ma è la satira di costume a prevalere con osservazioni e gag sulla vita di tutti i giorni. Il tutto suffragato da alcuni suoi “storici” personaggi che il protagonista in questo genere di spettacolo non lesina mai al suo pubblico. 

Prima di salire sul palco per dare sfogo alle sue doti inconfondibili di catalizzatore, Rivieccio incontrerà anche la platea in un momento di conversazione e di confronto. Una formula che contraddistingue tutta la stagione teatrale, e che, con l’incontro con ogni “big”, offre la possibilità al pubblico di conoscere i propri beniamini più da vicino.

A dicembre la stagione teatrale si prende un mese di pausa, mentre prosegue il cinema con la proiezione di anteprime nazionali e pellicole di spessore. A gennaio la ripartenza: l’8 e il 9 tocca ai Teatri Associati di Napoli: l’ensemble, nato dall’incontro tra Libera Scena e Interno5, due realtà completamente diverse, per storia e formazione, accomunate dalla passione per il teatro e le arti in genere, si cimenta in “Natale in casa Cupiello”, l’intramontabile opera teatrale di Eduardo De Filippo in chiave contemporanea e moderna.

INFO UTILI:

 Lo spettacolo avrà inizio alle 21.

Per info e prenotazioni: 089 2593359; 350 9109146.