Ildar Abdrazakov apre la Stagione dei Recital di Canto

Venerdì 12 novembre recital del basso russo con musiche di Musorgskij e Sviridov

399
Recital Ildar Abdrazakov Pianoforte: Mzia Bachtouridze
Recital Ildar Abdrazakov Pianoforte: Mzia Bachtouridze

La Stagione dei Recital di Canto 2021~2022, particolarmente ricca di grandi nomi del canto, si apre il 12 novembre con un recital del basso russo Ildar Abdrazakov che – accompagnato al pianoforte da Mzia Bachtouridze – presenta una selezione di pagine di Musorgskij e dell’allievo di Šostakovič Georgi Sviridov.

Abdrazakov torna alla Scala dopo il trionfo ottenuto nell’Attila verdiano che ha inaugurato la Stagione 2018~2019 e prima di vestire i panni di Banco nel Macbeth previsto il prossimo 7 dicembre. È uno dei grandi artisti di casa alla Scala: dal debutto ne La sonnambula nel 2001 Abdrazakov ha cantato ne La forza del destino, Macbeth, Samson et Dalilah, Iphigénie en Aulide (con Riccardo Muti, 7 dicembre 2002), Fidelio, Moïse et Pharaon (ancora con Muti, 7 dicembre 2003), Carmen, Lucia di Lammermoor, Les contes d’Hoffmann, Le nozze di Figaro, Don Carlo e Ernani oltre che in numerosi concerti.

La Stagione dei Recital di Canto proseguirà il 9 gennaio 2022 con la straordinaria coppia formata da Waltraud Meier e Günther Groissböck, accompagnati da Joseph Breinl in musiche di Wolf, Mahler, Rott e Bruckner.  Il repertorio russo tornerà il 30 gennaio con Ekaterina Semenchuk, applaudita dal pubblico scaligero in Chovanščina nel 2019; con lei il pianista Semion Skigin.  Il grande Ferruccio Furlanetto, riascoltato recentemente come Filippo II in Don Carlo, presenterà il 4 aprile un repertorio che va da Mozart a Verdi con la pianista Natalia Sidorenko.  Il 18 maggio Juan Diego Flórez, insieme a Vincenzo Scalera, spazierà da Rossini a Gounod, mentre il 27 maggio Anna Netrebko tornerà alla Scala anche in concerto dopo le recite di Macbeth e Adriana Lecouvreur, con un programma che va da Rachmaninov a Offenbach; insieme a lei il mezzosoprano Elena Maximova, il giovane violinista Giovanni Andrea Zanon e il pianista Malcolm Martineau. Concluderà la Stagione il 4 settembre 2022, Asmik Grigorian, soprano lituano che alla Scala ha raccolto un grande successo personale in Die tote Stadt e che tornerà come protagonista della Dama di picche: in recital eseguirà musiche di Rachmaninov con il pianista Lukas Geniusas.

ILDAR ABDRAZAKOV, basso 
MZIA BACHTOURIDZE, pianoforte
Georgy Sviridov
 
Autunno
Ho lasciato la mia casa
Aprimi, angelo custode
Sentiero d’argento
Russia alla deriva
Simone, Pietro…Dove sei? Vieni da me
Dove sei, casa paterna?
Là, oltre via lattea
Suona, suona, corno fatale!
In autunno
Oh, credi, credi alla felicità
O patria, tempo felice ed eterno!
Modest Musorgskij
Cosa sono per te le parole d’amore?
Il montone
Il desiderio
La canzone della pulce
Dove sei, mia piccola stella?
Il classico
La notte
Gopak
 
da Boris Godunov
La morte di Boris 
Prezzi: da 50 a 5 euro più prevendita
www.teatroallascala.org