MetropolitanArt/ 6a edizione ALTER

Dal 4 al 19 dicembre, al sabato e alla domenica, tornano gli itinerari turistico culturali di MetropolitanArt 6/ALTER,

245

Con gli itinerari previsti nei tre primi fine settimana di dicembre 2021 si completa il programma di MetropolitanArt 6, iniziato a giugno con la Mostra Alter, che si è tenuta nello spazio Fiorenzo Alfieri dell’Accademia Albertina di Torino e alle Officine CAOS. Mostra che ha documentato con opere e installazioni interattive la pluridecennale e fertile collaborazione di Stalker Teatro con numerosi artisti della scena italiana e internazionale.

Ogni edizione di Metropolitan Art si sviluppa nel corso di un anno, coinvolgendo centinaia di persone attraverso workshop multidisciplinari, visite guidate al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e agli altri Musei che collaborano al progetto; GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, PAV Parco Arte Vivente, Centro Sperimentale d’Arte Contemporanea e Palazzo Madama Museo Civico d’arte Antica, Reggia di Venaria.

La fase culminante di Metropolitan Art sono i percorsi turistico/culturali, che in sei giornate nel mese di dicembre 2021 offrono al pubblico una sintesi del processo conoscitivo/creativo. Un viaggio che in cinque ore permetterà di entrare in contatto con luoghi di interesse culturale, opere d’arte contemporanea e di assistere alla composizione performativa Reaction, stimolata dalle mostre visitate. In scena, insieme ai performer di Stalker Teatro, i partecipanti a workshop e visite realizzate presso i Musei coinvolti nel progetto. La regia è di Gabriele Boccacini.

La performance Reaction è suddivisa in 5 quadri, riferiti a ciascuna delle mostre considerate: TOGLIAMO LA MASCHERA AL MODERNISMO (A.B.O. THEATRON. Larte o la vita, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea). PAESAGGI NATURALI PASSAGGI INDUSTRALI: SCACCO MATTO! (Una infinita bellezza, La Venaria Reale). FIESTA: EL DIA DE LOS MUERTOS (Ritratti doro e dargento, Palazzo Madama Museo Civico d’Arte Antica). UN ALTRO DA ME (Una collezione senza confini, Arte internazionale dal 1990 alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea). OLIVE VERDI GIGANTI (Sustaining Assembly al PAV – Parco Arte Vivente, Centro Sperimentale d’Arte Contemporanea).

 

IL PROGRAMMA DEI PERCORSI

Partendo da Porta Susa – Piazza XVIII Dicembre si raggiunge il Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea, fino a sperimentare l’arte performativa alle Officine Caos nel quartiere Le Vallette.

Ciascun gruppo è accompagnato dalle Artenaute del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli – Museo d’arte Contemporanea in una visita esclusiva al Castello di Rivoli, in particolare all’esposizione dedicata alla poliedrica figura di Achille Bonito Oliva A.B.O. THEATRON. Larte o la Vita, a cura di Andrea Viliani, da un concept di Carolyn Christov-Bakargiev e Achille Bonito Oliva.

 

La mostra A.B.O. THEATRON. LArte o la Vita, collega per la prima volta i diversi ma interconnessi livelli di azione in cui Bonito Oliva ha operato: espositivo (le mostre), saggistico (lo studio privato) e comportamentale (i mezzi di comunicazione di massa). Attraverso la presentazione di una molteplicità di materiali d’archivio (cataloghi, libri d’artista, inviti, brochure, cartelle stampa, progetti e immagini di allestimento, corrispondenze private, registrazioni di trasmissioni televisive, documentazioni fotografiche e video e un’ampia parte della biblioteca personale, provenienti dall’Archivio di Bonito Oliva e da altri Archivi istituzionali e privati) la mostra intende celebrare l’importanza di Bonito Oliva anche per l’affermazione del ruolo del curatore nell’ambito dell’arte contemporanea e, più in generale, mira a costituire il composito ritratto di una figura di intellettuale propositivo che ha superato le limitazioni delle strutture accademiche. La mostra raccoglie opere d’arte, documentazione di allestimenti, materiale d’archivio e una grande selezione di materiali televisivi gentilmente concessi da Rai Teche”.

 

Dopo la visita al Castello di Rivoli Museo d’arte Contemporanea il tour raggiungerà il quartiere Vallette, per conoscere le architetture di alcuni complessi di edilizia popolare progettati a partire dagli anni ’50 da importanti studi d’architettura: Raineri, Gabetti, Isola, Levi Montalcini, Renacco e Cavallari Murat (visita a cura del Centro di Documentazione Storica della Circoscrizione 5).

L’esperienza si conclude con l’accogliente ospitalità delle Officine CAOS, centro internazionale cross-disciplinare per l’innovazione culturale e sociale, che offrirà al pubblico un rinfresco conviviale a cui seguirà in teatro la performance Reaction.

Al termine della performance il gruppo sarà riaccompagnato a Porta Susa,

 

QUANDO:

Sei date, nei primi tre fine settimana di dicembre 2021

sabato 4, domenica 5, sabato 11, domenica 12, sabato 18, domenica 19.

Gli orari sono diversificati tra sabato e domenica per rispondere alle diverse esigenze del pubblico.

Sabato 4, 11 e 18 dicembre

h.17.00: partenza in bus privato da Porta Susa;

h.17.45: visita al Castello di Rivoli;

h.19.30: arrivo alle Officine CAOS e rinfresco;

  1. 20.30: spettacolo “Reaction” ispirato

alle opere esposte nei Musei partecipanti;

  1. 22.00: arrivo in bus a Porta Susa.

 

Domenica 5, 12 e 19 dicembre

h.15.00: partenza in bus privato da Porta Susa;

h.15.45: visita al Castello di Rivoli;

h.17.15: visita al quartiere Vallette;

h.17.45: arrivo alle Officine CAOS e rinfresco;

h.18.30: spettacolo “Reaction” ispirato

alle opere esposte nei Musei partecipanti;

h.20: arrivo in bus a Porta Susa.

 

GREEN PASS E PRENOTAZIONE OBBLIGATORI.

In considerazione dei posti limitati si consiglia di prenotare tempestivamente.

 

COSTO BIGLIETTO 25€

RIDOTTO 20€ (over 60, studenti con tessera universitaria, Abbonamento musei Torino Piemonte, Tessera AIACE, Torino+Piemonte Contemporary Card, Torino+ Piemonte Card, carte Plus e Smart del Circolo dei Lettori).

RIDOTTO 15€ (under 18 e residenti Circoscrizione 5)

Omaggio per disoccupati e disabili con attestazione o tessera.

 

Metropolitan Art è un progetto realizzato da Stalker Teatro/Officine CAOS con la collaborazione del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea e con il sostegno di MIBACT, Regione Piemonte, Città di Torino.