“Premio Speciale 2021” di Fondazione Zucchelli

Domenica 28 novembre 2021 presso l'Opificio Golinelli di Bologna

123
Domenica 28 novembre 2021 alle 18, l’Opificio Golinelli di Bologna ospita la prima esibizione delle quattro performances artistico-musicali che concorrono al Premio Speciale 2021 di Fondazione Zucchelli, ideate e interpretate da studentesse e studenti dell’Accademia di Belle Arti e del Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini, di Bologna.
A conclusione, sarà proclamata la performance vincitrice, selezionata da una giuria di esperti.
Dal 1963, la Fondazione Zucchelli sostiene le nuove generazioni assegnando, attraverso l’annuale Concorso Zucchelli, borse di studio alle studentesse e agli studenti più meritevoli dell’Accademia e del Conservatorio, di Bologna. Dal 2015 ha ampliato la gamma dei riconoscimenti con il Premio Speciale,che prevede la realizzazione di progetti di performance ideati congiuntamente dai giovani talenti dei due istituti di alta formazione bolognesi. Le importanti trasformazioni nella didattica, nella fruizione dell’attività artistico-culturale e nell’uso delle tecnologie derivate dall’emergenza sanitaria da Covid-19, hanno indotto la Fondazione Zucchelli a introdurre un’importante novità nell’edizione 2021 del Premio Speciale , potenziandone il dialogo virtuoso tra le discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo: l’introduzione di un laboratorio di 50 ore negli spazi del Mercato Sonato dell’Orchestra Senzaspine di Bologna, tra maggio e novembre 2021, a cui hanno partecipato 15 studentesse e studenti, con il coordinamento dei docenti Anna de Manincor (Accademia) e Michele Serra(Conservatorio) e in collaborazione con l’ Orchestra Senzaspine, associazione bolognese che conta oggi oltre 450 musicisti under 35.
Le studentesse e gli studenti partecipanti al laboratorio, suddivisi in quattro formazioni , hanno lavorato in squadra con intraprendenza e creatività, approfittando di un’occasione importantissima per mettere alla prova le proprie competenze e svilupparne di nuove al di fuori del contesto accademico, e dando vita alle quattro performances che saranno presentate in anteprima nel corso della serata.

 

Über-opera “Il Conte di Klagenheim”
Federica Casadei (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): produzione video
Maria Krymskaya (Accademia di Belle Arti, Corso di Scultura): visual effects
Mario Quaggiotto (Conservatorio, Corso di Composizione): composizione musicale

Scena III – Intermezzo
Alessandra Carta (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): scenografia, luci e coordinamento
Luca Cavicchi (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): scenografia e oggetti di scena
Daniele Di Feo (Accademia di Belle Arti, Corso di Linguaggi del Cinema e dell’Audiovisivo): montaggio video
Diego Tripodi (Conservatorio, Corso di Composizione): composizione musicale

 

Antelux
Marco Menditto (Conservatorio, Corso di Musica elettronica): elaborazione elettronica
Pavlo Mykhaylin e Francesco Morresi (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): allestimento, luci e programmazione
Federico Urso (Conservatorio, Corso di Composizione): composizione musicale

#4
Sofia Borelli (Accademia di Belle Arti, Corso di Scultura): scenografia, allestimento
Vasiliki Koushiappa (Conservatorio, Corso di Musica elettronica): composizione elettronica ed esecuzione dal vivo
Gioele Villani (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): allestimento e programmazione
Xu Zeng (Accademia di Belle Arti, Corso di Pittura): pittura dal vivo

 

Ingresso esclusivamente su prenotazione, fino a esaurimento posti.
Per consentire l’ingresso e la permanenza in sicurezza, è richiesta la registrazione all’evento attraverso la pagina eventbrite > bit.ly/3mT4Dxy