Sul Cuscino: al Franco Parenti un viaggio onirico tra voce, corpo e movimento

Il 3 dicembre a Teatro Franco Parenti per beneficenza

311

Una serata spettacolo a favore di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica, con Kataklò Athletic Dance Theatre e NicoNote. Il viaggio inizia già nel foyer: i danzatori danno vita a tableau vivant creati con gli abiti dei fashion Designer IED Milano

I danzatori acrobatici di Kataklò Athletic Dance Theatre (con alcuni giovani talenti dell’Accademia Kataklò) incontrano le atmosfere sonore di NicoNote e gli outfit dei neo Fashion Designer IED Moda Milano. Ne nasce Sul cuscino, un’esperienza di viaggio onirico al Teatro Franco Parenti, una serata spettacolo con finalità benefica ideata dal docente e coordinatore IED Alon Siman-tov e realizzata in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design.

La serata, in programma il 3 dicembre a favore di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica, si dipana a partire da un centro focale: l’oggetto cuscino, elemento simbolico di intimità e familiarità. Il viaggio inizia per lo spettatore già nel foyer, dove i danzatori – negli abiti dei neodiplomati IED Moda Milano e accompagnati dall’intervento poetico di NicoNote – danno forma a tableau vivant che introducono ciascuno alle suggestioni di un sogno, richiamando quell’interazione tra corpo, abito e danza espressa, in via inedita, nel fashion film PÓST IED Avant Défilé 2021, presentato lo scorso giugno da IED con Kataklò.

 Il viaggio prosegue poi e cambia forma sul palco della Sala Grande: valorizzato dalle atmosfere sonore della voce di NicoNote e ancora da alcuni outfit a tema degli ex studenti IED Moda Milano, il teatro diventa lo scenario onirico in cui i corpi dei danzatori si immergono, accompagnando il pubblico dentro una dimensione ineffabile. I corpi, mossi dall’eclettica sensibilità delle coreografie di Giulia Staccioli, danno vita a un racconto fisico che esplora ogni possibilità del gesto atletico e coreutico.

In questo racconto NicoNote si immerge nel disegno coreografico dando forma a veri e propri paesaggi sonori, in cui la voce e il suono diventano corpo danzante in dialogo profondo con i corpi in scena. La voce attraversa i testi, tra frammenti da Peter Handke a Pier Vittorio Tondelli, da Amelia Rosselli a Elizabeth Bishop, rielaborazioni da brani celebri di Henry Purcell a Robert Schumann e materiali originali di NicoNote. Onirica e sospesa tra suono ed elettronica, NicoNote danza con la sua voce, disegnando uno spazio accogliente, profondo, nel calore di una intimità condivisa.

Il cuscino è doppiamente protagonista degli intenti benefici della serata: 30 pezzi unici decorati dagli studenti dell’Istituto Europeo di Design saranno in vendita al pubblico nel foyer del Teatro a favore di FRO Onlus.

I biglietti per il pubblico sono disponibili su (https://teatrofrancoparenti.it/spettacolo/sul-cuscino/)  o presso la biglietteria del Teatro Franco Parenti.

Le collezioni moda degli ex studenti IED Milano

Nel foyer del Franco Parenti e sul palco della Sala Grande il tema onirico è ripreso dagli abiti che compongono i tableau vivant (di Dara Silva Bulleri, Valentina Franchi e Gaetano Stea, ex studenti IED Milano), in quelli che vestono NicoNote (ancora Dara Silva Bulleri) e che intervengono in alcune coreografie (Gioele Costantini).

 

3 dicembre, ore 19.30, Teatro Franco Parenti

Serata – spettacolo a favore delle attività di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica

Ideata da Alon Siman-tov in collaborazione con IED – Istituto Europeo di Design

Coreografia e regia: Giulia Staccioli, Kataklò

Suono e voce: NicoNote

Danza e Movimento: Compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre e giovani danzatori di Accademia Kataklò Giulia Staccioli