“The Primitals”

Dal 2 al 5 dicembre, giorni feriali ore 21.00, domenica ore 16.30 al Teatro di Rifredi a Firenze

281

 Arriva in Italia per la prima voltain esclusiva al Teatro di Rifredi di Firenze, il nuovo travolgente spettacolo della pluripremiata compagnia Yllana, in una strepitosa formazione con il quartetto di cantanti Primital Brothers – alias Íñigo García Sánchez, Pedro Herrero, Adrián García e Manu Pilas, quest’ultimo voce dell’ormai celebre “Bella Ciao” che interpreta nella serie tv “La casa di carta”. Applaudita dal pubblico del Festival di Avignone Off come miglior musical, la commedia nata dal sodalizio artistico tra due istituzioni del teatro spagnolo sarà in scena da giovedì 2 a domenica 5 dicembre (giorni feriali ore 21, domenica ore 16.30). Protagonisti quattro aborigeni provenienti da un pianeta simile alla Terra, decisi a conquistare il pubblico inondandolo con tutte le canzoni che hanno assorbito nei loro viaggi oltre i confini dello spazio e del tempo, tra risate e colpi di machete. Adatto anche per famiglie e bambini sopra gli 8 anni, “The Primitals” ha fatto il giro del mondo, e dopo Spagna, Corea del Sud, Cile, Portogallo, Belgio, Francia e Venezuela è pronto a sbarcare a Firenze a suon di arie d’opera e canzoni pop (info e prenotazioni: 055/422.03.61 – www.toscanateatro.it).

La storia che i protagonisti portano in teatro è quella strana e assurda di una tribù lievemente disfunzionale, divisa fra lotte intestine, sogni di grandezza, squilibri mentali e formule magiche millenarie. Si parte subito a ritmo di musica, l’unico linguaggio comune tra questi bizzarri alieni e il pubblico, in un rituale sciamanico a quattro voci che si apre con un semplice soul per arrivare ai temi più complessi della musica classica e contemporanea. Tutti gli stili sono passati al setaccio dagli estrosi musicisti e cantanti; si passa da “Yesterday” dei Beatles, ai “Carmina Burana”, da “Sweet dreams” degli Eurythmics all’immortale “Bohemian Rhapsody” dei Queen. In un’ora e mezza di spettacolo i quattro aborigeni raccontano agli spettatori i loro sogni e le loro illusioni, trascinandoli in un meraviglioso viaggio sulle note dalle colonne sonore composte da John Williams perIndiana Jones”, “Star Wars”, “E.T, oltre che su quelledi altri film e serie tv di grande successo come “Mission Impossible” e “Il trono di spade”.

 

Fondato nel 1991, Yllana è un collettivo di artisti impegnato nella produzione, distribuzione e promozione di eventi teatrali che fa del mimo e dell’espressione gestuale la sua forma espressiva d’elezione, per un risultato di pura energia. Con all’attivo 28 anni di attività e trenta diversi spettacoli, con più di 12.000 rappresentazioni in 44 paesi diversi, la compagnia crea i suoi lavori attraverso l’uso di suoni, gesti ed esilaranti gag slapsick dando vita a un mondo surreale dove tutto è possibile. E proprio questo è “The Primitals”, con in aggiunta un trascinante twist canoro grazie alla collaborazione con i Primital Brothers che, sotto la direzione del compositore Santi Ibarretxe e con la regia di Joe O’Courneen, mostrano doti vocali sorprendenti, con emozionanti cambi di tono e di registro accompagnati da una coinvolgente fisicità. The Primitals è il settimo spettacolo di Yllana ospitato al Teatro di Rifredi, dove dal 2009 la compagnia è ormai di casa, e solo a Firenze ha divertito più di 7.300 spettatori.

Inoltre per l’occasione il Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II 303) si fa promotore di un pacchetto turistico per scoprire una Firenze autentica e insolita, fuori dai soliti circuiti, proponendo agli spettatori un percorso tra ottima cucina toscana, musei e ville storiche e la migliore accoglienza che il quartiere di Rifredi offre. Chi ha acquistato un biglietto per lo spettacolo potrà soggiornare con tariffa agevolata presso l’Hotel Raffaello (viale Morgagni 19), struttura 4 stelle che offre ai suoi ospiti ospitalità ed eccellenza, a due passi dal cuore della città. Mostrando il titolo d’accesso allo spettacolo si potranno ricevere omaggi presso due istituzioni della cucina locale: il ristorante I fratelli briganti (piazza Giorgini 12R) e il chiosco Le Trippaie (piazza Dalmazia 10), oltre che partecipare, sabato 4 dicembre alle 11.00, a un’esclusiva visita guidata della villa medicea La Petraia (via della Petraia 40) a cura di AMIR, progetto finalizzato a proporre attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri, e visitare con tariffa agevolata il Museo Stibbert (via Stibbert 26), famoso in tutto il mondo per la sua collezione di armi e arredi. Inoltre, presso la Libreria Florida (via Corridoni 32/R) sarà possibile ricevere in omaggio il libro di un autore o autrice fiorentino di livello internazionale.

L’attività del Centro di Produzione Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il sostegno di Fondazione CR Firenze e Unicoop Firenze e con la collaborazione di Libreria Florida e Hotel Raffaello.

Misure anti-Covid 19

Le poltrone in sala saranno disposte in modo tale da garantire il distanziamento
Per l’accesso in teatro verranno applicate le seguenti procedure:

– mascherina obbligatoria

– green pass

– misurazione febbre

– igienizzazione mani

– solo posto assegnato

PREZZI

Ingresso intero € 16,00 – ridotto € 14,00

biglietteria@toscanateatro.it

PREVENDITA

Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it

Punti Vendita nei Circuiti Online BoxOfficeToscana e Ticketone

on line www.boxofficetoscana.it – www.ticketone.it