Amadeus

Dopo un anno di assenza, a dicembre 2021mlo storico mensile di musica classica riprende le pubblicazioni con un nuovo editore.

237

Dopo un anno di assenza, dovuta alla chiusura del precedente editore, Amadeus, lo storico mensile di musica classica, torna a dicembre in edicola in tutta Italia.

A pubblicarlo ora è Michelangeli editore di Milano, azienda leader nei periodici musicali. Il direttore è il giornalista e musicista Filippo Michelangeli. Fondata nel 1989, Amadeus fu la prima testata italiana ad uscire sul mercato con un cd allegato e da allora è sempre rimasta fedele all’impostazione iniziale.

Ad Amadeus collaborano importanti giornalisti e critici musicali, tra gli altri Angelo Foletto, Alberto Mattioli, Paolo Gallarati, Luca Ciammarughi, Luisa Sclocchis, Piero Mioli, Pino Pignatta. E torna come editorialista Gaetano Santangelo, che di Amadeus è stato il fondatore.

Nel numero di dicembre campeggia in copertina la violinista cagliaritana Anna Tifu, regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni di concerti italiane e internazionali, di cui è allegato un cd che la vede protagonista, accompagnata dall’orchestra dell’Accademia di Santa Sofia, in pagine di Vitali, Bach e Mendelssohn.

Tra i contenuti, un’intervista doppia a Enrico Stinchelli e Michele Suozzo, conduttori della popolare trasmissione radiofonica dedicata all’opera “La Barcaccia”; un’intervista esclusiva al direttore britannico Daniel Harding, prediletto da Abbado, uno speciale sui teatri storici italiani che accende i riflettori sullo splendido Bibiena di Mantova.

Amadeus esce in edicola a 11,00 euro, compreso il cd.