eatro Civico 14 ospita due appuntamenti: sabato il Premio Ubu Roberto Latini e domenica il ritorno a casa di Collettivo EST

211

Due nuovi appuntamenti arricchiscono l’offerta della stagione 2021/2022 di Teatro Civico 14, a Caserta.

Il primo dei due appuntamenti è Il Cantico dei Cantici, in scena il 4 dicembre per l’adattamento, la regia e l’interpretazione di Roberto Latini, di produzione Fortebraccio Teatro e Compagnia Lombardi – Tiezzi e con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi. Le musiche e i suoni sono curati da Gianluca Misiti, vincitore del Premio Ubu 2017 come Miglior progetto sonoro o musiche originali.

Il 5 novembre, dopo i successi di Torino, torna a casa il Collettivo Elettroshock Therapy (EST) con lo spettacolo Disintegrazionecon Ilaria Delli Paoli, il sound design di Paky Di Maio e la visual art di Francesco Zentwo Palladino. 

 Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più antichi di tutte le letterature. E, come si legge nelle note di regia, se lo si considera senza riferimenti religiosi e interpretativi, può apparirci all’improvviso come in una dimensione onirica, non di sogno, ma di quel mondo, forse parallelo, forse precedente, dove i sogni e le parole ci scelgono e accompagnano.

<< Non ho tradotto alla lettera le parole, sebbene abbia cercato di rimanervi il più fedele possibile. Ho tradotto alla lettera la sensazione, il sentimento, che mi ha da sempre procurato leggere queste pagine. Ho cercato di assecondarne il tempo, tempo del respiro, della voce e le sue temperature.

Ho cercato di non trattenere le parole, per poterle dire, di andarle poi a cercare in giro per il corpo, di averle lì nei pressi, addosso, intorno; ho provato a camminarci accanto, a prendergli la mano, ho chiuso gli occhi e, senza peso, a dormirci insieme.>> (Roberto Latini)

Roberto Latini è vincitore del Premio Ubu 2017 come Miglior attore/performer. Nel 2018 viene incaricato dal Piccolo Teatro di Milano a dirigere Il teatro comico, commedia alla base della riforma goldoniana e che Roberto Latini definisce «coscienza del teatro»; in scena con Roberto Latini alcuni ex allievi di Leo de BerardinisElena Bucci, Marco Manchisi e Marco Sgrosso.

Inoltre, Latini sarà protagonista al Teatro Civico 14 dall’1 al 3 dicembre di un laboratorio per attori dal titolo Del pieno e del vuoto.

Disintegrazione – splendida magnetic electric machine cresce di tappa in tappa arricchendosi e manipolandosi attraverso la ricerca dei suoni e delle immagini del trio. Dopo il successo riscosso a Torino, il Collettivo EST torna alle origini e replica lo spettacolo al Teatro Civico 14 domenica 4 dicembre.

 Il percorso sonoro e visivo è tutto in forma live e scandito dalle parole di David Bowie, Marilyn Monroe, the Cure, J. C. Ballard, Joy Division, Baudelaire e da una preghiera in onore della Santissima Muerte messicana, con momenti in lingua madre.

Paky Di Maio, musicista e sound designer, e Ilaria Delli Paoli, attrice e organizzatrice teatrale, lavorano da dieci anni insieme realizzando spettacoli per il teatro con la compagnia Mutamenti/Teatro Civico 14. I loro percorsi si intrecciano con quello di Francesco Zentwo Palladino, designer e visual artist per dare vita al collettivo EST.

Tutte le info e i biglietti al sito: https://www.teatrocivico14.org