Il corpo originario

Dal 28 al 30 dicembre 2021 al Teatro Biblioteca Quarticciolo un intenso programma di performance, installazioni, formati ibridi.

409

Torna a Roma Enzo Cosimi, in un’intensa tre giorni di performance, installazioni, masterclass e interventi artistici, che trasforma e dilata gli spazi del Teatro Biblioteca Quarticciolo in un flusso immersivo  di immagini e azioni. Il progetto, costruito e pensato con una sua interna drammaturgia, invita il pubblico ad attraversare liberamente le installazioni e  lasciarsi penetrare polifonicamente dagli ambienti. 

Il corpo originario si avvia il 28 dicembre con la prima intensa giornata di performance e formazione, laboratoriale e teorica, aprendo con la masterclass a cura di Enzo Cosimi e la presentazione del libro Enzo Cosimi una conversazione quasi angelica – 10 domande per uso domestico a cura di Maria Paola Zedda. 

Nella stessa serata negli spazi del teatro sarà presentata Take me up, Take me higher, installazione performativa di Enzo Cosimi, immersa tra le immagini del fotografo e artista Lorenzo Castore, un lavoro  riflette sul rapporto tra il desiderio e i suoi aspetti più profondi con cui interroga l’esistenza, dall’estasi mistica alla freddezza fatale della morte, e sulla loro percezione nel mondo contemporaneo. 

Il secondo giorno il programma prosegue con OFF LABEL, installazione di Enzo Cosimi con Egon Botteghi, in prima assoluta, un percorso nella transessualità FtoM dei corpi che reinventano modalità inedite per abitare lo spazio fisico, urbano e sociale e che pagano il peso di un’invisibilità inflitta che relega ai margini le loro storie. 

La serata prosegue con un’altra prima assoluta, THE RESPIRATOR, sempre a firma di Enzo Cosimi,  lavoro che si  confronta metaforicamente, attraverso la splendida traccia sonora di Gregory Whitehead, con l’esperienza pandemica. L’azione deflagra in una visione di morte, immersa in un flusso di energia erotica e vitale.

Chiude la serata VISIONE AFRICANA, progetto nato in occasione del focus MY_DAY_ MAY_DAY, carte blanche a Enzo Cosimi, voluto da Gabriele Lavia, curato da Enzo Cosimi e Maria Paola Zedda.  Una folgorazione visiva e ipnotica riporta alla luce i fantasmi dell’Africa, rievocando ed esorcizzando in una pratica rituale gli spettri della schiavitù del colonialismo passato e recente, lasciando emergere la forza ancestrale di un continente violentato, che si sottrae, attraverso l’opacità del suo sguardo e la potenza della visione magica e simbolica, all’istanza modernista del pensiero occidentale. 

Il programma si chiude il 30 dicembre con l’incontro Linguaggi dell’installazione – a cura di Valentina Valentini, docente di Arti performative e Arti Elettroniche e digitali dove sarà attraversato  il campo delle interferenze fra teatro, arte e nuovi media.

Sarà presentata come evento finale la performance Simpatia n.1 – composizione per 4 corpi, lavoro di esordio del duo composto dal sound designer Filippo Lilli  e la performer, Valentina Sansone. 

Biglietto intero giornaliero 10 euro. Ridotto 8 euro. 

Masterclass 8 euro 

 

Informazioni :

info@enzocosimi.com

tel. 327.3287810 – 3493716769

PROGRAMMA

Day 1

28 dicembre

Ore 17 / 18.30

Masterclass con Enzo Cosimi

Ore 19

Enzo Cosimi una conversazione quasi angelica – 10 domande per uso domestico 

presentazione del libro a cura di Maria Paola Zedda

Ore 20

Take me up, Take me higher

Installazione performativa di Enzo Cosimi, con Alice Raffaelli, Luca Della Corte, Carlotta Floridia, Eugenio Pennini Giulia Pirandello

immagini Lorenzo Castore

Day 2

29 dicembre

Ore 18

Off Label

Installazione performativa di Enzo Cosimi con Egon Botteghi

Ore 19

The Respirator

Installazione performativa di Enzo Cosimi con Alice Raffaelli e Lorenzo Caldarozzi 

Ore 20

Visione Africana

Installazione performativa di Enzo Cosimi con Ambra Stucchi

Day 3

30 dicembre

Ore 19

I linguaggi dell’installazione

incontro con Valentina Valentini e Maria Paola Zedda

Ore 20.30

Simpatia n.1 – composizione per 4 corpi

Performance di e con Filippo Lilli e Valentina Sansone

Le performance saranno replicate più volte nell’arco della giornata.