Il Gran Concerto di Capodanno

All’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo, Belluno

336

Un appuntamento tradizionale ma dal programma frizzante e inconsueto: il Gran Concerto di Capodanno proposto da CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale coorganizzata dal Comune di Cortina d’Ampezzo e dall’associazione trevigiana Musincantus con il supporto del Circuito Multidisciplinare Regionale Arteven, giovedì 30 dicembre alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo affiancherà al classico repertorio viennese, eseguito dall’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Davide Dellisanti, le più celebri arie tratte dal repertorio lirico e di intramontabili canzoni napoletane, interpretate dalla soprano venezuelana Ines Salazar, ricordata come “la Tosca del centenario” per aver interpretato il celebre ruolo al Teatro dell’Opera di Roma nel 2000.

Il teatro risuonerà della festosa magia che valzer e polka della famiglia Strauss sanno diffondere, accontentando gli amanti della tradizione, ma si riempirà anche di alcune tra le più amate arie liriche, da l’Ouverture della Carmen di Georges Bizet a Io sono l’umile ancella da Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea. Completeranno il programma classico sinfonico Ouverture e Porgi amor da Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart e Intermezzo da Cavalleria Rusticana, e per finire non mancherà un contributo italiano contemporaneo con Non ti scordar di me e Torna a Surriento di Ernesto De Curtis e Fantasia di Ennio Morricone. Presenterà la serata la giornalista Elena Filini.

Ines Salazar, originaria di Caracas, è un’interprete verdiana e pucciniana d’eccellenza, definita anche una delle migliori interpreti di “Tosca” degli ultimi anni. Si esibirà a Cortina d’Ampezzo per la prima volta, tuttavia con il Veneto ha un rapporto speciale: ha infatti studiato al Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto, Treviso, con il maestro Osvaldo Alemanno e arrivò in finale al XVIII Concorso internazionale per cantanti Toti Dal Monte a Treviso. La nostra regione è stata quindi per lei il trampolino per una carriera stellare che l’ha vista grande protagonista sui palcoscenici di tutto il mondo, dove si è distinta per le interpretazioni verdiane e pucciniane.

Il legame con il territorio sarà suggellato dalla presenza dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, nata nel 1980 come orchestra stabile del Teatro Comunale di Treviso, strumento principale della Bottega diretta da Peter Maag e da vent’anni, con l’aiuto finanziario della Regione Veneto, attiva a livello regionale nella diffusione della cultura musicale, sia in luoghi deputati sia in luoghi inattesi per favorire l’incontro tra grande musica e nuove platee. Dal 2014 ad oggi ha accompagna il trio Il Volo in numerosi concerti.

Il direttore dell’orchestra sarà Davide Dellisanti, pianista e assistente di alcuni tra più grandi cantanti lirici contemporanei e di numerosi cantanti pop (da Antonella Ruggero ad Alessandra Amoroso) che vanta diversi incarichi anche come direttore artistico e direttore musicale ed ha all’attivo oltre 1500 concerti tra Europa, Giappone, Cina, Corea, Africa, America, Egitto e Brasile, tra i quali si ricordano in particolare quelli a Roma per il Presidente della Repubblica e per Papa Francesco nel 2017. In qualità di direttore d’orchestra, importante è la collaborazione con la Tciaikowsky Simphony Orchestra. Nel 2020 ha vinto il Premio alla carriera Enrico Caruso e nel 2021 è stato destinatario del Premio Internazionale Thomas Schippers per la direzione d’orchestra.

Biglietti: intero euro 28,00, under 25 euro 13,00

In vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina

I prossimi eventi. Lunedì 3 gennaio 2022 si tornerà a teatro per il concerto Corpo Musicale in festa: all’Alexander Girardi Hall alle 20.45 il Corpo Musicale di Cortina d’Ampezzo, una formazione che ha festeggiato i 160 anni di attività ed è divenuta un simbolo tradizionale della Regina delle Dolomiti, si esibirà diretto da Simone Nucciotti. Oltre al coinvolgente repertorio musicale che spazia attraverso marce, brani classici, musica leggera, musica da film, composizioni originali di autori contemporanei, musica sacra e natalizia, i costumi in stile ampezzano settecentesco assicurano una spettacolare coreografia (ingresso gratuito).

Venerdì 7 gennaio il sipario si aprirà nuovamente sull’eccellenza internazionale: all’Alexander Girardi Hall alle 20.45 andrà in scena Lo Schiaccianoci, uno dei più celebri balletti russi, proposto dal Russian Classical Ballet di Mosca, compagnia diretta da Evgeniya Bespalova e composta da un cast di stelle del balletto russo, selezionato nelle più prestigiose scuole coreografiche di Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk e Perm. L’appuntamento è organizzato con il supporto del Circuito Multidisciplinare Regionale Arteven (biglietti in vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina).

Per accedere agli spettacoli è richiesta l’esibizione del Green pass.