Premio Orfeo

197

L’album La cetra di sette corde è la prima registrazione monografica interamente dedicata alla figura di Francesco Rasi come compositore che esce oggi nel 400° anniversario della morte del tenore e musicista aretino (30 novembre 1621).

Primo interprete dell’Orfeo di Monteverdi, strepitoso tenore e poeta con una vita costellata da trionfi, continui viaggi, debiti e omicidi, Rasi fu conteso dalle corti d’Italia e d’Europa.
I brani contenuti nell’album, su testi di Petrarca, Guarini, Chiabrera e dello stesso Rasi (con dieci prime incisioni mondiali) sono tratti dalle Vaghezze di Musica e dai Madrigali del 1608 e 1610.
Il tenore Riccardo Pisani esplora la loro straordinaria forza poetico-musicale, in un microcosmo di affetti idealmente ordinati in sette corde.
Lo accompagna l’Ensemble Arte Musica, diretto dal clavicembalista Francesco Cera che da anni collabora con Pisani alla riscoperta del repertorio vocale del Seicento italiano.