“Singin’ Musical” con Le Muse e Sonic Factory

Venerdì 31 dicembre dalle 22:00 l’ultimo atto della stagione concerti 2021 Teatro Sociale Camogli,

259
Venerdì 31 dicembre dalle 22:00 l’ultimo atto della stagione concerti 2021, per un Capodanno scoppiettante e una serata speciale all’insegna del musical. Sul palco il quartetto d’archi Le Muse e i musicisti della tortonese Sonic Factory.

È il gran finale della stagione di riapertura del Teatro Sociale di Camogli, e anche l’appuntamento che chiude il 2021 e apre il nuovo anno, quello in programma venerdì 31 dicembre a partire dalle ore 22:00. L’ultimo attesissimo evento della stagione concerti è “Singin’ Musical”, ad accompagnare la notte di Capodanno in Teatro.

Nato dalla collaborazione tra l’ensemble Le Muse – il gruppo tutto al femminile fondato dal maestro Andrea Albertini – e Sonic Factory – realtà musicale di Egidio Perduca e Mauro Isetti che si occupa di produzioni musicali a tutto tondo – “Singin’ Musical” è uno spettacolo dedicato al genere musicale che da oltre un secolo affascina il pubblico di tutto il mondo. Dal mitico “Singing In The Rain” al recente “La La Land”, da “Cabaret” a “Footloose”, da “La febbre del sabato sera” a “Grease” e a “Saranno famosi”, sono tante le pellicole cinematografiche e le serie televisive le cui colonne sonore, canzoni e passi di danza sono entrati nella memoria collettiva e nella storia musicale.

Insieme al quartetto d’archi Le Muse, composto da Beatrice Puccini primo violino, Roberta Tumminello secondo violino, Ilaria Bruzzone alla viola e Chiara Alberti al violoncello, saliranno sul palco i musicisti dell’etichetta discografica tortonese Sonic Factory: Egidio Perduca (chiatarra e cori), Mauro Isetti (basso e cori), Paolo Facco (batteria e cori) e Alessandro Toselli (pianoforte). E poi i contributi canori solisti, che saranno quelli di Daniela Placci e Massimo di Lullo. Insomma, due meravigliose voci pop, una band ritmica e un quartetto d’archi guideranno nel fantastico mondo del musical, dai primi esempi di inizio Novecento ai giorni nostri. E le immagini in retroproiezione arricchiranno lo spettacolo.

Il musical deriva storicamente dal nostro melodramma, del quale conserva l’afflato descrittivo delle passioni umane attraverso la musica, rivisto però con il gusto artistico tutto particolare dell’America del Nord. In quell’area geografica ha inizio, infatti, la sua storia: l’azione viene portata avanti sulla scena non solo dal canto, come nel melodramma, ma anche dalla recitazione e dalla danza, che fluiscono in modo spontaneo in una compresenza ben integrata e armonizzata. Un suo corrispondente in Italia è la commedia musicale (della quale è presente in programma un fulgido esempio, “Aggiungi un posto a tavola” del grande Armando Trovajoli). Ecco allora che le note di “Jesus Christ Superstar”, “Il mago di Oz”, “Bohemian Rapsody”, “Porgy and Bess”, “Notre Dame de Paris”, “Il Re Leone”, “Mamma mia”, “West Side Story”, “Sister Act”, “Flashdance” e molte altre permetteranno di vivere quel mondo affascinante e denso di ritmi e melodie tutte a stelle e strisce.

Ma non è l’unico appuntamento della settimana. Ad anticipare lo spettacolo, mercoledì 29 dicembre alle ore 11:30 sempre presso il Teatro Sociale di Camogli ci sarà la presentazione della stagione gennaio-giugno 2022: un evento a ingresso libero con prenotazione in cui verranno illustrati gli spettacoli e gli eventi dell’anno nuovo fino al mese di giugno, con la partecipazione del Sovrintendente Giuseppe Acquaviva e del Presidente Maurizio Castagna.