”Comunicare bellezza” – Al via il nuovo bando 2022

Un programma di sostegno ai progetti culturali e territoriali in tutta Italia, anche grazie all’adesione del mondo della comunicazione, che ha risposto alla call della Fondazione Italia Patria della Bellezza e “adottato” i più meritevoli tra i partecipanti al bando 2021.

416

Nella conferenza stampa che si è tenuta lo scorso 11 novembrea Milano sono stati presentati il programma della Fondazione Italia Patria della Bellezza e le attività a sostegno di progetti culturali di varia natura su tutto il territorio italiano, per affiancarli e aiutarli a comunicare la bellezza, intesa nella sua accezione più ampia e universale: arte, turismo, storia, cura del paesaggio, creatività e design, ricerca scientifica e tecnologica, produzione e progettualità, patrimonio agroalimentare ed eccellenze manifatturiere.

È stata inoltre l’occasione per lanciare ufficialmente il nuovo bando per il 2022.

Il supporto di Fondazione Italia Patria della Bellezza è dedicato in particolare al finanziamento delle attività relative alla comunicazione, alla promozione e al branding, con l’obiettivo di far crescere realtà virtuose già esistenti, per colmare il vuoto relativo all’aspetto della comunicazione dei progetti culturali in Italia e diffondere la consapevolezza del suo valore competitivo e del suo ruolo strategico.

Fare della Bellezza l’Identità Competitiva dell’Italia è la mission della Fondazione che, con un approccio inclusivo e “dal basso”, promuove i progetti che si distinguono per la loro capacità di valorizzare i territori, trovando una nuova chiave di lettura e di fruizione del patrimonio materiale e immateriale del Paese.

Il progetto Lazzaretti Veneziani è stato selezionato e premiato già nel 2020, come esempio virtuoso di conservazione e promozione di un ambiente unico, sia dal punto di vista naturalistico che storico, nella laguna veneta.

I vincitori per il bando edizione 2021 sono stati MUDIS – Museo diffuso Santadi (Sardegna), Gypsotheca e Museo Antonio Canova (Veneto), che hanno ricevuto ognuno un premio di 30.000 euro con cui finanziare specifiche attività di comunicazione, mentre i Borghi Sibillini (Marche) e Mus-e (in tutta Italia), si sono aggiudicati la realizzazione pro bono dell’attività di branding e comunicazione.

Così Roger Botti, General Manager di Robilant Associati, commenta il proprio coinvolgimento per il bando: “Nel nostro lavoro cerchiamo ogni giorno di portare con passione un ‘estratto di cultura’, al servizio dell’industria. L’interesse per la salvaguardia e la promozione di Cultura e Bellezza nel nostro Paese è per noi una sorta di restituzione, di ringraziamento per il nutrimento che tanto abbiamo ricevuto da essa e a cui ci ispiriamo ogni volta che possiamo, durante i nostri progetti.”

“Le categorie e i contenuti dei progetti che hanno aderito al bando sono molto vari, tutti di grande interesse”, commenta Maurizio di Robilant, presidente della Fondazione: “si va dai piccoli borghi storici ai parchi archeologici, da musei e festival fino a progetti di marketing territoriale. Nell’esaminarli abbiamo compiuto un vero e proprio viaggio nella bellezza del nostro Paese! Tutti i partecipanti sono accomunati da una grande competenza e una profonda passione per il proprio lavoro, seppur con scarsissime risorse economiche. Spesso le prime risorse che vengono ‘tagliate’ sono quelle destinate alla comunicazione”.

“Un importante patrimonio che abbiamo voluto sostenere non solo con il bando ma anche condividere coinvolgendo nuovi partner, con l’obiettivo di ampliare sempre più il network a supporto della bellezza e del talento italiano”, sottolinea Alessia del Corona, direttrice della Fondazione. “Per questo, abbiamo rivolto un appello al mondo della comunicazione affinché ‘adottasse’ alcuni di loro, affiancandoli nello sviluppo di strategie, nell’attività di ufficio stampa e branding. La risposta è stata immediata e sorprendente per la generosità e il coinvolgimento con cui il mondo della comunicazione si è subito attivato.”

Hanno infatti risposto all’appello diverse realtà, che hanno accolto la proposta e aderito con entusiasmo alla sfida, selezionando ognuna uno o più progetti da seguire pro bono. Ad oggi i progetti adottati dalle agenzie di comunicazione sono Firenze Greenway, scelto da Studiolabo, Orto Botanico Corsini e BLAST, entrambi seguiti da Studio Tiss, Parco Archeologico Monte BibeleArcheologia del Rito, adottato da Nascent, il Museo Diffuso dei Cinque Sensi di Sciacca e Festival NU, adottati da Strategic Footprints, Le Pescherie di Giulio Romano, supportato da IDEA, e Spazi IndecisiIn Loco. Museo Diffuso dell’Abbandono, seguito da Encanto PR.

 

 

 

A queste agenzie, che da subito hanno aderito e lavorato a supporto dei progetti, si aggiungono per il Bando 2022 altre importanti realtà del mondo della comunicazione come TBWA, M&C Saatchi, Crafted, The Branding Letters, Reflektor.

L’edizione 2022 del bando vede inoltre la presenza di alcuni importanti partner e promotori, che condividono gli obiettivi e lo spirito della Fondazione e che contribuiscono ad incrementare il supporto ai progetti e ad ampliare il network a sostegno della bellezza e del talento.

Grazie a Gruppo Montenegro è stato infatti costituito il premio speciale Gruppo MontenegroHuman Spirit, dedicato al talento e al valore umano. Gruppo Montenegro selezionerà un progetto tra tutti i partecipanti che meglio rappresenti la capacità, tutta italiana, di creare condivisione e aggregazione. Un rappresentante del Gruppo affiancherà l’Advisory Board della Fondazione nella selezione del progetto che, oltre a soddisfare i 7 criteri descritti nel regolamento del bando, dovrà distinguersi proprio per la sua capacità di creare processi di partecipazione e aggregazione sociale.

Tra le nuove collaborazioni, sostiene anche la fondazione Luxottica, che, nell’ambito delle sue iniziative a favore del mondo dell’arte, selezionerà con il Premio Digitale Luxottica un progetto tra tutti i partecipanti che otterrà uno spazio importante sugli schermi digitali del Gruppo, presenti nei punti nevralgici di alcune città.

Continua inoltre la partnership con IGPDecaux, leader in Italia nella comunicazione esterna, che metterà a disposizione alcuni media territoriali per un progetto selezionato tra tutti i partecipanti al bando, con il Premio IGPDecaux.
Anche per questa edizione la Fondazione potrà contare sulla media partnership con Lonely Planet, che contribuisce a raccontare dalle pagine del magazine l’attività della Fondazione e i progetti selezionati.

La call è aperta: tutti i progetti coerenti con l’approccio e con la mission della Fondazione Italia Patria della Bellezza possono candidarsi fino al 15 gennaio 2022.
I vincitori saranno annunciati il 10 marzo 2022.

Il bando completo con il regolamento e tutti i dettagli è disponibile sul sito della Fondazione, nella sezione “Bandi”: https://www.patriadellabellezza.it/bandi