Il Parioli, I Concerti del Lunedì

“T’Ammore – The spirit of Naples” Lunedì 14 febbraio alle ore 21.00, martedì 15 febbraio alle 21.00 con “We All Love Ennio Morricone”.

467

Proseguono con successo gli appuntamenti con “I Concerti del Lunedì” del Parioli. Importanti collaborazioni, infatti, arricchiscono la stagione del Parioli, dove OMNIARTE, sotto la direzione artistica del M. Maurizio Trippitelli porta in scena una serie di concerti che spazieranno nei vari generi musicali tra classico, popolare, etnico crossover e musica d’autore.
Due i prossimi appuntamenti da non perdere e in via eccezionale uno dei concerti si svolgerà di martedì.

Lunedì 14 febbraio alle ore 21.00, andrà in scena un tributo alla canzone classica napoletana: “T’Ammore – The spirit of Naples”, la ripresa di uno spettacolo con la direzione artistica di Franco Dragone, che rende omaggio alla canzone classica napoletana e alle danze tradizionali campane riproposte con suoni e arrangiamenti moderni.
Il repertorio propone brani tratti dal repertorio della canzone classica napoletana e dei balli popolari campani alternati a brani originali strumentali e vocali di nuova composizione. Tra i brani classici e tradizionali vi sono: “Mandulinata a Napule”, “O sole Mio”, “I’ Te Vurria Vasà”, “O paese d’o sole”, “A Città ‘e Pulecenella”, “S’mm’e Napule paisà”, “Napule è”, “Tarantella di Ricci”, “O Cafè”, “Torna a Surriento”, “Vesuvio”, “Sangiuvannari”, “Tu Vuò Fà l’Americano”. Gli artisti agiscono sulla scena seguendo un sottile filo narrativo: una giovane cantante napoletana, rifugiatasi in America da bambina per sfuggire alla Strega Arakne che si è impossessata di Napoli, decide di tornare nella sua città per liberarla grazie al suo melodioso canto, dono della Sirena Partenope. Sul palco Nicola Vorelli (cantante), Rachele Di Vaia (cantante), Rosario Spampinato (voce), Gianni Migliaccio (chitarre, mandolino, voce), Gino Magurno (chitarre e mandolino), Lorenzo Caiola (chitarre), Riccardo Shmitt (tammorre e percussioni), Maurizio Trippitelli (timpani e percussioni) e Luca Masotti (batteria e pad elettronico). Testi e musiche originali sono firmate da Gino Magurno e Gianni Migliaccio.

Ancora una serata speciale da non perdere il giorno dopo, martedì 15 febbraio alle 21.00 con “We All Love Ennio Morricone”, un concerto teatrale ispirato all’omonimo CD prodotto da Luigi Caiola, manager del Maestro Morricone per 18 anni, pubblicato da Sony nel 2007 per celebrare l’Oscar alla carriera del celebre compositore e direttore d’orchestra.
L’idea che ispira questo lavoro è quella di proporre al pubblico un Morricone insolito, per una volta “raccontato” dalla comunità musicale internazionale piuttosto che dal mondo del cinema al quale, tutto sommato, lui ha prestato il proprio talento e la propria creatività, ma senza mai dimenticare di essere innanzitutto un musicista, al servizio della musica e poi del film. Il concerto, come pure il CD, propone infatti alcuni dei più noti brani di Morricone riletti da diversi musicisti e cantanti della scena pop, classica, jazz e rock internazionale, ciascuno a modo proprio. E sul palco del Teatro Parioli di Roma, cinque musicisti che hanno collaborato per molti anni con Morricone in studio e in concerto, Ludovico Fulci (tastiere), Nanni Civitenga (basso), Nicola Costa (chitarre), Maurizio Trippitelli (percussioni) e Massimo D’Agostino (batteria), eseguiranno i brani del CD con gli stessi arrangiamenti, intervallati dalle “transizioni” musicali scritte dal Maestro Morricone per collegare tra loro i brani presenti nel disco. A questi musicisti si aggiungono la voce recitante dell’attore Giulio Berruti e i cantanti Maria Di Bernardo e Stefano Tanzillo. Durante il concerto saranno infine proiettati alcuni estratti filmati da “My life, my music”, una video-intervista prodotta da Luigi Caiola con la regia di Giovanni Morricone, figlio del Maestro, in cui lo stesso Morricone esprime le proprie idee riguardo alla sua musica e alla sua attività di compositore. Il programma del concerto comprende brani quali: “Il buono, il brutto, il cattivo”, “C’era una volta il West”, “Mission”, “Nuovo Cinema Paradiso”, “Love affair”, “Metti, una sera a cena”, Se telefonando”, “Cera una volta in America”, “Malena”, “La leggenda del pianista sull’oceano” e molti altri ancora.

I prossimi appuntamenti con “I Concerti del Lunedì” saranno: 21 febbraio ore 21.00 “Il battito della terra” con Maurizio Trippitelli percussion ensemble, 14 marzo ore 21.00 “Salvamm o’Munno” con Enzo Avitabile, 28 marzo ore 21.00 “Etnomozart” con Maurizio Trippitelli percussion ensemble, 11 aprile ore 21.00 “Carosonando” con Peppe Servillo e i Solis String Quartet, 9 maggio ore 21.00 “Carmina Burana” di C. Orff, versione originale per soli pianoforti, percussioni e coro.

CARD libere