Il Collettivo Svizzero Treppenwitz debutta con ”Sciu Sciu” a Campo Teatrale

Dal 22 al 27 marzo a Milano a Campo Teatrale.

398

PRIMA NAZIONALE

SCIU’ SCIU’ – BROKEN BECOMES BEAUTIFUL

DAL 22 AL 27 MARZO A CAMPO TEATRALE A MILANO

Di: Carla Valente

Regia: Carla Valente, Simon Waldvogel

Assistente alla regia: Federica Carra

Con: Carla Valente

Movimenti: Aurelio Di Virgilio Disegno

Collaborazione alla drammaturgia: Simon Waldvogel

Produzione: Collettivo Treppenwitz

Con il sostegno di: DECS Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos, Ernst Göhner Stiftung, RE.TE Ospitale della Compagnia Teatrale Petra

Spettacolo vincitore Borsa Teatrale Anna Pancirolli 2020

Vincitore del bando RE.TE Ospitale 2020

 

Il Collettivo Treppenwitz torna a Milano con SCIU’ SCIU’ – BROKEN BECOMES BEAUTIFUL.  A Campo Teatrale (Via Cambiasi, 10 – orari e costi in calce), da martedì 22 a domenica 27 marzo.

Un’esplorazione nelle crepe della vita e un elogio alla vulnerabilità.

Come ci si sente nel proprio corpo? “Sciù Sciù – Broken Becomes Beautiful” il racconto di una menomazione e di una identità spezzata, rotta, uno strappo da ricostruire, ricucire, riformare come un collage.

Una videocamera in scena e immagini proiettate in tempo reale permettono di analizzare i dettagli del corpo e degli oggetti, come uno scienziato che passa al microscopio la struttura molecolare della propria esistenza.

“Strappo, sottraggo, ritaglio. Stacco fotogrammi come pezzi di vita. Un mondo che va in pezzi.”

Storia di scorie: per gettare luce sulla situazione oscura della Centrale Nucleare del Garigliano, tra la Campania e il Sud pontino. Carla, protagonista di questo viaggio, fa divenire la sua mano sinistra con tre dita lo specchio e il veicolo delle mancanze che percepiamo in noi stessi, divenendo così esperienza di valore universale. Una presa di coscienza della propria finitezza, che in ognuno assume una forma diversa e particolare.

 

COLLETTIVO TREPPENWITZ

Nel mese di marzo 2018 è stato fondato Collettivo Treppenwitz: una nuova realtà produttiva in ambito culturale, ma che proprio tutta nuova non è. La sua origine, infatti, è data dalla convergenza di tre giovani entità indipendenti, da anni propositive e affermate sul piano regionale, nazionale e internazionale.

Atré Teatro, Azimut e Collettivo Ingwer hanno scelto di unirsi, innanzitutto perché si sono resi conto di condividere un comune orizzonte ideale, operativo e poetico – votato all’espressività nel contemporaneo. I rispettivi percorsi e le importanti esperienze già condivise hanno inoltre rivelato quella compatibilità umana che è l’ingrediente principale per la riuscita di qualsiasi progettualità artistica. Le singole persone che animano Collettivo Treppenwitz hanno alle spalle una formazione e una prassi artistica solida, votata all’indipendenza in ambiti espressivi anche molto diversi: fotografia, performance, musica, danza, teatro, scrittura scenica e critica culturale. Tali singolarità costituiscono la ricchezza di Collettivo Treppenwitz, perché rispecchiano la molteplicità del contemporaneo: una concorde eterogeneità di individui, di pensieri, di arti.

Nel 2019 debutta la prima produzione di Collettivo Treppenwitz: “L’amore ist nicht une chose for everybody (loving Kills)” con la regia di Simon Waldvogel. Spettacolo selezionato a Premio Schweiz 2018 e al festival Opera Prima  di Rovigo, e vincitore del bando Avanguardie 20/30 di Bologna.

 

 

 

PER INFO E BIGLIETTERIA

CAMPO TEATRALE

via Cambiasi 10, Milano

02 26113133 – biglietteria@campoteatrale.ithttps://www.campoteatrale.it

Metro MM2 Udine-Lambrate / Linee di superficie 55-62

ORARI: dal 22 al 27 marzo

martedì e venerdì: ore 20:30

mercoledì, giovedì e sabato: ore 21

domenica: ore 18:30

 

BIGLIETTI

intero: 20 euro – ridotto on-line: € 15 anzichè € 20

22 marzo biglietto unico € 10

 

ORARI BIGLIETTERIA

Presso gli uffici in via Casoretto, 41/a

dal lunedì al venerdì 15.00 -19.00 / sab. e dom. 10.00 – 13.00 e 14.00 -18:00

Presso la biglietteria del teatro in via Cambiasi 10, solo nei giorni di spettacolo, a partire da 30 minuti dall’inizio della replica