Il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna

Al Teatro Comunale di Monfalcone domenica 10 aprile

833

Un pomeriggio di musica dedicato a famiglie e bambini in compagnia del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna.

Il Comunale festeggia la primavera portando sul palco l’esperienza corale come percorso di crescita e solidarietà.

Il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna calca le scene del Comunale di Monfalcone, domenica 10 aprile alle 16.00. Dalle canzoni memorabili come Il coccodrillo come fa? A quelle delle edizioni più recenti dello “Zecchino d’Oro”, passando per un entusiasmante Medley storico dello Zecchino: sarà un concerto fuori abbonamento per assaporare l’aria di primavera e le imminenti festività pasquali con l’allegria e lo stupore dei più piccoli. Per dirla con Giampaolo Cavalli, direttore dell’Antoniano: “Il Coro costituisce un progetto che, attraverso la forza della musica e del canto dei bambini, è in grado di ispirare e creare gioia, amore e solidarietà”. Un pomeriggio di pura spensieratezza e dolcezza cui anche gli adulti non sapranno resistere, ripercorrendo le memorie di un’infanzia semplice e giocosa.

Fondato nel 1963 a Bologna in occasione della settima edizione dello “Zecchino d’Oro”, il Coro dell’Antoniano festeggia quasi sessant’anni di attività, annoverando tra le sue esperienze un’intensa attività discografica e concertistica in Italia e all’estero, con partecipazioni a trasmissioni televisive e produzioni audiovisive. Intitolata alla memoria della sua fondatrice e direttrice originaria Mariele Ventre, la formazione è presto diventata una vera e propria scuola di canto e di vita, testimone di molte iniziative e fonte di ispirazione per moltissime esperienze corali italiane e non solo. Sabrina Simoni porta avanti la missione di Mariele: vivere l’esperienza corale come un percorso di crescita personale e di gruppo, prestando attenzione all’evoluzione dei linguaggi musicali e dei contenuti artistici. Oggi il Coro dell’Antoniano conta 65 elementi tra i 4 e 12 anni di età, di varie nazionalità. Questa ricchezza vocale e culturale si amplia di anno in anno grazie ai nuovi ingressi e ha permesso di allargare il repertorio con brani in diverse lingue, anche le meno consuete: dal cinese all’arabo, dal russo al finlandese. Il Coro si ispira ai valori della tradizione francescana di solidarietà, uguaglianza, attenzione per gli ultimi. Dal 2003 infatti è ambasciatore dell’UNICEF «perché attraverso la forza comunicativa e il linguaggio universale della musica e del canto interpretato dai bambini possa trasmettere un messaggio di pace e di speranza a tutti i loro coetanei, senza distinzione di nazionalità, religione, sesso e lingua».

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro, l’ERT di Udine, i punti vendita Vivaticket e su www.vivaticket.it; la Biglietteria accetta prenotazioni telefoniche (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17.00-19.00).          Sono aperte le prevendite per tutti gli appuntamenti in cartellone nei mesi di aprile e maggio.