Il Teatro Ambra Jovinelli chiude la stagione all’insegna della comicità

Dal 21 maggio Lodo Guenzi, Giovanni Vernia, Andrea Pennacchi, I Sansoni, Geppi Cucciari, Tess Masazza e Max Angioni.

277
Dopo una stagione ricca di sorprese e di grandi nomi della scena teatrale, il cartellone dell’Ambra Jovinelli si chiude all’insegna della risata. La storica sala dell’Esquilino rinnova la sua tradizione di tempio della stand up comedy, ospitando una carrellata di spettacoli di comici emergenti e artisti affermati.

Le danze si aprono il 21 e il 22 aprile con Lodo Guenzi che esibisce in “Uno spettacolo divertentissimo che non finisce assolutamente con un suicidio”, di Nicola Borghesi e Lodo Guenzi, per la regia di Nicola Borghesi: un tentativo di messa in scena che parte dalla stand up e si perde in una storia vera. In più storie, vere. L’attore è davanti al pubblico, deve fare il suo show, tocca a lui, è chiamato a portare a termine qualcosa da cui vorrebbe istintivamente fuggire, che è quello che di solito fa, che ha sempre fatto. Una riflessione sul perché si continui a stare sulla scena oggi. Il 29 e 30 aprile il teatro ospiterà Giovanni Vernia, comico e showman completo, che spazia con disinvoltura dal racconto alla parodia, dal canto al ballo, creando un rapporto col pubblico unico e coinvolgente. Il 6 e il 7 maggio arriva sul palco dell’Ambra Jovinelli il Pojana, il celebre personaggio/imprenditore inventato da Andrea Pennacchi e portato alle luci della ribalta a Propaganda Live, nell’irresistibile spettacolo “Pojana e i suoi fratelli”. I fratelli maggiori del Pojana presentati da Pennacchi sono Edo la security, Tonon il derattizzatore, Alvise il nero e altri nuovi personaggi, che raccontano le storie del nordest che fuori dai confini della Padania nessuno ancora conosce.

 Il 12 maggio è la volta di due grandi talenti siciliani, I Sansoni che in Fratelli ma non troppo raccontano con estrema ironia il loro rapporto fraterno, affermando che in ogni famiglia c’è sempre un fratello più furbo e un altro sulle nuvole, un fratello che vuole sempre avere ragione e l’altro che subisce, un fratello più buono e l’altro un po’ meno.

Dal 13 al 15 maggio un altro grande ritorno: Geppi Cucciari, comica eclettica e vivacissima, porta in scena “Perfetta” scritto e diretto da Mattia Torre, autore televisivo e cinematografico di grande successo e drammaturgo tra i più amati in Italia prematuramente scomparso. Perfetta racconta con leggerezza e umorismo un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Si conclude in bellezza la panoramica sulla comicità italiana con 2 artisti reduci dal grande successo della seconda edizione di “Lol – chi ride e fuori”: il 18 maggio Tess Masazza, nostrana Bridget Jones, si esibisce in “Insopportabilmente Donna” e torna coi suoi divertenti personaggi, a travolgere il pubblico con una messinscena colorata e ricca di sorprese, accompagnando lo spettatore in un racconto allegro e coinvolgente. Infine, il 19 maggio, Max Angioni, artista emergente che approda in teatro con il suo nuovo spettacolo: “Miracolato”, che lo consacra come uno dei nuovi volti più importanti del panorama comico italiano.

Biglietti:

Prezzi per il venerdì, sabato e domenica  

Poltronissima € 35 – Poltrona € 28 – I galleria A € 24 – I galleria laterale € 20 – II galleria € 19

Prezzi per martedì, mercoledì, giovedì e sabato pomeriggio

Poltronissima € 33 – Poltrona € 26 – I galleria A € 22 – I galleria laterale € 18 – II galleria € 17

Contatti

Botteghino 06 83082620 – 06 83082884

Orari
fino al 16 ottobre: dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.00- domenica chiuso
dal 18 ottobre a fine stagione:
dal martedì al sabato ore 10.00 – 19.00 e la domenica ore 14.00-16.00 – lunedì chiuso