“L’agenda rossa di Paolo Borsellino”

Apre la competizione teatrale l’istituto Albero Mario di Lendinara sabato 30 aprile 2022

297

Al Teatro comunale Ballarin di Lendinara (Ro), parte sabato 30 aprile 2022, alle ore 21, il Premio Tomeo, l’Oscar del teatro dei ragazzi del Polesine, con il primo spettacolo in concorso: un percorso di riflessioni sulla legalità, degli studenti di seconda e terza media della scuola Alberto Mario di Lendinara, guidati dall’operatore teatrale professionale Emilio Milani, che ne cura la regia.

L’agenda rossa di Paolo Borsellino” è il titolo impegnativo di questa restituzione teatrale del laboratorio scolastico: un monologo, che verrà letto a più voci su testo collettivo, creato dagli stessi ragazzi, lungo un percorso di “teatro-educazione”, cifra stilistica di Emilio Milani. La scelta registica è stata quasi imposta dai tempi dettati dalla pandemia e dall’incertezza, per cui non è stato possibile preparare anche parti di movimento e drammatizzazione.

Lo spettacolo è aperto al pubblico di tutte le età, con ingresso ad offerta libera, previa prenotazione via mail a teatrocomunaleballarin@gmail.com (mercoledì e venerdì: 15 – 18; sabato: 9.30 – 12.30) o via whatsapp al 3884478526. Ingresso con mascherina Ffp2.

La tematica affrontata è una prosecuzione della riflessione sulla legalità, molto cara all’Istituto comprensivo di Lendinara, qui declinata nel contesto storico del pool di magistrati antimafia, di cui faceva parte Paolo Borsellino, che indagarono e processarono “Cosa nostra” negli anni ‘80. La tristemente famosa “agenda rossa” del giudice Borsellino, dopo la strage di via d’Amelio, non è mai stata ritrovata. Il laboratorio teatrale si è concentrato sulle parole che ipoteticamente potevano esservi scritte, seguendo i percorsi intrecciati delle due parti che lo compongono: le classi seconde si sono dedicate a una ricerca storica e sociale sui motivi delle stragi di Capaci e via d’Amelio; le classi terze si sono concentrate sul tema dell’ingiustizia, collegando le loro emozioni ed i loro pensieri personali. Il tutto riunito nello spettacolo finale.

Lo spettacolo nasce col sostegno del Rotary club Lendinara e la collaborazione della Fondazione Franchin, che si occupa di servizi residenziali e semi-residenziali per ragazzi e adulti con disabilità. La Fondazione è nata con la mission di “prendersi cura della comunità”, che è un altro dei valori fondamentali che il laboratorio di educazione-teatro si prometteva di trasmettere ai ragazzi. La collaborazione è perciò stata naturale, poiché ha permesso all’attività teatrale di riflettere sul fatto che perseguire la legalità è un modo meno comune di “prendersi cura degli altri”: esattamente come fecero i due giudici Borsellino e Falcone, che alla giustizia come missione, dedicarono tutta la vita. A suggellare gli intenti comuni, il laboratorio con Rotary e Fondazione Franchin organizzeranno una raccolta fondi con la vendita del libro “Simon sono io”, sulla storia di Simon Franchin.

L’Istituto comprensivo di Lendinara ha creato il laboratorio di teatro-educazione nel 2017, per volontà degli insegnanti di lettere. Il laboratorio si struttura da subito come spazio per la ricerca su tematiche sociali importanti per i ragazzi e per la comunità, cercando di mettere in dialogo le varie componenti della comunità educante. L’attività laboratoriale si svolge di pomeriggio come attività facoltativa dei ragazzi delle classi seconde e terze medie.

Il Premio Tomeo è la sezione specializzata della rassegna “Il Teatro siete Voi”, dedicata ai laboratori teatrali scolastici ed extra scolastici dei ragazzi dai 6 ai 19 anni della provincia di Rovigo. In questa edizione sono in concorso dieci spettacoli, ogni sabato al Teatro Ballarin, dal 30 aprile al 21 maggio 2022. La giuria è composta da 26 tra registi-scrittori teatrali, giornalisti e operatori scolastici, che si divideranno in formazione cinque più un presidente, per ciascuno spettacolo, e rispettivamente, per fascia d’età dei laboratori in concorso. La prima giuria chiamata a votare sullo spettacolo “L’agenda rossa di Paolo Borsellino” è così composta: Georg Sobbe presidente, Alberto Cristini, Piero Bassani, Nicola Gasparetto, Beatrice Tessarin.

La manifestazione è ideata da Irene Lissandrin con l’associazione ViviRovigo, organizzata in partnership col Comune di Lendinara e la collaborazione di Arteven e Regione del Veneto, il patrocinio di Comune e Provincia di Rovigo e della Fondazione Rovigo Cultura, il sostegno di Fondazione Banca del monte di Rovigo e la sponsorizzazione principale di Inox tech. Altri sponsor privati sono: Emporio Borsari, Infortunistica Tossani, Baccaglini auto, Sabrina Silvestrini Fideuram, Centro veneto energie, Acquevenete, Ruthinium, Il Circolo di Rovigo, Avis Lendinara, Rotary club Altopolesine.