Per “Scelti dalla critica”, Mario Martone racconta Eduardo Scarpetta

Martedì 5 aprile ore 21.15 allo Spazio Alfieri il film "Qui rido io".

541

Chiude la rassegna “Scelti dalla critica” con l’ultimo dei film selezionati come migliori della stagione passata dal gruppo toscano Sindacato Critici (SNCCI),  Qui rido io. Nella Napoli Belle Epoque di inizio Novecento la scena teatrale è dominata da Eduardo Scarpetta. Padre padrone sia sul palco che fra le mura domestiche, lo “zio” di Titina, Eduardo e Peppino, i fratelli De Filippo. In questa famiglia “allargata” che ha la ragione sociale di una compagnia di giro tutto avviene secondo le regole della teatralità. E del suo rendimento. Un altro pezzo della storia d’Italia finito nella lente critica, e corale, di Martone.

Mario Martone, uomo di cinema e di teatro che si confronta ogni giorno con gli attori, i testi e le epoche, rintraccia la poesia semplice dell’opera di Eduardo Scarpetta e disegna il profilo del padre naturale e artistico di Titina, Eduardo e Peppino De Filippo, nomen nescio all’anagrafe.

In Qui rido io il regista coglie l’artista agli inizi del Novecento quando la sua ‘maschera’ (Felice Sciosciammocca) è in crisi e il cinema brilla di mille fuochi. Ad altezza di bambino, il punto di vista è quello di Eduardo De Filippo, appena promosso al ruolo di Peppiniello, Martone osserva la sua singolare origine di figlio d’arte. Figliastro o nipote, Eduardo chiamava ‘zio’ Eduardo Scarpetta, che tradiva la moglie Rosa De Filippo con la nipote acquisita, Luisa De Filippo. Da questa ingarbugliata genealogia si sarebbero ramificate due famiglie parallele, tre figli legali da una parte (Domenico, Vincenzo e Maria Scarpetta) e tre figli illegali dall’altra (Titina, Eduardo e Peppino De Filippo), educate per incontrarsi a teatro.

 

 

 

 

INFO

Ingresso: intero euro 7,00; ridotto soci Unicoop euro 6,00 www.spazioalfieri.it

 

 

Spazio Alfieri

7ª edizione “Scelti dalla critica”

rassegna di film scelti dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici (SNCCI)

Tutti i film, in lingua originale con sottotitoli in italiano, saranno presentati da un socio del Gruppo Toscano Sncci

 

 

Martedì 5 aprile, ore 21.15

Qui rido io

di Mario Martone

con Toni Servillo, Maria Nazionale, Cristina Dell’Anna, Antonio Truppo, Eduardo Scarpetta, Roberto De Francesco, Gianfelice Imparato, Iaia Forte, Nello Mascia, Gigio Morra, Paolo Pierobon, Lino Musella

Italia/Spagna 2021, 130 minuti