Concerto per l’Ucraina con la violinista Veronika Dunyak

Martedì 31 maggio al Lyceum Club Internazionale di Firenze

709

CONCERTO PER L’UCRAINA

Martedì 31 maggio, ore 19, la violinista Veronika Dunyak si esibirà per il pubblico del Lyceum Club Internazionale di Firenze

Musiche ucraine e musiche italiane, unite nel segno dell’amicizia fra i due popoli, con una scelta di pezzi che idealmente uniscono anche un pubblico di giovani a quello dei consueti concerti del Lyceum, perché Veronika Dunyak è una ventenne, abituata a suonare per i suoi coetanei, che adesso sta completando i suoi studi musicali con un percorso accademico al Conservatorio Luigi Cherubini. Martedì 31 maggio, alle ore 19, la giovane violinista terrà un concerto nella sede dello storico Club femminile (Palazzo Adami Lami, Lungarno Guicciardini, 17). L’evento è realizzato con il sostegno del Rotary Club Firenze Ovest, presieduto dal Dr. Leonardo Pasquini.

La storia di Veronika Dunyak è stata resa nota dal Corriere Fiorentino, poi da tutti i media: non potendo suonare il suo violino in Piazza del Duomo perché priva di autorizzazione comunale per poter suonare in strada, si è aperta una grande dimostrazione di solidarietà, a partire dal Sindaco Dario Nardella, al Direttore del Conservatorio Cherubini, Giovanni Pucciarmati, alla Famiglia che la ospita.

“Anche il Lyceum vuole contribuire e fare la sua parte – afferma Donatella Lippi, presidente del Lyceum Club Firenze – offrendo il suo palco per un concerto, per dimostrare, simbolicamente, la sua vicinanza a una giovane Donna, che, con coraggio e determinazione, si ribella agli orrori della guerra e che ha fatto del suo violino un’arma gentile. Il concerto sarà occasione per dimostrare a Veronika la nostra concreta solidarietà, mediante i contributi spontanei, raccolti durante la serata”.

Ingresso gratuito. Per la partecipazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili, è necessaria la prenotazione via e-mail a iwf@startext.biz

È necessario indossare la mascherina ffp2 per tutta la permanenza al Lyceum.

Programma dettagliato:

Veronika Dunyak, violino

Mychajlo Verbyts’kyi Inno dell’Ucraina (Šče ne vmerla Ukraïny i slava, i volja “Non è ancora

 (1815-1870) morta la gloria dell’Ucraina, né la sua libertà”, 1863) su testo di Pavlo

Čubyns’kyj

Okean Elzy (“L’oceano di Elsa”) La barca

Lindsey Stirling Crystallize

(1986)

Okean Elzy (“L’oceano di Elsa”) Senza lotta

Myroslav Skoryk Melodia

(1938-2020)

Skrjabin Sleep alone

Okean Elzy (“L’oceano di Elsa”) Let it go

Друга Ріка (“Il secondo fiume”) Il tocco

Anonimo Tango della morte

Okean Elzy (“L’oceano di Elsa”) Abbracciami

Ludovico Einaudi Experience

(1955)

Ludwig van Beethoven Inno alla gioia, dalla Sinfonia n. 9 op. 125

(1770-1827) (Inno dell’Unione Europea)

Mychajlo Verbyts’kyi Inno dell’Ucraina (Šče ne vmerla Ukraïny i slava, i volja “Non è ancora morta la gloria dell’Ucraina, né la sua libertà”, 1863) su testo di Pavlo Čubyns’kyj