“Raccontami tutto da capo”- Il thriller teatrale firmato da Abel González Melo

Venerdì 13 maggio debutterà al Teatro di Rifredi di Firenze

299

 La messa in scena è affidata al regista fiorentino Giovanni Ortoleva, premiato alla Biennale Teatro di Venezia e al Festival di Torino, definito “promessa” dal New York Times, per la prima volta con uno spettacolo nella sua città

Nel pomeriggio la tavola rotonda dedicata alla scrittura teatrale, tra gli ospiti Emma Dante, Antonella Questa, Davide Carnevali, Michele Santeramo, Tindaro Granata

Un attore secondario, stanco della routine e del suo ruolo. Un’attrice giovane e piena di illusioni. Una galeotta cesta di mele, che li fa incontrare, e una corsa sull’orlo dell’abisso, tra crimini, vendette e tradimenti. 

Questo è “Raccontami tutto da capo”, il thriller teatrale con un tocco di commedia nera firmato dal drammaturgo ispano-cubano Abel González Melo che, venerdì 13 maggio alle 21.00, debutterà al Teatro di Rifredi in forma di lettura scenica (via Vittorio Emanuele II, 303). L’evento, in prima assoluta per l’Italia, conclude le due settimane di attività dell’iniziativa Drammaturgia/Drammaturgie: tavole rotonde, presentazioni, seminari e incontri con gli autori dedicati all’arte di scrivere per il teatro promosse da Teatro di Rifredi Fondazione Teatro della Toscana. La lettura scenica è affidata al regista fiorentino Giovanni Ortoleva, già premiato alla Biennale Teatro di Venezia e al Festival di Torino, che arriva per la prima volta con uno spettacolo nella sua città (posto unico € 10 + prevendita, info e prenotazioni: 055/422.03.61 – www.toscanateatro.it).

Funambolico esercizio di stile, con protagonisti gli attori Valentina Picello e Annibale Pavone, “Raccontami tutto da capo”, segue la cinica ascesa al potere di due spregiudicati attori all’interno di una compagnia teatrale. Coppia nella vita e sulla scena, niente riesce a fermare la loro cieca ambizione, in un’escalation di ferocia mentre, come in un gioco di specchi, si apprestano a rappresentare il Macbeth shakespeariano. 

Autore per il teatro e per il cinema, Giovanni Ortoleva nel 2018 riceve a Venezia la menzione speciale nel concorso Registi Under 30, ed è invitato a presentarvi i suoi lavori nel 2019, con “Saul” da André Gide, e nel 2020, con “I rifiuti, la città e la morte” di Rainer Fassbinder, entrambi prodotti dal Teatro della Tosse di Genova. Nel 2021 col cortometraggio “Autoritratto con arma” riceve al Torino Film Festival il Premio Ermanno Olmi. Di lui New York Times ha scritto che “dimostra una promessa e un’immaginazione degni di nota”.

Valentina Picello, diplomata al Piccolo Teatro di Milano, ha lavorato fin da giovanissima con Luca Ronconi e con i più grandi registi della scena italiana tra cui Emma Dante, Societas Raffaello Sanzio, Vitaliano Trevisan, Barberio Corsetti, Federico Tiezzi, Claudio Tolcachir. Dal 2015 collabora con Arturo Cirillo. 

Annibale Pavone si è diplomato alla Bottega Teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman. Ha lavorato in teatro con Mariano Rigillo e a lungo con Federico Tiezzi. Ha preso parte a spettacoli diretti da Spiro Scimone, Linda Dalisi, Tuccio Guicciardini, Giovanni Guerrieri. Con Lino Musella e Paolo Mazzarelli ha lavorato in “Strategie Fatali” e in “Who’s the King”, il loro successivo progetto ispirato ai drammi storici di Shakespeare. Condivide da anni con Antonio Latella un percorso artistico iniziato con “Romeo e Giulietta” fino al più recente “La Valle dell’Eden”.

Le attività dell’ultima giornata di Drammaturgia/Drammaturgie al Teatro di Rifredi si apriranno nel pomeriggio, alle 17.30, con la tavola rotonda “Drammaturgie”. Tra gli artisti che interverranno nomi celebri quali Emma Dante, Antonella Questa, Davide Carnevali, Michele Santeramo, Tindaro Granata e Abel González Melo, con la conduzione del prof. Renzo Guardenti (Unifi) nell’ambito del corso di Istituzioni di regia dell’Università di Firenze, Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (ingresso gratuito).

La rassegna Drammaturgia/Drammaturgie è realizzata con il patrocinio di: Università degli Studi di Firenze Dipartimento SAGAS, Accademia di Belle Arti di Firenze, Centro Studi sul Teatro napoletano, meridionale ed europeo, Università di Salerno, Società Dante Alighieri di Firenze, Università per Stranieri di Siena e DFCLAM dell’Università di Siena. 

La partecipazione di Abel González Melo alle varie iniziative di “Drammaturgia / Drammaturgie” rientra nel progetto “Soggiorno di formazione e creazione letteraria al Teatro di Rifredi di Firenze”, finanziato dal Plan de Recuperaciòn, Resiliencia y Trasformación del Ministero della Cultura spagnolo e dall’Unione Europea – Next Generation EU.

Il Teatro di Rifredi fa parte della Fondazione Teatro della Toscana, la sua attività è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze, con il contributo di Fondazione CR Firenze, il sostegno di Unicoop Firenze e con la collaborazione di Libreria Florida e Hotel Raffaello.

PER INFORMAZIONI:

Teatro di Rifredi via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze tel. 055/422.03.61

www.toscanateatro.it  

Misure anti-Covid 19

È necessario presentarsi mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo per espletare le procedure anti-covid19. Non si può entrare in sala a spettacolo iniziato.

PREZZI:

“Raccontami tutto da capo”: posto unico € 10 + prevendita

La tavola rotonda “Drammaturgia” è a ingresso gratuito

PREVENDITA:

Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it

Punti Vendita nei Circuiti Online BoxOfficeToscana e Ticketone

on line www.boxofficetoscana.it – www.ticketone.it