Teatro in Vernacolo

da Mercoledì 22 giugno 2022 la ventiquattresima edizione del concorso di Teatro in Vernacolo.

540

ARCITEATRO A.P.S.
Piazza dei Ciompi, 11 50122 Firenze
arciteatro.firenze@gmail.com

La Casa del popolo “V.Masiani” di Badia a Settimo in
collaborazione con Arciteatro A.P.S. Firenze organizza a partire
da Mercoledì 22 giugno 2022 la ventiquattresima edizione del
concorso di Teatro in Vernacolo.
La rassegna si svolgerà presso la stessa casa del popolo sita in Via dell’Orto 9 a Scandicci.
La rassegna è aperta a tutte le compagnie amatoriali vernacolari
toscane. Sarà cura del circolo ospitante a provvedere agli
adempimenti burocratici. Ogni compagnia dovrà essere munita di
propria assicurazione certificata.

Gli spettacoli si terranno nelle serate di mercoledì sera, nei mesi di
giugno e luglio 2022, più precisamente nei giorni: 22 e 29
giugno, 6-13 e 20 luglio.

Mentre la premiazione verrà eseguita il 27 luglio.
Le rappresentazioni avranno inizio alle ore 21.30

REGOLAMENTO:

La domanda di partecipazione all’edizione 2022 della rassegna di teatro vernacolare è completamente gratuita e deve essere redatta in carta libera e fatta pervenire tramite email con conseguente accettazione entro e non oltre il 20 maggio 2022 al seguente indirizzo: arciteatro.firenze@gmail.com, indicando come oggetto dell’email “Ventiquattresima rassegna di Badia a Settimo”.
Requisito essenziale per poter partecipare al concorso, è che la commedia sia rappresentata in esclusiva per la prima volta o in alternativa non deve essere stata rappresentata nella zona della Piana (Scandicci, Lastra a Signa, Signa, Campi) da almeno 25 giorni o comunque ad almeno una distanza superiore ai 10 km dalla Casa del popolo di Badia a Settimo.

La domanda deve essere corredata dai seguenti documenti:
 nome e sede legale della compagnia,
 dati dello spettacolo (titolo, numero atti, durata, che non deve superare le 2 ore e mezzo
compreso l’intervallo, personaggi, interpreti, trama e locandina della commedia)
 dati anagrafici del legale rappresentante, completi di telefono ed indirizzo email
 dichiarazione del legale rappresentante che l’opera rappresentata sia libera da vincoli
d’autore
 scheda tecnica generica sulle esigenze sceniche e tecniche
 copertura assicurativa dei partecipanti compreso tecnici e regista
 dichiarazione del legale rappresentante del rispetto della normativa fiscale e contributiva vigente riguardo il trattamento degli attori membri della compagnia e partecipanti al concorso e della conformità alla legge degli oggetti, le scenografie e in generale di tutto quanto viene utilizzato in scena.
Le date di rappresentazione degli spettacoli verranno comunicate alle compagnie selezionate, nel corso di un incontro preliminare, la cui data sarà indicata tramite email, che sicuramente si terrà nel corso del mese di maggio in data da decidere.

L’incontro si terrà presso la casa del popolo ospitante per permettere alle compagnie di visionare il luogo.
Si sottolinea che le date di rappresentazione non sono modificabili, salvo accordi tra le varie compagnie e la commissione.

Le misure del palco sono:
Profondità = 5 mt
Larghezza = min. 6 mt- max. 7,50
Altezza = 5 mt

Ogni compagnia dovrà essere autosufficiente per quanto concerne gli arredi di scena, provvedendo altresì all’approvvigionamento di quant’altro necessiti alla realizzazione scenica dello spettacolo.
Il montaggio potrà avvenire …, salvo intoppi contingenti, altrimenti la mattina stessa dello spettacolo. Mentre lo smontaggio dovrà avvenire obbligatoriamente a conclusione della serata.
Alla compagnia rappresentante verrà corrisposto un contributo liberale di 200 euro a sostegno dell’attività culturale svolta.
Eventuali danni alle attrezzature, impianti o strutture messe a disposizione saranno addebitate alla compagnia.
E’ obbligatorio partecipare all’incontro preliminare di maggio.
E’ obbligatoria la copertura assicurativa per ogni persona che a qualsiasi titolo acceda al palco.
La compagnia deve essere autosufficiente per quanto concerne: montaggio, smontaggio e scene, tecnici audio e tecnici luci e quanto altro necessita per la messa in scena.
E’ comunque garantito personale di Arciteatro, a supporto dell’attività in veste di collaboratori.
Le compagnie partecipanti devono possedere tutti i requisiti ed essere in regola con tutte le disposizioni di legge che disciplinano l’esercizio del teatro amatoriale. In particolare le compagnie devono possedere ed attestare i seguenti requisiti: assenza di finalità lucrative e nel caso di utilizzazione di attori minorenni, assenso di chi esercita la potestà con firma autenticata.

Premi e riconoscimenti

Miglior spettacolo, miglior attore protagonista, miglior attrice protagonista, miglior attore e attrice non protagonista, miglior caratterista, miglior regia, migliore scenografia.
Miglior spettacolo: Contributo di € 200 a sostegno della attività culturale svolta.
Miglior attore protagonista: Targa di riconoscimento.
Miglior attrice protagonista: Targa di riconoscimento.
Miglior attore non protagonista: Targa di riconoscimento.
Miglior attrice non protagonista: Targa di riconoscimento.
Miglior caratterista: Targa di riconoscimento.
Miglior regia: Targa di riconoscimento.
Migliore scenografia: Targa di riconoscimento.

Saranno criteri di esclusione automatica l’assenza di propria copertura assicurativa, la mancanza di uno dei documenti richiesti o il loro invio fuori dai limiti temporali stabiliti.

La giuria del concorso, sarà composta da elementi del consiglio direttivo della Casa del popolo di Badia a Settimo e da elementi di spiccata cultura teatrale più un presidente coordinatore e qualora fosse possibile, in base ad impegni istituzionali, da alcuni personaggi pubblici.

Referenti
Rossella Gardenti: 347.6886449 Emanuele Batelli: 329.2009174