Al Padova Pride Village Michela Murgia e Francesca Michielin

Il programma del Festival LGBTQI+ dal 13 al 16 luglio

700

Teatro, letteratura, musica e divertimento saranno protagoniste della quinta settimana del Padova Pride Village, il Festival LGBTQI+ più grande d’Italia che, da mercoledì 13 a sabato 16 luglio, porterà alla Fiera di Padova Michela Murgia con il monologo, “Dove sono le donne?” e Francesca Michielin per la presentazione del romanzo “Il Cuore è un organo”.

Ma non solo. Giovedì sera grande musica con Matthew Wonderbratz, venerdì la selezione triveneta del concorso “Gay più bello d’Italia”.

Mercoledì 13 luglio il Padova Pride Village inizia la propria settimana all’insegna del grande teatro ospitando una delle autrici più impegnate sul fronte delle battaglie civili: Michela Murgia. Dopo aver interpretato in scena il premio Nobel Grazia Deledda nello spettacolo ‘Quasi grazia’, la scrittrice, drammaturga, critica letteraria e opinionista televisiva porterà in scena il monologo, da lei scritto e interpretato, “Dove sono le donne?”.

 

Se, ipotizza l’autrice, arrivassero gli alieni e cercassero di farsi un’idea del genere umano guardando ai luoghi della rappresentazione pubblica, probabilmente penserebbero che un virus misterioso abbia colpito tutte le persone di sesso femminile d’Italia, rendendole mute o incapaci di intendere e volere. Il governo, i dibattiti televisivi e le prime pagine dei quotidiani traboccano di interventi maschili. Eppure, le donne non sono una sottocategoria socioculturale ma più della metà del genere umano.  “Dove sono le donne?” è un testo lucido e impegnato in cui Michela Murgia porta per la prima volta in teatro il suo punto di vista sulla ‘questione femminile’, che vuole superare per sempre gli angusti confini delle quote rosa.

La serata, iniziata a partire dalle 19.30 con l’Aperiradio di Giusva e Lorenzo Bosio, si concluderà con la musica pop di Federico Tessari.

[Ingresso 10 € dalle 19:30 alle 23:30, gratuito dalle 23:30 alle 02:00]

Alla disco sarà interamente dedicato giovedì 14 luglio, che vedrà alla consolle del Festival Matthew Wonderbratz. Dj del duo BarbieTurici, in attività dal 2011, Matthew ha collaborato con le più importanti realtà LGBTQI+ italiane.

I cancelli del Village si apriranno come di consueto alle 19.30. In attesa della disco night, il pubblico avrà a disposizione sette punti bar, per un aperitivo o un after dinner, un’enoteca e una caffetteria. Per cenare potranno scegliere tra cucina fusion, primi e grigliate, tartare di pesce, pizzeria e paninoteca. Potrà inoltre mettersi in gioco partecipando a “Piazza Village” un talent all’insegna del divertimento per scoprire nuovi cantanti, entertainer o semplicemente abili giocatori.

[Ingresso gratuito dalle 19:30 alle 21:00; 3€ dalle 21:00 alle 2:00]

Il venerdì targato Padova Pride Village sarà all’insegna della bellezza maschile. Il 15 luglio al Festival si terranno le selezioni del concorso il “Gay più bello d’Italia”, una sfida a colpi di fascino e sex appeal che vedrà partecipanti provenienti da tutto il Triveneto. La giuria decreterà chi potrà partecipare alla finale che si terrà al Mamamia di Torre del Lago.

Il corpo, l’umanità e le sue possibili trasformazioni, viste dal punto di vista della filosofia e della scienza, saranno al centro della presentazione del volume “Abbecedario del postumanismo” (Mimesis 2021), raccolta di saggi curata da Manuela Macelloni. Il progresso scientifico si propone di raggiungere nuove dimensioni oltre i confini naturali dell’uomo, di modificare lo sviluppo dell’umanità futura. Ciò significa che i naturali tratti umani si integreranno con quelli non umani giungendo alla creazione d’individui ibridi con nuove capacità fisiche e cognitive. Se il postumanismo ascrive e rielabora i termini in funzione di un diverso modo di rispondere al presente, l’Abbecedario si pone il compito di raccontarli, chiamando a raccolta i più importanti nomi postumanisti italiani ed europei, che da anni animano questa corrente di pensiero, allo scopo di fornire una bussola con cui orientarsi nel complesso dibattito sul futuro della nostra specie.

La serata proseguirà nei due dance floor del Village. All’esterno, in collaborazione con il Mamamia, troveremo Roberta Orzalesi. Nella disco interna, sarà protagonista Luca Dorigo, uno dei più quotati celebrity dj italiani, i cui set sono caratterizzati da un’energia coinvolgente e da esaltanti sonorità house.

[Ingresso gratuito dalle 19:30 alle 21:00; 8€ dalle 21:00 alle 4:00]

A conclusione della settimana, sabato 16 luglio, il Pride Village avrà il piacere di avere tra i propri ospiti Francesca Michielin in occasione della presentazione del suo libro “Il Cuore è un organo” (Mondadori 2022), una storia tutta al femminile che apre una nuova finestra sul suo mondo, che in parte conosciamo già grazie alle sue canzoni ma che qui, di pagina in pagina, raggiunge un’intensità e una profondità inedite e toccanti. Nel testo l’autrice narra un incontro tra donne apparentemente molto diverse tra loro, accomunate però da una stessa, viscerale passione per la musica e da uno stesso e profondo dolore, uno di quelli che ti premono sul petto fino a spezzarti la voce e ti fanno desiderare di sparire. Un’amicizia nata un po’ per caso e che si trasforma, giorno dopo giorno, in una rivoluzione sotterranea lenta ma inarrestabile destinata a cambiarle per sempre. E a far accettare il fatto che talvolta, proprio quando nulla si spiega più, quando nulla è più incasellabile e ordinato, proprio allora, tutto inizia ad avere improvvisamente senso.

Gli amanti della dance non rimarranno delusi neppure questa sera. Sul palco esterno troveranno Mattia Matthew. Al Palaclub impazzerà il Club Domani, la famosa festa del Plastic di Milano.

[Ingresso gratuito dalle 19:30 alle 21:00; 8€ dalle 21:00 alle 23:30; 18€ dalle 23:30 alle 4:00 con prima consumazione inclusa]

Per informazioni
www.padovapridevillage.it