Sotterraneo

255

Talk show
di e con Sotterraneo

Nell’ambito di Sguardi (d’) insieme | Milano è Viva nei Quartieri
Ultimo appuntamento con Sguardi (d’) insieme, segmento della programmazione
estiva del Piccolo Teatro di Milano che nasce in seno al palinsesto del Comune di
Milano, Milano è Viva nei Quartieri. Domenica 25 e lunedì 26 settembre, il
gruppo di ricerca teatrale Sotterraneo porta in scena Talk Show, un format a
metà tra palestra di pensiero e performance per ragionare intorno al tema
dell’inclusione.

A causa delle previsioni meteo avverse, lo spettacolo (precedentemente previsto
presso l’Ex Convitto – Parco Trotter e presso ARIA – Ex Macello) si tiene presso lo
Spazio Teatro 89 (via F.lli Zoia 89, Milano).

Nella preparazione di un progetto teatrale a Sotterraneo capita spesso di innamorarsi del lavoro dei/delle non-teatranti e farne uno strumento da utilizzare in sala prove: il formato del talk permette al collettivo di incontrare di persona chi lo ha fatto innamorare per condividere qualche domanda al confine fra il teatro e altri campi professionali, riflettendo sulle possibili compatibilità, sui nemici comuni e infine sul senso del lavoro culturale al tempo della rivoluzione digitale nel mezzo di una pandemia mondiale con la guerra alle porte d’Europa durante una crisi climatica senza precedenti (dimentichiamo qualcosa…?).
Dopo l’esperienza dello scorso anno in cui il gruppo ha dialogato con un divulgatore scientifico, una filosofa e uno scrittore, Sotterraneo ha deciso, di comune accordo col Piccolo, di coinvolgere figure femminili di rilievo nazionale con cui discutere di inclusività, parità di genere, trasformazioni sociali e del rapporto centro-periferia in senso lato. Due chiacchiere intorno a un tavolo, con rigore ma anche con autoironia, un po’ talk ragionato e un po’ show divertito, un’ora di palestra culturale.

aperta e accessibile a qualsiasi pubblico. Ospiti delle serate, la sociolinguista Vera Gheno (25 settembre) e la giornalista scientifica Silvia Bencivelli (26 settembre).

Domenica 25 e lunedì 26 settembre, ore 20.30 – Spazio Teatro 89 (via F.lli Zoia 89, Milano)
Talk show concept e regia Sotterraneo
in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Daniele Villa
ospiti:
Vera Gheno (25 settembre)
Silvia Bencivelli (26 settembre)
allestimento Marco Santambrogio
grafiche Isabella Ahmadzadeh
produzione Sotterraneo
collaborazione AttoDue
sostegno Comune di Firenze, Regione Toscana, Mibact
Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory
è artista associato al Piccolo Teatro di Milano
ed è residente presso Associazione Teatrale Pistoiese
durata 75’ senza intervallo
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
Per informazioni e prenotazioni www.piccoloteatro.org

Estate fuori scena

A settembre, sul finire dell’estate, riprendono gli spettacoli del Piccolo Teatro di Milano
nell’ambito di Milano è Viva nei Quartieri, all’interno della più ampia cornice del palinsesto estivo del Comune di Milano “Milano è Viva”.
Prosegue il filone Sguardi (d’) insieme, una proposta teatrale che ha coinvolto, nel segmento estivo, Davide Enia e Stefano Massini, e propone ancora, nelle prossime settimane, il ritorno dell’Abisso di Enia, Lino Guanciale e il collettivo teatrale Sotterraneo: quattro spettacoli (in sei appuntamenti) e quattro laboratori, nei mesi di luglio e settembre, toccando i Municipi metropolitani di Calvairate, Crescenzago, Gallaratese, San Siro, Chiesa Rossa, Turro.
Proseguendo lungo la linea di uno sguardo che abbracci la città nella sua interezza connettendone strettamente le parti, il Piccolo, in dialogo con il Comune di Milano e, in particolare con l’Assessorato alla Cultura, riafferma con convinzione la necessità, per il teatro, di uscire, non solo metaforicamente, dalle proprie sedi, e raggiungere i cittadini anche nei luoghi della loro quotidianità. In quanto rito collettivo per eccellenza, il teatro può e deve avere un ruolo cruciale nel ricostruire un’idea di comunità e nel ricucire gli sfrangiamenti del tessuto metropolitano che la pandemia ha contribuito ad allargare. Il progetto si costruisce intorno alla stretta collaborazione del Piccolo con realtà già radicate in quei territori: una rete, quindi, per intrecciare le linee artistiche con l’impegno consolidato e concreto nel campo della solidarietà, dell’aggregazione su base culturale e
dell’inclusione sociale. A fianco del Piccolo vi sono Atir-Associazione teatrale indipendente per la ricerca, Casa della Carità, COMIN-Cooperativa sociale di solidarietà e Ludwig-Officina di linguaggi contemporanei (mare culturale urbano), alle quali si aggiungono, sul versante
dell’esperienza laboratoriale, Biblioteca Gallaratese e Il Razzismo è una brutta storia.
Inoltre, dal 9 al 14 settembre, gli spazi del Piccolo Teatro, che lo co-produce insieme a mare culturale urbano, con la direzione artistica di Andrea Capaldi, accolgono il festival Immersioni – laboratorio di linguaggi performativi nei quartieri.