12 C
Firenze, IT
sabato 23 settembre 2017

Teatro Goldoni

Via Enrico Mayer, 57
Livorno
Tel.: 0586/204225
Mail: biglietteria@goldoniteatro.it

Il “Goldoni”, unico grande teatro storico di Livorno sopravvissuto ai danni provocati dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, nasce in seguito alle trasformazioni urbanistiche ed architettoniche realizzate a Livorno nella prima metà del sec. XIX durante il governo dei Lorena, quando la nuova forza economica, la borghesia mercantile, sente l’esigenza di creare spazi che simboleggino il proprio status sociale.
Si pensa così di realizzare un imponente teatro, definito come uno dei più mirabili fra i teatri d’Italia ancor prima della sua ultimazione e che per importanza superò tutti i teatri livornesi.
Gli impresari Francesco e Alessandro Caporali in data 1° ottobre 1842 presero ufficialmente la decisione di “erigere un nuovo e straordinario Teatro, per cui Livorno sarà la terza città Italiana che acquisterà il pregio di sì importante Edifizio”.

La realizzazione dell’edificio, situato lungo la strada detta la via vecchia di Montenero, tra la nuova chiesa di S. Maria del Soccorso e l’Ospedale Israelitico, fu affidata al giovane architetto Giuseppe Cappellini, coadiuvato dal capomastro Benedetto Malfanti, mentre esecutori dei lavori interni furono i fratelli Giacomo e Giovanni Medici di Milano, autori degli ornati, Pietro Bernardini, esecutore di stucchi e scagliola e il marmista Ceccardo Ravenna.
I lavori durarono quattro anni: dal 1843 al 1847. Il Teatro fu denominato “Imperiale e Regio Teatro Leopoldo” in onore del Granduca Pietro Leopoldo II di Lorena e venne inaugurato il 24 luglio 1847.

Dopo pochi anni la struttura subì un rapido degrado a causa della trascuratezza del nuovo proprietario Giuseppe Varoli, già socio dei Caporali e successivamente unico proprietario.
Acquistato al pubblico incanto dal signor Console Pandely Rodocanacchi, il Leopoldo fu restaurato tra il 1853 e il 1855 e riportato alla sua primitiva dignità.
Nel 1859, dopo la cacciata dei Lorena, assunse la denominazione di Teatro Caporali, infine, a partire dal 1860, fu appellato con il nome di Regio Teatro Goldoni a sottolineare il legame tra Livorno e Carlo Goldoni, che proprio nella città labronica aveva messo in scena la commedia Tonin bella grazia ed ambientato le tre commedie Le smanie per la villeggiatura, Le avventure e Il ritorno dalla villeggiatura.
Nella storia del teatro numerosi sono stati gli avvicendamenti di proprietà, fino alla dichiarazione di inagibilità alla metà degli anni ottanta e, nel 1990, alla sua espropriazione e quindi acquisizione al patrimonio comunale.

Il Comune di Livorno si è proposto, in questo modo, di restaurare e di restituire alla città una importante testimonianza storica, un teatro capace di oltre mille posti, e un ridotto, la Goldonetta, che ne ospita altri duecento.

Eventi in Programma

No events

I nostri amici

Film/Cinema

INTERVISTE

A colloquio con Mattia Berto – 5 giugno 2017

È un pomeriggio d’inizio estate. Ho appuntamento a Venezia al Teatrino Groggia per incontrare una delle figure più poliedriche nel panorama veneziano dello spettacolo,...

Intervista a Daniele Petricciuolo, la vita di uno yogi moderno

Intervista a cura di Michele Olivieri

Intervista a Gabriele Vacis

Intervista a cura di Francesco Roma

Due chiacchiere con Raphael Gualazzi ospite di Kilowatt Festival

Intervista a cura di Erika Di Bennardo

Leonardo Manetti, un artista tra terra e poesia

Intervista a cura di Emanuele Martinuzzi