Il Suggeritore

0
439
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Un paese europeo a regime democratico, un terremoto e seri problemi d’inquinamento. In passato Tom era un’attivista radicale col sogno del giornalismo ma che di mestiere faceva l’autore per un giornaletto di fumetti erotici. Conosciuta Ali ha deciso di cambiare vita. Ha lasciato i fumetti erotici, le posizioni radicali e ha cominciato a lavorare per qualche piccola testata di provincia, prima di approdare ai TG regionali e, in breve tempo, entrare a far parte dello staff addetto alle comunicazioni del Presidente, il leader del partito di maggioranza del paese. Tom è uno spin doctor, un suggeritore, la persona che il pubblico raramente può sentire e che, senza mostrarsi, rende possibile la messa in scena. Ora Tom all’apice della sua carriera coronata dal matrimonio con Ali che gli ha cambiato la vita, è stanco di manipolare, occultare e persuadere per conto del Presidente. Sta per diventare padre e non gli piace il mondo in cui potrebbe crescere suo figlio, o sua figlia, un mondo deviato che, in parte, anche lui ha contribuito a costruire. Decide di sconvolgere tutti gli equilibri raggiunti finora, in famiglia e nella carriera, per riscoprire valore e senso nella propria vita. Per Ali, sua moglie, la scelta di Tom è suicida ed egoista, il Presidente, l’uomo più potente del paese, potrebbe rovinarli per il resto della vita. Tom può contare soltanto sull’aiuto del fratello, un blogger anarchico che vede nel Presidente il male assoluto, un politico che organizza staff meeting a bordo piscina e prende decisioni spalmando crema solare sulla schiena delle sue giovani assistenti. Tra conversazioni al Night, liti in televisione e trattative diplomatiche con l’est Europa costruite grazie alle trasformazioni di 4 attori che si moltiplicano, attorno a Tom, in 12 ruoli diversi, lo spettacolo è l’autoritratto di un killer della verità, che non denuncia un sistema ma ne svela le poche, semplici, regole di funzionamento, dal punto di vista privilegiato di chi sa come applicarle. La storia che ci viene raccontata è a tratti ironica e a tratti esilarante senza mancare di commuovere, in un viaggio tra i ricordi degli inizi e la cronaca del presente. Una storia che non mancherà di sorprendere, perché Tom è molto bravo a raccontare storie.

LEAVE A REPLY