Piccolo passo

0
247
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUna famiglia di ocarine abita in un albero fatto di foglie e di voglia di stare insieme; Piccolo Passo è l’ultimo arrivato: «Ho zero anni!». Come tutti gli appena nati è senza piume, non sa parlare bene, non conosce il mondo. Un giorno lui e il fratellino più grande si allontanano e si perdono nella notte tra le stelle… «E adesso? Ho paura! Le mie gambe non ballano, traballano!». Per fortuna che c’è un segreto per tornare a casa… Suonando e cantando, la strada li porterà da mamma e papà. Lo spettacolo di teatro-ragazzi «Piccolo Passo» è portato in scena domenica 17 gennaio all’oratorio «San Gabriele» di Arco da Kosmocomico Teatro di Milano, per la rassegna «Teatro a gonfie vele». Consigliato dai 4 anni d’età in su. L’inizio è alle ore 16.30.

———–

Kosmocomico Teatro è formato da Valentino Dragano e Raffaella Chillè. Valentino Dragano è attore, regista, compositore, musicista polistrumentista. Lavora con le compagnie ‘Teatrinviaggio’ ed ‘Eduardo’ in Piccologrande (1998), con la regia di Maria Maglietta e ne Il canto di Marta (2001), regia di Paolo Nani; come regista crea lo spettacolo Pinocchio (2002), grazie al quale la compagnia Teatrinviaggio viene menzionata come “migliore compagnia emergente” al premio E.T.I. Stregagatto del 2004. Orlando Innamorato (1999) regia di Raffaella Chillé, spettacolo che ha partecipato alla “Macchina dei sogni” con la direzione artistica di Mimmo Cuticchio. Nel 2004 dirige con Paolo Nani Mandala, spettacolo di teatro per spazi aperti su infiorata (grande disegno fatto a terra e dipinto con segatura colorata). Nel 2007 fonda, insieme a Raffaella Chillé, Kosmocomico Teatro, producendo spettacoli musicali per l’infanzia, CantaFavole, Pollicino (premio Città d’Aosta 2009\10), Bruttino (Eolo Awards 2011) e per adulti, The shocking puppet show (Eolo Awards 2011), coproduzione italo-danese, scritto e diretto da Paolo Nani (compagnia Paolo Nani Teater); Anche questa sera ci siamo divertiti, spettacolo di narrazione, burattini e musica dal vivo sulla splendida biografia del burattinaio genovese Mario Magonio (2012). Collabora alla messa in scena di Puppy fa la nanna, spettacolo per bambini dai 18 ai 36 mesi, di e con Raffaella Chillé. Partecipa come musicista allo spettacolo-performance aaaa vorrei farti entrare in un mondo, azione di sensibilizzazione con video-teatro-musica per l’Alzheimer, di e con Laura Morelli (associazione D+) e Raffaella Chillé. Piccolo Passo – Storia di un’ocarina pigra, spettacolo musicale i cui personaggi sono 5 ocarine di diversa dimensione, segna il 2013. Nello stesso anno collabora alla drammaturgia della produzione danese Jekyll on Ice, spettacolo di e con Paolo Nani.

———–

Raffaella Chillè è attrice e pedagogista teatrale, frequenta a Bergamo il laboratorio triennale di teatro, diretto da Coco Leonardi e si diploma nel 1985. Contemporaneamente studia acrobatica e danza indiana presso il Teatro Tascabile di Bergamo; studia training fisico e vocale con Danio Manfredini e Ambra D’Amico. Dal 1988 al 1991 lavora con il Teatro Nucleo (Ferrara) negli spettacoli Sinfonia di un ricordo e Quijote, regia di Cora Herrendorf, partecipando al progetto itinerante Caravan Mir (tournée in Russia, Polonia, Cecoslovacchia, Germania, Danimarca, Svizzera, Francia). Approfondisce il lavoro sulla narrazione con Marco Baliani, Laura Curino e Gabrilele Vacis. Nel 1996 fonda Compagnia Eduardo e con lo spettacolo Bambine, regia di Maria Maglietta, vince il premio E.T.I. Stregagatto 96/97. E’ attrice negli spettacoli Piccologrande (1998), regia di Maria Maglietta; Il canto di Marta (2001), regia di Paolo Nani e con la compagnia Teatrinviaggio in Mandala (2004) regia di Paolo Nani. Dal 2000 comincia ad approfondire il lavoro di insegnamento in progetti quinquennali con la pedagogista Sonia Brunetti Luzzati della scuola ebraica ‘Colonna – Finzi’ di Torino, sviluppando in chiave teatrale il tema de ‘La didattica della Shoah’. Nei laboratori condotti nelle scuole della prima e primissima infanzia, utilizza il teatro per sviluppare e ‘integrare’ la relazione interclasse, il gioco e l’emozione, in progetti curriculari monoclasse, della durata di cinque anni.

———–

Teatro a gonfie vele
La rassegna è organizzata da Altogarda Cultura (il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda), dalla Comunità Alto Garda e Ledro e dai Comuni di Arco, Drena, Dro, Ledro, Nago Torbole, Riva del Garda e Tenno, in collaborazione con la compagnia «Teatro per caso» e con il Coordinamento teatrale trentino; sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali (Direzione generale per lo spettacolo dal vivo), delle Casse Rurali trentine e della Provincia autonoma di Trento. La direzione artistica è di Barbara Frizzi, l’organizzazione di Sara Maino. Gli spettacoli si svolgono alternativamente nella casa della comunità di Nago, al centro culturale di Locca, al teatro «Don Bosco» di Tenno, nella sala polivalente di Drena, all’oratorio «San Gabriele» di Arco e al teatro parrocchiale di Dro.

———–

Biglietti

Posto unico non numerato al costo di 4 euro. Prevendita agli sportelli delle Casse Rurali del Trentino; biglietteria aperta un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

LEAVE A REPLY