Col sole in fronte – La storia di Rita Rosani, donna coraggiosa

0
248
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoÈ la storia di Rita Rosani (Trieste, 20 novembre 1920 – Monte Comun, 17 settembre 1944), maestra elementare, medaglia al valore militare nella Seconda Guerra Mondiale: un’avventura di coraggio e dignità conclusa tragicamente. Ideata e scritta da Paolo Ragno, adattata da Franco Manzini e musicata ed eseguita dai Regina Mab, «Col sole in fronte. La storia di Rita Rosani, donna coraggiosa» va in scena venerdì 5 febbraio al teatro di Nago, per la Stagione di prosa 2015-2016 dei Comuni di Arco, Riva del Garda e Nago-Torbole. Regia di Franco Manzini; in repertorio brani originali, composti appositamente, e cover scelte ad hoc, da Gaber ai Massive Attack. L’inizio è alle ore 21.

Esistono palazzi, vie, piazze delle nostre città con un nome e un cognome. Molto spesso, di quei nomi e cognomi non sappiamo assolutamente nulla. Nomi, ma spesso privi di un volto, di una storia, di una biografia. Rita Rosani è uno di quei nomi. Letti, scritti e nominati chissà quante volte. Eppure eccola qua la sua storia che in qualche maniera ha a che fare con la nostra, con l’oggi e il qui. Una donna coraggiosa in un momento storico tragico. Una donna integra, integralista ma non priva d’amore e dolcezza.

La famiglia ebrea, il cui cognome originario era Rosenzweig, si è trasferita in Italia dalla Cecoslovacchia. Lei insegna nella scuola elementare ebraica a Trieste, nel 1938 anche lei viene toccata dalle leggi razziali, lei e la famiglia pur perseguitati come tutti gli ebrei, non lasciano Trieste. Dopo l’8 settembre, convince però i familiari a trovar rifugio in un paesino del Friuli, salvandoli in questo modo dalla deportazione. Decide di entrare nel movimento resistenziale, prima in attività clandestine a Portogruaro, poi passa a Verona dove è attiva nell’organizzazione dei collegamenti tra formazioni partigiane.

Fonda la banda “Aquila”, composta compresa lei da quattro partigiani, e combatte per mesi in Valpolicella e nella zona di Zevio; dopo un anno di attività, i partigiani sono diventati quindici, la loro base è una baita sul monte Comun. È qui che vengono accerchiati e, durante un rastrellamento, all’invito dei compagni di fuggire mentre loro creano un diversivo, lei risponde; «Vuialtri g’avì voia de scherzare», e si getta in prima fila nella mischia. Viene colpita e catturata. È uccisa da un sottotenente della Guardia nazionale repubblicana con un colpo alla testa. Nel processo che s’è tenuto nel 1945 l’ufficiale viene condannato a vent’anni di carcere, ma liberato poco dopo.

Nello spettacolo: Michele Perazzoli (basso acustico), Nicola Tonin (chitarra acustica e cori), Matteo Micheloni (batteria e cori), Gabriele Gabrizio Giuliani (chitarra, voce recitante e cori) e Franco Manzini (voce e reading).

———-

INGRESSI

SPETTACOLI DI NAGO-TORBOLE

Settore unico: intero 7 euro, ridotto 5 euro

Prevendita dei biglietti d’ingresso ai singoli spettacoli

Agli sportelli delle Casse Rurali Trentine fino al giorno dello spettacolo (servizio gratuito).

Vendita biglietti d’ingresso ai singoli spettacoli

Presso la sede dello spettacolo, la stessa sera dello spettacolo, a partire dalle ore 20 (limitatamente ai biglietti non distribuiti in prevendita). Ogni persona potrà acquistare fino ad un massimo di otto biglietti. Il biglietto è cedibile esclusivamente a parità di condizioni. Non si accettano prenotazioni telefoniche.

———-

RIDUZIONI
Giovani fino a 26 anni, persone oltre i 65 anni, abbonati ad altre stagioni 2015-2016 del Circuito Teatrale Trentino, esclusivamente previa presentazione dell’altro abbonamento.

Ai soci possessori di Carta “In Cooperazione” è riservato uno sconto pari a circa il 10% su biglietti ed abbonamenti di tutti gli spettacoli dei Comuni di Riva del Garda e Nago-Torbole.

La riduzione viene effettuata unicamente dietro presentazione della tessera; ogni tessera dà diritto allo sconto su un solo abbonamento sul quale sarà riportato il nominativo del socio.

Agevolazioni Family: ingresso gratuito per il minore di 18 anni accompagnato da un adulto (fino a 2 minori per ogni adulto). L’agevolazione è fruibile esclusivamente rivolgendosi alla biglietteria del Palazzo dei Congressi la sera dello spettacolo, per ritirare il biglietto gratuito per il minore e acquistare contestualmente il biglietto per l’adulto accompagnatore. Nel caso in cui l’accompagnatore sia già in possesso di abbonamento o biglietto acquistato in altra sede, non si garantisce la vicinanza di posto con il minore. L’agevolazione è fruibile fino ad esaurimento posti.

———-

INFORMAZIONI

Servizio Attività Culturali Intercomunale di Arco e Riva del Garda
www.altogardacultura.it

Sede di Riva del Garda

tel. 0464 573916

fax 0464 573900

email cst@comune.rivadelgarda.tn.it

web www.comune.rivadelgarda.tn.it

Comune di Nago-Torbole, biblioteca, tel. 0464 505181, fax 0464 505625 email nago@biblio.infotn.it, web www.comune.nago-torbole.tn.it.

LEAVE A REPLY