“Amnios” e “Imperdonate”

Il 24 marzo, ore 21, al Teatro Cantiere Florida, Firenze

0
105
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Sabato 24 marzo, alle ore 21, in occasione della Giornata della Poesia e di Marzo Mese delle Donne, a cura di Versiliadanza arrivano al Teatro Cantiere Florida di Firenze, le due coreografie “Amnios” e “Imperdonate” di Toscana Media Arte, spettacolo la cui ideazione e regia è di Alessandra Palma di Cesnola, e i testi poetici di Alfonso Lentini e Liliana Ugolini.

Accenni di note, sculture-costumi, camei di parole danno vita ad una rivisitazione della nascita in modo diretto e inconsueto, affiancate a poesia e danza, per narrare alcune donne del mito. La danza palpabile e corporea vuole rappresentare la specularità madre/nascituro attraverso una contrapposizione di luce e ombra. La ricerca coreografica ha esplorato la vita prenatale, il legame con la madre, il liquido amniotico, la placenta e il momento del venire alla luce, dimensione carica di grande pathos a filo tra la vita e la morte. Atmosfere ludiche e ipnotiche sveleranno questa fase creativa della vita. Da questa prima danza astratta e rarefatta verranno poi alla luce i personaggi delle

Imperdonate” per raccontare attraverso la poesia e la danza la vita di alcune donne del mito, come Eva, Medea, Anna Karenina, Shaerazade, Antigone, per una completa visione di femminilità.

——

Amnios

ideazione e regia: Alessandra Palma di Cesnola

coreografia e interpreti: Sabina Cesaroni, Chiara Innocenti, Silvia Maggini, Alessandra Palma.

Costumi: Alessandrajane

Disegno Luci: Lucilla Baroni

Musiche: Giovanni Secci, Alva Noto.

Testi poetici: Alfonso Lentini , Liliana Ugolini.

——

Imperdonate

Testi di Liliana Ugolini

Ideazione, interpretazione e coreografia: Sabina Cesaroni, Alessandra Palma di Cesnola

Voci recitanti: Rosanna Gentili, Giusi Merli e Sabina Cesaroni

Interpreti: Chiara Innocenti, Sabina Cesaroni, Silvia Maggini, Alessandra Palma

Costumi: Alessandrajane

Disegno luci: Lucilla Baroni

Musiche: Rimsj Korsakov, Paganini, frammenti di musica elettronica di Giovanni Secci, Harmonia ensemble.

LEAVE A REPLY