Argonauti, tappe di un viaggio

Il 6 ottobre, ore 9, al Teatro Cantelli di Vignola (MO), nell'ambito del Festival Oblò

0
122
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Argonauti
@miprendoemiportovia

Bernardino Bonzani, Ezekiel Ebhodaghe e Dijbril Cheickna Dembélé narreranno il viaggio dello spettacolo corale che dal debutto, avvenuto nel 2017, continua a ottenere autorevoli premi e riconoscimenti.

Buone notizie.

Sabato 6 ottobre alle ore 9 al Teatro Cantelli di Vignola, a pochi chilometri da Modena, nell’ambito della quarta edizione del Festival Oblò Bernardino Bonzani, Ezekiel Ebhodaghe e Dijbril Cheickna Dembélé del Teatro dell’Orsa presenteranno Argonauti, tappe di un viaggio, racconto dell’omonimo spettacolo messo in scena da cinquanta attori di nove nazionalità diverse.

La performance itinerante Argonauti del Teatro dell’Orsa, realizzata a conclusione di un articolato progetto già vincitore del bando MigrArti 2017 del MiBAC e segnalato dal Consiglio d’Europa nel focus Cités interculturelles tra gli eventi che contribuiscono concretamente a fare intercultura nel continente, ha vinto l’autorevole Premio per la Pace Giuseppe Dossetti 2017. A partire da questo progetto poetico e politico è stato anche realizzato un omonimo docu-film, con la regia di Alessandro Scillitani e le riprese video di Samuele Huynh Hong.

«È stato un viaggio attraverso i confini visibili e invisibili di una città. Un ponte tra giovani nati in Italia e altri che hanno attraversato sette Paesi per arrivare fino al nostro. Argonauti è stata ed è un’utopia che ci dice che un altro mondo è possibile. È una festa, un rito, una zattera di senso in un tempo in cui la paura dell’altro e la chiusura culturale mettono a rischio il senso di umanità che ci dovrebbe guidare. Raccontare il mito degli Argonauti significa ricordarci le radici di una cultura, quella della antica Grecia, per la quale lo straniero rappresentava Zeus in persona» suggeriscono gli artisti del Teatro dell’Orsa «L’appuntamento al Festival Oblò sarà un modo di raccontare quanto è stato fatto ma anche un’occasione per guardare al futuro: il processo iniziato svela radici nuove e il vento nella nave di Argo continua a soffiare. Noi non abbiamo smesso di lavorare insieme».

Nel corso della mattinata sarà presentato anche Diario di bordo – Mare Nostrum di e con Claudio Puoti, medico e volontario per Fondazione Rava della Marina Militare Italiana, video di Fabrizio Villa.

Il Teatro Cantelli si trova in Via J. Cantelli 8 a Vignola (MO).

Info sul Festival Oblò: https://www.iburattinidellacommedia.it/2018/10/01/programma-oblo-2018/

Info sul Teatro dell’Orsa: http://www.teatrodellorsa.com/

LEAVE A REPLY