Ride

Il 26 febbraio, ore 19.15 presso il Cinema Spazio Oberdan, Milano

0
154
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Valerio MastandreaMartedì 26 febbraio alle ore 19.15 presso il Cinema Spazio Oberdan di Milano, nell’ambito del progetto “Lo spettacolo della sicurezza”, Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con Inail Direzione Regionale Lombardia, propone la proiezione del film Ride, esordio alla regia nel lungometraggio di uno degli attori italiani più bravi e più amati da oltre vent’anni, Valerio Mastandrea, che sarà presente in sala per uno speciale incontro con il pubblico.

Di Ride ha scritto Paolo Mereghetti sul Corriere della Sera: «Leggero, profondo e sorprendente. Per un film che gira intorno al funerale di un operaio morto sul lavoro, Valerio Mastandrea ha costruito il suo esordio da regista come meglio non poteva: riflettendo senza pesantezze sul dolore e su come le persone si sentono obbligate ad esprimerlo, affidando alle inquadrature (controllatissime, mai una sbavatura) il compito di sottolineare la lotta dei sentimenti, ma soprattutto affrontando temi seri con un’ironia contagiosa. (…) Poteva uscirne un melodramma, Mastandrea ne fa una commedia malinconica e surreale, che quasi si vergogna delle sue profondità e si presenta allo spettatore in punta di piedi. Come un ospite inatteso che non vuole essere invadente ma che ha molto da dirci.»

——

LA SCHEDA DEL FILM

Ride
R.: Valerio Mastandrea. Sc.: Enrico Audenino, V. Mastandrea. Int.: Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi, Milena Vukotic, Silvia Gallerano, Emanuel Bevilacqua. Italia, 2018, 95’.
Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da quando è successo Carolina, la sua compagna, è rimasta sola, con un figlio di dieci anni, e con una fatica immensa a sprofondare nella disperazione per la perdita dell’amore della sua vita. Perché non riesce a piangere? Perché non impazzisce dal dolore? Sono passati sette giorni ormai e per lei sembra non essere cambiato nulla. Nonostante gli sforzi, non riesce ad afferrare quello strazio giusto, sacrosanto e necessario a farla sentire una persona normale. Manca un giorno solo al funerale e tutti si aspetteranno una giovane vedova devastata. Carolina non può e non deve deludere nessuno, soprattutto se stessa.
Valerio Mastandrea sarà presente in sala per un incontro con il pubblico.

——

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Da lunedì 25 febbraio, dalle ore 17.30, è possibile ritirare un coupon di ingresso alla serata alla cassa di Spazio Oberdan.

LEAVE A REPLY