La paura della realtà

Leonardo Lidi rimette in scena la Ginzburg al Teatro Carignano di Torino. Lo spettacolo "La segretaria" è in scena fino al 9 agosto

0
856

La segretariaNell’ambito della rassegna SUMMER PLAYS. Sere d’estate al Teatro Carignano, organizzata dal Teatro Stabile di Torino e da TPE – Teatro Piemonte Europa, Leonardo Lidi, giovane e pluripremiato regista teatrale formatosi alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, rimette in scena La segretaria di Natalia Ginzburg, dopo aver lavorato già alcuni anni fa su tre testi della scrittrice torinese nel progetto Qualcuno che tace sempre prodotto dal TST. Anche in questa mise en espace troviamo dal vivo l’affiatato quartetto dei Pertubazione accompagnare con vivificato impatto la pièce sulla scorta di un nuovo album ‘(dis)amore’, uscito a maggio 2020, proprio da quell’esperienza artistica fra teatro, narrazione e musica. La scena è essenziale e pulita, solo gli strumenti musicali dei Perturbazione, un lungo tavolo pallido, un cavalluccio a dondolo, due sedie. Fanno in primis la loro comparsa i musicisti che con impatto empatico-emotivo creano la giusta atmosfera, preparando il terreno per l’arrivo del bravissimo Elio D’Alessandro, magnetico e coinvolgente, che nonostante baffi e barba folti non ci fa neppure per un attimo scollare dalla nostra immersione nel gioco delle parti. La scrittura asciutta e tersa della Ginzburg sospesa fra teatro e narrazione, con un ammiccamento a stilemi e strutture classiche, viene rivista e ribaltata dall’impronta sapiente di Lidi che affida ad un quartetto di giovani e talentuosi attori una partitura di ritmo indiavolato e tempi comici commediali. Giocando esclusivamente sull’interpretazione e sulla relazione ritmica tra i personaggi, Lidi ricrea una farsa tragicomica profonda che partendo dal tema dell’isolamento e della decadenza di un ritratto famigliare desolato approda ad un devastante finale in cui emergono le nefaste conseguenze della paura della realtà. L’incapacità di guardare in faccia la verità, di dare un nome alle cose e di potersi sgravare di pesi e conflitti crea una miscela esplosiva che deflagra in un silenzio assordante. Il pubblico ride, riflette, s’incupisce, si emoziona, grazie a questo felice connubio fra la splendida ed esatta presenza dei Perturbazione, sempre in ascolto della scena e precisi nell’intonare la temperatura emotiva del momento, la scrittura della Ginzburg, il lavoro molto forte di Lidi alla regia del connubio creativo e la capacità di un quartetto d’attori esaltanti ed emozionanti.

Visto martedì 4 agosto 2020 al Teatro Carignano di Torino.

****

La segretaria

di Natalia Ginzburg

con Matilde Vigna, Christian La Rosa, Giorgia Cipolla, Elio D’Alessandro

musiche eseguite dal vivo dai Perturbazione (Tommaso Cerasuolo, Cristiano Lo Mele, Alex Baracco, Rossano Lo Mele)

regia Leonardo Lidi

Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

LEAVE A REPLY