Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Antonio Pappano dirige le musiche di Ennio Morricone

Pappano dirige per la prima volta le grandi colonne sonore del Maestro, il 17 settembre, in Sala Santa Cecilia, ore 21 a Roma

0
174

Antonio PappanoHere’s to you: omaggio a Ennio Morricone è il concerto straordinario che l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dedica al grande compositore romano scomparso poco più di due mesi fa. Alla guida dell’Orchestra e del Coro dell’Accademia, Antonio Pappano dirige per la prima volta stasera giovedì 17 settembre (Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia ore 21) le leggendarie musiche del compianto Maestro, accademico dell’Istituzione dal 1996, in un entusiasmante programma che ne ripercorre le principali tappe artistiche.

A suggellare l’eccezionalità dell’evento c’è anche il dettaglio, e non trascurabile, che Sir Pappano dirigerà alcune delle partiture originali di Morricone complete degli arrangiamenti del Maestro messe per l’occasione a disposizione dalla famiglia e fino a questo momento utilizzate solo dallo stesso Morricone e dal figlio Andrea.

Il concerto propone una selezione (ardua scelta) fra la lunghissima produzione di colonne sonore per il cinema (assenti le composizioni di musica assoluta) ricordando il rapporto di Morricone con Santa Cecilia per cui aveva diretto nel 1998 in un concerto all’Auditorio Pio, proprio per la prima volta le sue colonne sonore.

Si prospetta quindi un concerto omaggio, una data unica ammantata di forte aspettativa ed emozioni, che ripropone alcune delle più celebri musiche che Morricone ha composto per il cinema: ci saranno i capolavori della modernità del mito nel cinema di Sergio Leone, Il buono, il brutto, il cattivo, C’era una volta il west (con la presenza del soprano Susanna Rigacci, storica presenza per Moricone), Giù la testa, L’Estasi dell’Oro (Il buono, il brutto, il cattivo), regista con cui Morricone a partire dagli Anni Sessanta ha inaugurato un inarrivabile sodalizio artistico durato trent’anni.

Collaborazione che prosegue con i celeberrimi temi di C’era una volta in America (Tema di Deborah, Povertà, Tema principale), ma non mancheranno le musiche scritte per Gli intoccabili Brian De Palma, senza tralasciare la collaborazione con Giuseppe Tornatore con l’amatissimo tema di Nuovo cinema Paradiso del 1988 e La leggenda del pianista sull’Oceano del 1998.

Sostanziosa la parte del programma dedicata alla musica scritta per il cinema dell’impegno con La Battaglia di Algeri di Gillo Pontecorvo del 1966, una chicca di raro ascolto, Abolisson sull’abolizione della schiavitù, tratto dalla colonna sonora del film Queimada girato da Pontecorvo nel 1969), ma ci sarà anche l’inconfondibile tema de La classe operaia va in Paradiso di Elio Petri (1971), passando per Vittime di guerra di Brian De Palma (del 1989) fino a Sostiene Pereira di Roberto Faenza (1995) dall’omonimo romanzo di Antonio Tabucchi.

In un programma che ripercorre una carriera carriera artistica unica come quella del celebrato Maestro che con il suo linguaggio musicale e i suoi temi ha saputo mai come nessuno legarsi all’immagine cinematografica, non può mancare la musica celestiale di Mission di Roland Joffè (del 1986), con le note celestiali di Gabriel’s Oboe, il tema iniziale Falls, il potentissimo corale di Come in cielo così in terra.

Biglietti da 20 a 50 euro, Ridotto giovani, 25% sconto, info su www.santacecilia.it.

LEAVE A REPLY