Glass, Riley, Reich: Sentieri selvaggi dedica tre concerti ai pionieri del minimalismo americano

Da metà settembre la stagione dell’Ensemble continua alla Casa degli Artisti di Milano con il ciclo Extreme minimalism

0
176

Glass, Riley, ReichDopo i due appuntamenti estivi open air – alla Triennale di Milano lo scorso luglio e al Castello Sforzesco in agosto – nella seconda metà di settembre la stagione di Sentieri selvaggi continua alla Casa degli Artisti con il ciclo di tre concerti Extreme minimalism. L’Ensemble milanese dedica tre appuntamenti monografici a Philip Glass (martedì 15 settembre, ore 18.30 e ore 21.30), Terry Riley (martedì 22 settembre, ore 18.30 e ore 21.30) e Steve Reich (martedì 29 settembre, ore 18.30 e ore 21.30) e torna al minimalismo – corrente artistica che ne ha segnato profondamente la storia – a partire dalle rivoluzionarie intuizioni dei suoi pionieri. I biglietti saranno disponibili a partire da lunedì 7 settembre all’indirizzo www.sentieriselvaggi.org
Proprio agli “amici americani” Sentieri selvaggi aveva dedicato la sua prima stagione nel 1998, inaugurata al Teatro di Porta Romana con la premiere mondiale di
Proverb di Steve Reich e la prima esecuzione italiana di A madrigal opera di Philip Glass, e conclusa con In C di Terry Riley. La nuova stagione torna ai loro lavori della seconda metà degli anni ’60: il materiale musicale si riduce, il tempo diventa terreno di sperimentazione e la musica un flusso di energia. All’ascoltatore è richiesto un cambio di prospettiva, occorre prestare attenzione, fin nei minimi dettagli, a un apparentemente semplice “gesto” musicale e il suo dispiegarsi nel tempo.
Gli orari dei concerti e le modalità di acquisto dei biglietti saranno comunicati successivamente, anche in relazione ad eventuali modifiche delle attuali disposizioni in materia di sicurezza sanitaria e di utilizzo e riempimento delle sale da concerto.
La rassegna
Extreme minimalism è realizzata in collaborazione con Casa degli Artisti / Milano.

LEAVE A REPLY