” I miserabili ” di Ladj Ly

Mercoledì 15 dicembre con doppio appuntamento alle 17 e alle 21 al Mulino di Piossasco.

1918

La rassegna “I film cambiano il mondo”, nata in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema, conta 14 titoli imperdibili ispirati all’Agenda 2030. 14 gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile trattati, uno per ogni film della rassegna: l’obiettivo è far riflettere gli spettatori su temi urgenti per il futuro del nostro Pianeta e delle creature che lo popolano come l’eliminazione della fame e della povertà, il raggiungimento della parità di genere, la diffusione del lavoro dignitoso e la crescita economica.

Penultimo appuntamento con il Cineforum “I film cambiano il mondo”: questa settimana affrontiamo il 4° Obiettivo di Sviluppo SostenibileIstruzione di qualità.

Dopo più di 150 anni dalla pubblicazione del capolavoro di Victor Hugo, Ladj Ly decide di dirigere un’opera profondamente radicata nel presente, raccontando le nuove barricate e gli scontri sociali di oggi, prendendo in prestito un nome importante ed evocativo: “I miserabili”.

Il film comincia con l’atmosfera festosa dei mondiali di calcio, unico momento in cui si percepisce uno spirito di fratellanza. Subito dopo si continua con una panoramica della periferia di Montfermeil, dove lo scrittore aveva ambientato alcune scene del suo romanzo e dove comincia il primo giorno di lavoro dell’agente Ruiz. La giornata però si rivela molto più movimentata del previsto a causa del furto di un leoncino di uno zoo che scatena l’ira del proprietario. A cercare di sedare gli animi interviene la sua squadra, formata dall’arrogante Chris e da Gwada. Ma la situazione sfugge presto di mano e le cose invece che sistemarsi si complicano…

L’obiettivo del regista non è dividere in maniera netta tra buoni e cattivi, ma raccontare una realtà in cui tutti sono colpevoli e innocenti al tempo stesso.

Il film si chiude con una significativa citazione dal romanzo storico dell’800: “Non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Biglietti:

Biglietto Intero: 7 euro

Biglietto Ridotto Under 25,Under 10, Disabili e Over 65: 5 euro


Info e prenotazioni

+39 370 3259263

info@mulinoadarte.com

www.mulinoadarte.com

La biglietteria aprirà un’ora prima degli eventi.