8 C
Firenze, IT
lunedì 22 gennaio 2018

Teatro Comunale Ebe Stignani

Via Verdi 1/3
Imola (BO)
Tel.: 0542/602600
Mail: teatro@comune.imola.bo.it

ll Teatro Ebe Stignani, teatro storico all’italiana nato dalla trasformazione di un’antica chiesa e inaugurato nel 1810, è divenuto comunale nel 1846 e per anni ha conservato il primato della vita mondana e culturale della città di Imola. Nato dal genio dell’architetto Giuseppe Magistretti che trasforma un edificio di culto in un luogo dedicato agli spettacoli, nell’ agosto del 1812 apre i battenti il Teatro dei Signori associati, dopo alcuni anni di lavori effettuati nei locali della ex chiesa superiore di San Francesco di Imola. Il teatro è impreziosito dalle decorazioni pittoriche di Felice Giani, straordinario interprete del Neoclassicismo, e del suo collaboratore Gaetano Bertolani, ornatista. Per sovvenzionare i lavori i Signori associati avevano precedentemente venduto i palchi del teatro a notabili e benestanti imolesi e alla Municipalità. La prima stagione teatrale dello Stignani si apre col dramma eroico I riti d’Efeso di Giuseppe Farinelli accompagnato da un’opera buffa. Più di 200 anni fa inizia così la brillante storia di un luogo chiave per la cultura e la società imolese. Negli anni si avvicendano i maggiori autori della cultura italiana e internazionale: si rappresentano opere di Goldoni, Pellico, Boito, Gounod, Offenbach, Shakespeare. Tra le opere liriche non mancano i capolavori di Bellini, Bizet, Rossini, Mascagni, Verdi e Puccini. Nel 1931 il teatro purtroppo chiude per motivi di sicurezza per riaprire dopo oltre quarant’anni nel 1974. Dalla riapertura negli anni Settanta fino ai primi anni 2000 il Teatro Comunale di Imola, che nel 1977 prende il nome dalla famosa cantante lirica Ebe Stignani, ospita tutti i più grandi artisti della prosa nazionale: Vittorio Gassmann, Tino Buazzelli, Umberto Orsini, Glauco Mauri, Luca De Filippo, Roberto Sturno, Mariangela Melato, Rossella Falk, Paolo Stoppa, Anna Proclemer, Eros Pagni, Gabriele Lavia, Monica Guerritore, Toni Servillo, Carlo Giuffrè. Nel 2010 lo Stignani completamente rinnovato è stato inaugurato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al termine di una serie di lavori di ristrutturazione e di adeguamento tecnico e funzionale. L’agibilità massima della Sala Grande del Teatro Stignani è di 468 posti. La sala ospita spettacoli dal vivo, l’annuale stagione di prosa, importanti rassegne e stagioni di concerti, proiezioni, incontri, conferenze, convegni e altri eventi.

Cartellone: www.teatrostignani.it/spettacoli

Eventi consigliati dalla Redazione

No events

I nostri amici

Articoli/Recensioni

Michele Olivieri intervista RICCARDO BUSCARINI

Coreografo vincitore di numerosi premi in Italia e all’estero, Riccardo Buscarini (Piacenza, 1985) è un artista che si concentra sul cambiamento costante del suo...

Tristan und Isolde

Il 18, 22, 25, 30 gennaio; 4, 7, 10, 14 febbraio al Stopera, Amsterdam

IUC, Fazil Say suona Chopin, Beethoven (e Say)

Il ritorno del pianista turco nella Capitale con l’Appassionata di Beethoven e la prima italiana di sua composizione dedicata ad Atatürk. Il 23 gennaio alle 20.30 a Roma

Accademia di Santa Cecilia, il trionfo di Anne-Sophie Mutter

Il ritorno della stella del violino dopo 26 anni di assenza da Roma. Ovazione del pubblico il Concerto per violino di Beethoven

Il cantico dei cantici

Andato in scena all’Auditorium del Centro Sociale di Salerno il 19 gennaio 2018

INTERVISTE

Michele Olivieri intervista RICCARDO BUSCARINI

Coreografo vincitore di numerosi premi in Italia e all’estero, Riccardo Buscarini (Piacenza, 1985) è un artista che si concentra sul cambiamento costante del suo...

Tra la scuola di teatro e il teatro a scuola

Il Direttore Artistico della Casa Teatro Ragazzi di Torino, Graziano Melano, intervistato sul teatro, la formazione e l'infanzia

Film/Cinema