Tutti matti per Colorno – Festa internazionale di circo e teatro di strada

0
222
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione”, diceva Franco Basaglia, ormai celebre responsabile della rivoluzione del pensiero neuropsichiatrico in Italia che alla fine degli anni ’70 portò alla riforma degli istituti psichiatrici.

Dopo 35 anni a Colorno (PR), un tempo sede di un vasto manicomio, le cose sono molto cambiate, e oggi la follia, così come l’arte vivono libere nelle strade, condivise e apprezzate grazie alla rassegna TUTTI MATTI PER COLORNO – Festa internazionale di circo e teatro di strada, giunta alla sua V edizione, che porterà per  tre giorni, da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre, negli spazi cittadini l’energia eccentrica e contagiosa di straordinari artisti, acrobati, mimi, performer di circo contemporaneo  provenienti da tutto il mondo.

La rassegna è promossa dal Comune di Colorno con la direzione artistica del Teatro Necessario e con il sostegno di numerose realtà locali.

L’ospite di punta di questa edizione è un artista unico e straordinario, un uomo che è riuscito a concentrare nel suo corpo le tante discipline e le molteplici anime del circo: David Dimitri, in una parola L’Homme Cirque. Funambolo dalle doti impareggiabili, definito dal New York Times “Il Signore della Fune”, dopo moltissimi anni di tournée insieme al Cirque du Soleil, al circo Knie e al Big Apple di New York, ha deciso di incarnare e fondere tutte le arti apprese nel tempo, creando L’Homme Cirque: uno sfolgorante one man show, in cui David Dimitri esegue da solo l’intero programma di un circo, combinando funambulismo, musica e improvvisazione teatrale del più alto livello; fra prodezze tecniche, poesia e umorismo Dimitri arriva fino a farsi catapultare fra le stelle da un vero cannone… Intimo e affascinante, L’Homme Cirque avrà luogo in uno chapiteau concepito apposta per lo spettacolo che Dimitri porta con sè ovunque viene invitato.

Imperdibile poi l’appuntamento, dopo l’incredibile successo della scorsa edizione, con il duo del Teatro Gestual de Chile, richiamato a furor di popolo nelle strade di Colorno con due performance, Su – Seso Taladro, che ha tenuto l’anno passato tutti con il fiato sospeso, vigili urbani inclusi, e, in prima nazionale, il nuovissimo Fisura-dos: Murmuyo y Metrayeta, questi i nomi dei due complementari artisti che compongono il gruppo, affronteranno il traffico e tutte le situazioni possibili, in una performance urbana, che ha nelle loro capacità mimiche, comiche e improvvisative la chiave del successo internazionale che riscuote in tutti i festival in giro per il mondo, prendendosi gioco degli ignari automobilisti che si trovano sulla loro traiettoria, sconvolgendo le regole del traffico e quelle della normale, quotidiana grigia routine delle nostre strade.

Sud americani e amatissimi dal pubblico di Colorno, tornano al Festival anche gli affascinanti Quetzalcoatl, percussionisiti messicani che destreggiano il fuoco come fosse il loro elemento naturale:  le danze e  i combattimenti per scacciare i demoni nefasti, il ritmo dei tamburi, i visi dipinti e i movimenti antichi, tribali, fieri, compongono un evento intenso, magico, ancestrale a cui raramente capita di assistere.

Giocano con il fuoco e non solo i folli componenti de Il Teatro dei venti, che con lo spettacolo Il draaago salgono sui trampoli, indossano costumi giganti, muovono macchine teatrali senza mai scottarsi: da più di 400 anni un terribile Drago tormenta I cittadini di una piccola città, ma come insegnano le fiabe ci sarà sempre un Cavaliere pronto ad ucciderlo… Il Draaago è uno spettacolo di strada liberamente tratto dall’omonima fiaba di Evgenij Schwarz di grande impatto scenico e visivo.

Ancora in un passato medioevale, in cui vivevano giullari e saltimbanchi, si muovo I giocolieri Giullari del Diavolo: in Tilopa e il contorno del diavolo tre attori girovaghi imboniscono e incantano il loro pubblico, muovendosi sul filo sottile dell’improvvisazione. Giocoleria, esibizioni con il fuoco, acrobatica e musica dal vivo, per introdurre il gran finale con la bellissima e sinuosa Tilopa, artista brasiliana di fama internazionale, che si esibisce in un numero di danza con palle di cristallo.

E dopo tante emozioni e sorprese, come non desiderare di rilassarsi nella più accogliente delle SPA immaginabili? Gli olandesi De Stijle Want invitano il loro pubblico, massimo 8 persone per volta, a entrare in Subtropicana, un’oasi di calma ed equilibrio, dove godere di grotte di vapore, rigenerarsi in un delicato giardino zen, in cui corpo e spirito troveranno il loro equilibrio, tra tepidarium, scrub al sale tibetano, idromassaggio ayurvedico,  bagno di erbe alpine… un luogo dei sogni ad occhi aperti.

Internazionale, poetico, elevato e legato ad un artigianato antico, il maestro Teodor Borisov con Storie e Meraviglie porterà dalla Bulgaria a Colorno le sue marionette, mosse a tempo di musica da sottilissimi fili, piccoli grandi personaggi scolpiti a tutto tondo, a comporre un racconto muto e affascinante, uno spettacolo di mimo unico, un micro-teatro psicologico, in cui filosofia, poesia e materia prendo corpo e vita.

Maestra di teatro popolare, la compagnia Cà Luogo d’Arte metterà in scena, nel suo speciale chapiteau, una trilogia di piccole-grandi opere, intelligenti ed inusitate operazioni che divertono senza retorica: su un sidecar la compagnia racconterà la sua versione della Divina Commedia di Dante in La dritta via, ragionerà sulla bontà del pane come metafora della vita semplice in Dura Crosta e incanterà con L’inevitabile sfida di Don Chisciotte e Sancio Panza.

Sulle finestre dei palazzi di Colorno potremo assistere a Silly Windows, affascinante performance multimediale in progress realizzata dalla compagnia L’Excuse con la collaborazione del Teatro Necessario e la partecipazione dei cittadini di Colorno mescolando clownerie, mimo e un pizzico di teatro dell’assurdo.

Spazio poi alla musica, quella classica ma spontaneamente folle suonata dagli inglesi Classycool, un originale quartetto d’archi che reinterpreta brani famosi della tradizione musicale mondiale: con un nuovo modo di eseguire la musica classica, sia nella forma che nella dimensione, e con un approccio ironico e divertente, i Classycool riescono a coinvolgere tutti i pubblici possibili in una performance di alta qualità musicale e alto contenuto comico.

Reinterpretare è anche la grande abilità di Guixot de 8, gruppo di creativi spagnoli che guidati dalla fantasia e da forti principi di sostenibilità ambientale hanno fatto del riutilizzo di oggetti di uso comune la loro specialità: non tutto è già stato inventato e con la curiosità e il gioco la compagnia Guixot de 8 ci mostrerà dei sorprendenti e divertenti modi di riutilizzare alcune delle cose che gettiamo nella spazzatura. In 20 anni di attività Guixot de 8, equipe diretta dal maestro Joan Rovira, ha trasformato 10 tonnellate di rifiuti in circa 300 giochi, pezzi unici presentati fino ad ora in 26 nazioni diverse nei 5 continenti, per un totale di 5000 rappresentazioni.

Tutti Matti per Colorno conferma così per l’edizione 2012 una particolare attenzione all’ambiente e alla sostenibilità della rassegna, non solo con la presentazione di questa speciale installazione ma con diverse azioni convergenti. Colorno è uno dei primi Comuni virtuosi della rete nata nel 2005 e Tutti matti per Colorno porta il suo contributo: la rassegna è certificata Eco Festa, con il servizio di PIEDIBUS, autobus totalmente ecologico che si muove a piedi e carbura a suon di cori e canzonette, un insolito giro turistico, da uno spettacolo all’altro, dove il trasporto risulta essere interessante quanto i luoghi indicati dall’autista ai passeggeri (non occorre munirsi di biglietto, ma occorre superare il metro di altezza per entrare); con l’utilizzo di buone pratiche di riciclo e riduzione dei consumi nel bar e nei punti di ristoro della rassegna (bicchieri gadget riutilizzabili);  con l’utilizzo di materiale, stoviglie, piatti, posate biodegradabili, offerti da Ecozema, specialista nel settore; con la stampa di materiali di promozione solo su carta ecologica riciclata Freelife Cento di Fedrigoni Cartiere SpA, ottenuta con fibre di cellulosa proveniente da foreste gestite in maniera responsabile.

 

L’ingresso a L’Homme Cirque e alla trilogia di Cà Luogo d’Arte è a pagamento ed è consigliata la prenotazione; tutti gli altri spettacoli sono a ingresso gratuito.

LA MANIFESTAZIONE AVRA’ LUOGO ANCHE IN CASO DI MALTEMPO – IL PROGRAMMA COMPLETO SARA’ DISPONIBILE NELLE PROSSIME SETTIMANE SUL SITO www.tuttimattipercolorno.it

Info Stampa: Les Biscuits, mail presstuttimattipercolorno@gmail.com / cell. 328 4756279 / 349 2268680

LEAVE A REPLY