Colazione da Tiffany di Truman Capote

0
453
Condividi TeatriOnline sui Social Network

adattamento teatrale Samuel Adamson

traduzione Fabrizia Pompilio

con Francesca Inaudi e Lorenzo Lavia

e con Mauro Marino, Flavio Bonacci, Anna Zapparoli, Vincenzo Ferrera, Giulio Federico Janni, Cristina Maccà, Ippolita Baldini, Riccardo Floris, Pietro Masotti

regia Piero Maccarinelli

scene Gianni Carluccio
costumi
Alessandro Lai
disegno luci
Marcello Iazzetti

coreografie Claudia Lawrence

produzione Gli Ipocriti

 

PRIMA TOSCANA stagione teatrale 2012/2013

 

Nel 1958 Truman Capote firmava uno dei suoi romanzi di maggior successo, Colazione da Tiffany, e nel 1961 Blake Edwards ne traeva un film che sarebbe passato alla storia, con un’indimenticabile Audrey Hepburn nei panni di Holly Goligthly. Ora Piero Maccarinelli propone la versione teatrale italiana, che arriverà al Teatro Politeama Pratese sabato 1 e domenica 2 dicembre, in prima Toscana per questa stagione. Sul palco Francesca Inaudi e Lorenzo Lavia.

Holly Golightly è una ragazza sofisticata, icona della cultura americana della fine anni Cinquanta. Sogna l’amore, ma intanto segue il materialismo e si divide tra feste in mini appartamenti super affollati e abiti firmati. Insomma, espedienti temporanei che fungono da palliativi per l’infelicità e la malinconia. Ciò che lei chiama metaforicamente “fare la toletta” altro non è che celata prostituzione d’alto bordo.

Holly incarna dunque la donna incasinata, regina di una vita sregolata, fatta di mondanità ed eccessi. Sino a che un giorno, in questa vita, entra lo scrittore Paul, che lei chiamerà amorevolmente Fred in ricordo del fratello. E Paul le darà filo da torcere, facendole capire che ciò da cui lei fugge è in realtà se stessa.

Questa Lolita un po’ troppo cresciuta sta infatti scappando da qualcosa: da un passato non troppo lontano, innanzi tutto, in cui lei si chiamava Lula Mae ed era sposata con un veterinario del Texas.

Piero Maccarinelli, con la compagnia degli Ipocriti, utilizza l’adattamento di Samuel Adamson per ricreare un’atmosfera teatrale leggera ma malinconica al contempo. L’obiettivo è quello di allontanare ogni tipo di legame con la famosa pellicola firmata da Edwards. Francesca Inaudi si ispira più al personaggio di Marilyn Monroe, prima scelta di Truman Capote, che non all’eterea Audrey Hepburn.

La sua marcia in più è il saper dosare l’essere frivolo caratteristico di Holly con la sua totale ingenuità, senza farla sembrare svampita. La scenografia è affidata a Gianni Carluccio che la sviluppa soprattutto in senso verticale: invita lo spettatore a salire e scendere con gli occhi i gradini di questa storia, fatta di riflessioni amare e buonumore.

Insomma un tubino nero di Givenchy, una gioielleria sulla Fifth Avenue e una buona dose di randagismo sentimentale, ed è subito Tiffany. Tiffany: il luogo dove Holly si sente protetta e al sicuro, in cui non può capitarle niente di brutto. Cos’è in fondo Tiffany se non un luogo immaginario, isola salvifica dove ognuno di noi può rifugiarsi dalla realtà?

 

Date spettacoli

Sabato 1 dicembre, ore 21.00 (Turno A)

Domenica 2 dicembre, ore 16.00 (Turno B)

 

Prezzi biglietti

Poltrona I° Settore € 22,00 + € 2,00 Dir. Prev. *Ridotto € 20,00 + € 2,00 Dir. Prev.

Poltrona II° Settore € 20,00 + € 2,00 Dir. Prev. *Ridotto € 18,00 + € 2,00 Dir. Prev.

Galleria € 18,00 + € 2,00 Dir. Prev. *Ridotto € 16,00 + € 2,00 Dir. Prev.

 

Prevendita dei biglietti

Per gli abbonati ed i soci del Politeama: dal 45° giorno prima del debutto

Per il pubblico: dal 40° giorno prima del debutto

 

Orari della biglietteria:

dal martedì al sabato: dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30

½ ora prima dell’orario d’inizio degli spettacoli (vedi programma)

chiuso il lunedì (salvo eccezioni che saranno comunicate).

 

 

Per informazioni e prevendita:

Circuito regionale box office

Teatro Politeama Pratese

Via G. Garibaldi 33 – PRATO

Tel. 0574/603758 – Fax 0574/445580

e-mail: teatro@politeamapratese.comwww.politeamapratese.com

 

Ufficio stampa: Davis & Franceschini

Piazza Santa Maria in Campo 1 – FIRENZE

Tel. 055/2347273 – Fax 055/2347361

e-mail: davis.franceschini@dada.itwww.davisefranceschini.it

 

LEAVE A REPLY