Concerto di inaugurazione dell’Orchestra Sinfonica di Roma

0
262
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSi inaugura domenica 13 ottobre alle ore 20,30 con musiche di Rossini, Respighi e Strauss la stagione 2013/2014 dell’Orchestra Sinfonica di Roma patrocinata dalla Fondazione Roma Arte e Musei, Direttore Artistico e Musicale Maestro Francesco La Vecchia. Tanti gli appuntamenti che seguiranno la domenica e il lunedì all’Auditorium Conciliazione.

Il concerto di inaugurazione è diretto dal Maestro Francesco La Vecchia, che ha da poco ricevuto la candidatura al Grammy Awards con l’incisione de La Donna Serpente di Casella con l’etichetta Naxos.

Nell’anno 2001 su mandato del Parlamento Europeo il Maestro La Vecchia realizzò un Corso di Formazione per Professori d’Orchestra. Gli esiti del Corso di Formazione furono eclatanti al punto che ne seguì un Festival Internazionale e una serie di concerti molto acclamati, eseguiti dall’orchestra che fu creata a conclusione dei corsi.

Il Prof. Emmanuele, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Roma (oggi Fondazione Roma), ebbe l’intuizione di dare continuità alle attività dell’orchestra formata dal Maestro La Vecchia nei corsi europei.

Nacque così la attuale OSR che dal 2002 ad oggi è unicamente stata sostenuta dai finanziamenti garantiti ogni anno dalla Fondazione Roma con l’obiettivo di dotare la Capitale di una grande Orchestra, dare occupazione stabile a giovani musicisti e avvicinare la musica ai meno fortunati. Essa rappresenta uno dei rari esempi in Europa di orchestra sinfonica a gestione completamente privata.

Il prestigio artistico e la qualificazione internazionale riconosciuti all’Orchestra Sinfonica di Roma in tutto il mondo, trovano riscontro nelle migliaia di articoli, nelle tournée internazionali che hanno portato l’orchestra a suonare nelle sale più prestigiose a San Pietroburgo, Bruxelles, Madrid, Belgrado, Rio de Janeiro, Brasilia, Londra, Atene, Pechino, Shanghai, Cracovia, Ludwigshafen, Berlino per ben due volte, e Vienna, oltre che nello storico valore del vasto programma di incisioni discografiche realizzato in questi ultimi anni.

Fin dagli esordi è stata riconosciuta dalla critica internazionale come una formazione di grande prestigio e si è esibita alla presenza di quattro capi di stato, della Regina di Spagna e della Regina d’Olanda. L’Orchestra esegue circa 100 concerti in un anno e ha un consenso di pubblico tale da raggiungere i 300.000 spettatori; si esibisce nell’Auditorium Conciliazione dove esegue i 70 concerti della Stagione Ufficiale e realizza a Roma un importante progetto di educazione alla musica sinfonica per gli studenti.

Sotto la direzione artistica e musicale di Francesco La Vecchia l’Orchestra Sinfonica di Roma è divenuta in pochi anni una delle più famose, richieste ed acclamate Orchestre europee.

13/14 ottobre 2013 ore 20,30 – Concerto di Inaugurazione

Rossini – Respighi: La boutique Fantasque. Suite dal Balletto

Strauss: Aus Italien

Francesco La Vecchia, direttore

Rossini – Respighi: La boutique Fantasque. Suite dal Balletto

Ottorino Respighi nel 1918 attinse quei Pechés de vieillesse scritti da Rossini durante il “silenzio” francese per volere dell’impresario Sergej Diaghilev La commissione per La Boutique fantasque (La bottega magica), un balletto spettacoloso e coloratissimo su uno scenario di Léonide Massine, che ne fu anche coreografo e interprete, venne a Respighi in occasione della tournée londinese dei Ballets Russes. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto (nei quali sarebbero stati coinvolti a turno Debussy e Ravel), il progetto giunse in porto con La Boutique. Respighi nella Boutique fantasque riuscì mirabilmente a coniugare il sorriso ammiccante di Rossini con la sua consumatissima abilità di colorista orchestrale, riscuotendo un enorme successo. Alla Boutique fanstasque il compositore restò particolarmente affezionato: pochi anni dopo la prima del balletto Respighi ne trasse una Suite sinfonica che ha guadagnato un posto stabile nel repertorio sinfonico internazionale. La Suite si compone dei movimenti più caratteristici della partitura coreografica: Ouverture, Tarantella, Mazurka, Danse cosaque, Cancan, Valse lente, Nocturne e Galop.

Richard Strauss – “Aus Italien”, fantasia sinfonica op. 16

La fantasia sinfonica “Aus Italien” (Dall’Italia) costituisce una delle prime affermazioni di Richard Strauss nel genere dei grandi poemi sinfonici, di cui diverrà indiscusso maestro. Scritta per grande orchestra, viene concepita nell’estate del 1886 durante un soggiorno in Italia. La partitura viene eseguita per la prima volta il 2 marzo 1887 sotto la direzione dell’autore. L’opera si articola in quattro parti: 1) Nella campagna romana (Andante) 2) Tra le rovine di Roma (Allegro molto e con brio) 3) Sulla spiaggia di Sorrento (Andantino) 4) Vita popolare a Napoli (Allegro molto)

Il movimento finale prende spunto dalla vita popolare napoletana; si caratterizza da un ritmo di tarantella su cui si sviluppano le note di “Funicolì, funicolà”, la famosa canzone napoletana musicata nel 1880 da Luigi Denza, il cui testo di Giuseppe Turco era ispirato dall’inaugurazione della prima funicolare del Vesuvio.

Auditorium Conciliazione

Via della Conciliazione, 4 – 00193 Roma

Orario botteghino: dal martedì al venerdì: Ore 12.00 – 18.00 | lunedì: Ore 12.00 – 19.30 | domenica: Ore 15.30 – 16.30

La domenica e il lunedì è possibile acquistare gli abbonamenti fino ad un’ora prima del concerto.

Per informazioni: Fondazione Arts Academy 06 44252303 | Ticket One 892101

acquisto on-line: www.ticketone.it

LEAVE A REPLY