Selezione In-Box 2014

0
298
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoI RISULTATI

Al termine della due giorni di In-Box dal Vivo, svoltasi il 29 e 30 maggio al Teatro Cantiere Florida di Firenze e al Teatro delle Arti di Lastra a Signa, la Giuria ha così valutato i 4 spettacoli finalisti di In-Box 2014: primo classificato “L’uomo nel diluvio” di Amendola-Malorni (vincitore In-Box 2014), al quale seguono Genesiquattrounodi Bruno-Villano (selezione In-Box 2014), Cantare all’Amorede La Ballata dei Lenna (selezione In-Box 2014), Orfeo ed Euridicedi Eco di fondo (selezione In-Box 2014).

Ai quattro spettacoli finalisti che compongono la Selezione In-Box 2014, la Giuria ha assegnato complessivamente 39 repliche a cachet fisso.

A conclusione del lungo lavoro comune di scrematura (durato quasi due mesi) che ha portato ad individuare i 4 spettacoli tra i 319 partecipanti, ogni giurato ha scelto autonomamente quale finalista ospitare nella propria programmazione.

Le repliche sono state così ripartite:14 repliche a “L’uomo nel diluvio di Amendola–Malorni, 10 repliche a “Genesiquattrouno” di Bruno-Villano, 8 repliche aCantare all’Amore” de La Ballata dei Lenna, 7 repliche a “Orfeo ed Euridicedi Eco di fondo.

E’ importante sottolineare che a questo “monte” repliche previsto dal bando si stanno aggiungendo, e si aggiungeranno nelle prossime settimane, ulteriori repliche per le compagnie selezionate, grazie a quei partner di In-Box che hanno deciso di acquistare più di uno spettacolo.

A breve verranno pubblicati sul sito www.inboxproject.it i calendari dei tour dei 4 spettacoli; già fissate le repliche di “Orfeo ed Euridice” al Kilowatt Festival (23 luglio 2014) e di “Genesiquattrouno” all’Operaestate / B.Motion (30 agosto 2014).

IN-BOX DAL VIVO – UN BILANCIO

Lapresentazione integrale dal vivo degli spettacoli da parte delle 4 compagnie finaliste è stata accolta con grande interesse e partecipazione dagli operatori, dagli artisti, dalla stampa e dal pubblico. Un valore aggiunto fondamentale nell’opera di valutazione della Giuria, una vetrina importante per le compagnie anche al di là del numero di repliche conquistate. La prospettiva dunque è che In-Box dal Vivo diventi un appuntamento fisso, continuando a crescere già nel 2015, aumentando visibilità, promozione, numero dei finalisti, persone attratte sul territorio: momento di confronto e dialogo nella condivisione dei progetti, una vera e propria ‘fiera teatrale’. Questo primo esperimento fiorentino è stato realizzato da Straligut Teatro con quattro partner di In-Box: tre facenti parte del sistema delle residenze della Regione Toscana (Elsinor/Teatro Cantiere Florida, Murmuris Teatro e Teatro Popolare d’Arte/Teatro delle Arti), oltre naturalmente a Fondazione Toscana Spettacolo.

GLI SPETTACOLI

E’ un’urgenza generazionale e sociale, di un presente allargato, quella dell’emigrazione che si affronta ne “L’uomo nel diluvio” della Compagnia Amendola-Malorni. Con una struttura originale, percorrendo la linea sottile che separa la verità della persona e quella del personaggio, lo spettacolo di Simone Amendola, regista, sceneggiatore autore teatrale, filmaker, e di Valerio Malorni attore, danzatore, autore di testi e regista, inscena una storia individuale che diventa collettiva, per una necessità condivisa di speranze, di possibilità da realizzare.

Un’indagine sulla fratellanza, che prende spunto dalla vicenda di Caino e Abele, è “Genesiquattrouno” della Compagnia Bruno-Villano. Entrambi siciliani, Gaetano Bruno e Francesco Villano, che collaborano assieme da anni con diversi attori, registi, danzatrici, in questo lavoro segnano l’inizio di un’indagine creativa verso un linguaggio teatrale, che procede di pari passo con una ricerca sul movimento, che caratterizza e costituisce la cifra poetica dell’intero lavoro.

Cantare all’Amore” della Compagnia La Ballata dei Lenna, giovane compagnia piemontese formata da Nicola Di Chio, Paola Dimitri e Miriam Fieno, nata nel 2011 all’Accademia ‘Nico Pepe’ di Udine, è una tristallegra storia dei giorni nostri che intreccia, tra candore privo di speranza e arrivismo sgangherato, tre vite senza coraggio disegnando uno squallido scenario di delusioni, che non dimentica di regalare tocchi di bislacca comicità, ma che alla fine lascia solo al corpo un’esultanza violenta che stupra ogni attesa e squarcia l’innocenza.


La forza e la poesia del mito si intrecciano con due temi controversi, quali l’accanimento terapeutico e l’eutanasia, in “Orfeo ed Euridice” della Compagnia Eco di fondo, formata nel 2007 da Giacomo Ferraù e Giulia Viana, diplomati all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, a cui si è unita Stefania Monaco. Senza offrire risposte, lo spettacolo, che si avvale della regia e della drammaturgia di Cesar Brie, interroga lo spettatore sulla forza e la grandezza del sentimento d’amore.

LA GIURIA E LA RETE

In Giuria:Gianluca Balestra (Elsinor Teatro Stabile di Innovazione/Teatro Cantiere Florida), Renato /Andrea Cerri (Fuori Luogo) , Alessandro Bianchi – (Teatro Vincenzo da Massa Carrara), Massimo Betti Merlin (Concentrica/Fondazione Live Piemonte Dal Vivo), Nicola Bonazzi (ITC Teatro), Andrea Brunello (Teatro Portland), Stefano Cenci (Arti Vive Habitat), Patrizia Coletta (Fondazione Toscana Spettacolo), Mimmo Conte (Festival Città delle 100 Scale e Gommalacca Teatro), Laura Croce (Murmuris Teatro), Hilenia De Falco (Interno5/Rete Piccoli Teatri Metropolitani), Giulia Delli Santi (Teatro Pubblico Pugliese), Donatella Diamanti (La Città del Teatro), Isabella Di Cola (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio), MassimoFerri/Alessandra Stanghini (Rete Teatrale Aretina), Pina Izzi (Zoom Festival), Maria Macri (Officinateatro), Carlo Mangolini (OperaEstate/B.Motion), Mario Mascitelli (Teatro del Cerchio), Fabio Masi/Angela Fumarola (Armunia/Festival Inequilibrio), Roberta Nicolai (Teatri di Vetro Festival/Triangolo Scaleno Teatro), Gianfranco Pedullà (Teatro Popolare d’Arte/Teatro delle Arti), Cristina Pietrantonio (Festival Pergine Spettacolo Aperto), Maria Pietroleonardo (Teatro PIMOFF), Vania Pucci (Minimal Teatro), Bianca Maria Ragni (Circuito del Teatro Stabile dell’Umbria), Luca Ricci (Kilowatt), Giuseppe Romanetti (Teatro Comunale di Casalmaggiore/OperaGalleggiante Festival), Rodolfo Sacchettini/Silvia Bottiroli (Santarcangelo 12-13-14 – FestivalInternazionale del Teatro in Piazza/Teatro degli Atti), Maurizio Sacchetto (Teatro Lanciavicchio/Teatro dei Marsi), Gilberto Santini (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), Maurizio Sguotti (Kronoteatro), Veio Torcigliani (Teatro dell’Olivo), Fabrizio Trisciani/FrancescoPerrone (Straligut Teatro/Teatro Supercinema), Nina Zanotelli/Sergio Meggiolan (La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione).

Dislocati su tutto il territorio nazionale, sono i partner, di natura eterogenea e tra loro diversificata, che vanno a comporre la rete di In-Box, che si avvale del sostegno e della collaborazione di Fondazione Toscana Spettacolo e della partecipazione di AMAT (Marche), TPP (Puglia) e da quest’anno di Fondazione Live-Piemonte dal Vivo e A.T.C.L. Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio.

Ipartner storici: Armunia / Festival Inequilibrio (Castiglioncello, LI), Arti Vive Habitat (Soliera, MO), Fuori Luogo (La Spezia), ITC Teatro (San Lazzaro di Savena, BO), Kilowatt (Sansepolcro, AR), Opera Galleggiante Festival (Piadena, CR), Rete Teatrale Aretina (AR), Santarcangelo 12,13,14 Festival Internazionale del teatro in piazza / Teatro degli Atti (RN), Teatri di Vetro Festival / Triangolo Scaleno Teatro (Roma), Murmuris Teatro (FI), Teatro Comunale di Casalmaggiore (CR), Teatro del Cerchio (PR), Teatro delle Arti (Lastra a Signa, FI), Teatro dell’Olivo (Camaiore – LU), Teatro Portland (TN), Teatro Supercinema / Straligut Teatro (Monteroni d’Arbia, SI), Teatro Vincenzo da Massa Carrara (Porcari, LU).

Inuovi ingressi: Circuito Teatro Stabile dell’Umbria, Concentrica (Piemonte), Festival Città delle 100 Scale e Gommalacca Teatro (PZ), Elsinor Teatro Stabile di Innovazione (MI), Interno 5 / Rete Piccoli Teatri Metropolitani (NA), Kronoteatro (Albenga), La Città del Teatro (Cascina, PI), La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione (VI), Minimal Teatro (Empoli, FI), Officinateatro (CE), Operaestate / B.Motion (Bassano del Grappa, VI), Teatro Cantiere Florida (FI), Teatro PimOff (MI), Zoom Festival (Scandicci, FI), Festival Pergine Spettacolo Aperto (Pergine, Trento), Teatro Lanciavicchio/Teatro dei Marsi (Avezzano, L’Aquila).

COS’E’ IN-BOX

In-Box, giunto alla sua sesta edizione, nasce da un’idea di Straligut Teatro, realtà toscana attiva da molti anni nell’ambito della promozione teatrale, in residenza artistica presso il Comune di Monteroni d’Arbia (Siena).

Un esperimento unico in Italia: una rete di teatri, festival e soggetti istituzionali che ricerca, seleziona e promuove le eccellenze teatrali emergenti, offrendo visibilità ed occasioni di lavoro concrete: un tour di repliche a cachet fisso.

Oltre al bando nazionale In-Box prevede altri campi di azione volti al sostegno della scena teatrale contemporanea: la costruzione di una rete di residenze creative, la progettualità europea, azioni di formazione del pubblico, il sito gemello Sonar.

SONAR

Progetto “gemello” di In-Box è Sonar (www.ilsonar.it), motore di ricerca del teatro emergente, una piattaforma web completamente gratuita che mette a sistema l’archivio di In-Box, già ora composto da oltre 700 spettacoli e più di 800 compagnie, con l’obiettivo di creare uno strumento di visibilità per le compagnie e uno di ricerca per gli operatori e gli addetti ai lavori. Il primo database del teatro contemporaneo italiano con video, schede di presentazione, schede tecniche, e ogni altri dettaglio utile alla creazione di relazioni semplificate, efficaci, fertili. Un patrimonio comune di opere, un vero archivio in progress del teatro contemporaneo italiano.

Mediapartner di In-Box è la testata Corrierespettacolo.it che segue tutte le tappe del progetto con approfondimenti, interviste, speciali e accompagnerà le compagnie vincitrici durante la tournée.

Per info

Straligut Teatro, Tel. 0577-374025 – 331-3022101

(lun.-ven. ore 9.30-18.30)

info@inboxproject.itwww.inboxproject.it

 

LEAVE A REPLY