Le 95 tesi. Una storia di Lutero

0
225
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi e regia – Antonio Piccolo e Giuseppe Cerrone

con Antonio Piccolo | Raffaele Ausiello | Stefano Ferraro

Eduardo Di Pietro | Alessandro Paschitto

 

Il 23 luglio alle Terme-Stufe di Nerone, con lo spettacolo Le 95 Tesi. Una storia di Lutero, prosegue la III edizione di TEATROallaDERIVA(il teatro sulla zattera), manifestazione unica in Italia, insignita del Premio A.Landieri 2013 come Miglior Rassegna Teatrale con la seguente motivazione:

“Il Teatro in ogni posto: uno scenario unico, una rassegna dall’altissimo valore civile e sociale”.

Nata da un’idea di Ernesto Colutta, con la direzione artistica di Giovanni Meola (Virus Teatrali), la rassegna inaugurata nell’estate 2012 ritorna quest’anno con quattro appuntamenti: tre dal 16 al 30 luglio e una ‘coda’ il 12 settembre.

Dopo il tutto esaurito del primo spettacolo, si prosegue con la compagnia Teatro in Fabula che presenta Le 95 tesi. Una storia di Lutero, elaborazione drammaturgica e regia di Antonio Piccolo e Giuseppe Cerrone, con Antonio Piccolo, Raffaele Ausiello, Stefano Ferraro, Eduardo Di Pietro e Alessandro Paschitto.

Quando nasce Lutero, nel 1483, la Chiesa cristiana ha costruito in Europa un sistema enorme ed invasivo. Riscuote tasse, amministra terreni, si avvale di servi della gleba, guida eserciti, incorona sovrani (su cui ha potere di scomunica e a cui le popolazioni credono sinceramente).

La Chiesa è fi fatto tutto il mondo conosciuto, uguale a se stesso da un millennio.

Lutero si affida sinceramente alla Chiesa, ma è ossessionato dall’osservanza delle regole. La corruzione dilagante nei piani alti dell’istituzione e la meschinità dei piccoli sacerdoti lo spingono ad una naturale, anche ingenua, ricerca di risposte. Ma come? Nessuno da anni pone più domande alla Chiesa. La Chiesa è il Mondo!

Lui, solo un uomo. Le 95 tesi non è un’apologia di Lutero, né una condanna, ma un elogio del dubbio e del pensiero critico.

—————————————————————————————————————–

L’unicità di questa manifestazione è che gli spettacoli vengono rappresentati su una zattera galleggiante sull’acqua posizionata sul lago termale delle Stufe di Nerone.

In questo scenario suggestivo, sarà quindi possibile anche quest’anno vedere quattro spettacoli che hanno in comune impegno civile e sociale.

La direzione artistica ha puntato nuovamente su compagnie indipendenti e combattive le cui scelte mostrano grande attenzione a temi capaci di far riflettere e ricordare, a volte anche in maniera leggera e divertente, ma sempre all’insegna di un contenuto di spessore, e i cui spettacoli spesso girano anche in ambito nazionale.

La rassegna si concluderà a Settembre con la presenza del noto giornalista e critico letterario Francesco Durante che, con Tony Laudadio, più volte attore per Teatri Uniti e Servillo, e con i musicisti Federico Odling e Vittorio Ricciardi (dell’ensemble musical-teatrale ‘I Virtuosi di San Martino’), in una conferenza-spettacolo inserita all’interno della manifestazione Malazè, chicca del territorio flegreo in programma ad inizio Settembre, ripercorre il sogno di tanti emigranti del Sud trapiantati a New York tra fine Ottocento ed inizio Novecento, per raccontare un’epopea legata ai frutti artistici che i nostri connazionali seppero partorire in un’epoca di stenti e sradicamenti.

Alla fine di ogni rappresentazione, il pubblico potrà incontrare gli artisti di serata e il regista Giovanni Meola per una chiacchierata informale

nell’area del bar all’aperto delle Stufe.

Dato il successo di pubblico dello scorso anno, è in offerta un abbonamento speciale per i fruitori delle Terme-Stufe di Nerone e gli spettatori di TEATROallaDERIVA, coniugando benessere e teatro come accadeva nell’Antica Roma, come si può vedere consultando il sito ufficiale:

http://www.termestufedinerone.it/leggi-news/articoli/teatro-alla-deriva.html

TEATROallaDERIVA – programma rimanente

30 luglio | Te. Co.

W CIRCUS

di, regia e con Chiara Vitiello

e con Simona Pipolo

“La vita è un circo!”. La protagonista ripercorre in maniera nevrotica e surreale delusioni, perdite e sconfitte, lottando per mantenere un suo equilibrio e per ritrovare il suo pezzo mancante, la sua metà, fra risate amare e lacrime divertenti.

———————————

12 settembre

UNA NOTTE A LITTLE ITALY

conferenza-spettacolo di e con Francesco Durante

e con Tony Laudadio | Federico Odling | Vittorio Ricciardi

Attraverso canzoni italoamericane figlie dell’intensa emigrazione di fine Ottocento-inizio Novecento, la conferenza-spettacolo racconta con parole, immagini e musica, in modo leggero ma sorprendente, del sogno di emancipazione di milioni di contadini del Sud.

———————————

accrediti giornalisti e materiale: comunicazioneteatroalladeriva@gmail.com

info e prenotazioni | infoteatroalladeriva@gmail.com

giorni e orari: 16 Luglio | 23 Luglio | 30 Luglio | 12 Settembre – ore 21

prezzo biglietto | 10 euro

LEAVE A REPLY