Festival Made in Jail

0
425
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl carcere come luogo di produzione di cultura: in carcere si fa e si produce teatro, si scrivono libri, si imparano mestieri, si diventa, tra l’altro, attori, musicisti e artisti. La cultura è fattore di coesione sociale, di educazione e ri-educazione, ma anche e soprattutto, nel caso delle discipline artistiche più praticate nelle carceri, ponte verso l’esterno. Con questa consapevolezza nasce il Festival MADE IN JAIL, per contribuire a rendere visibili le importanti realtà culturali di alcuni istituti penitenziari della Regione Lazio.

Il festival, promosso dal Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre, patrocinato da Roma Capitale, è realizzato con il contributo della Regione Lazio e dell’Ufficio del Garante dei diritti dei detenuti del Lazio. Il festival è diretto da Valentina Venturini, docente di Storia del Teatro presso l’Università Roma Tre.

Il programma:

Durante il Festival il foyer del Teatro Palladium ospiterà La mostra Opere d’Arte dall’Associazione Made in Jail

Giovedì 11 dicembre h. 21.00 Spettacolo

Salvatore Striano in Sasà dentro l’avventura

Drammaturgia e regia di Fabio Cavalli

Al pianoforte Franco Moretti

Produzione: Centro Studi Enrico Maria Salerno

In collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo – Università Roma Tre

Direzione artistica Laura Andreini Salerno

———–

Venerdì 12 dicembre h. 15.00 Rassegna Video

Prove chiuse

Frammenti del laboratorio teatrale Addentro

Casa Circondariale di Civitavecchia N.C. sezione femminile,

dallo spettacolo La favola del figlio cambiato

Compagnia Sangue Giusto

Video realizzato dal Centro Produzione Audiovisivi dell’Università Roma Tre

Le donne del muro. Rebibbia femminile. Alta sicurezza.

dallo spettacolo Didone, una storia sospesa

Associazione Per Ananke

Teatro libero di Rebibbia. Dieci anni di attività.

La Ribalta. Centro Studi Enrico Maria Salerno

———–

h. 16.00 Tavola Rotonda

Teatri in carcere nel Lazio’

Il punto di vista degli operatori teatrali

Coordina Valentina Venturini

Storica del Teatro – Università Roma Tre

Incontro di studi sul teatro recluso nel Lazio

In collaborazione con il Coordinamento Teatro in Carcere nel Lazio.

Interventi: per CTCL: vice presidente, Emanuela Giovannini

per Adynaton: Emanuela Giovannini

per Ananke: Francesca Tricarico

per Muses: Paola Iacobone

per Rodez: Caterina Galloni

per Sangue Giusto: Laura Riccioli

per Stabile Assai: Antonio Turco, funzionario pedagogico responsabile della Compagnia Stabile Assai, Patrizia Spagnoli, teatroterapeuta, Sandra Vitolo, psicoterapeuta

per Teatro degli Incerti: Mariella Sto

———–

h. 21.00 Spettacolo

Roma, la capitale

di Antonio Turco e Sandra Vitolo

Compagnia Stabile Assai della Casa di Reclusione di Rebibbia

———–

Sabato 13 dicembre h. 16.00 Spettacolo

L’orda oliva

libero adattamento di Un lungo viaggio di Leonardo Sciascia

Compagnia Sangue Giusto

con i partecipanti al Laboratorio Teatrale della Casa di Reclusione di Civitavecchia

Officine Teatro Sociale. Regione Lazio

———–

h. 17.00 Tavola Rotonda

Dentro. Libri dal carcere’

coordina Carmelo Cantone

Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria per la Regione Toscana

  • Sandro Bonvissuto, Dentro

Torino, Einaudi, 2012

ne parla Paolo D’Angelo

Direttore Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo

Università Roma Tre

  • Pierre Clémenti, Pensieri dal carcere (Quelques messages personnels), Fagnano Alto (AQ). Editrice Il Silente, 2007

ne parla Mauro Palma

Presidente del Comitato per la Cooperazione nell’esecuzione penale

Consiglio d’Europa

  • Cosimo Rega, Sumino ‘o falco, autobiografia di un ergastolano

Roma, Robin Edizioni, 2012

ne parla Angiolo Marroni

Garante dei Diritti dei detenuti della Regione Lazio

– Aldo Ricci e Giulio Salierno, Il carcere in Italia

Torino, Einaudi, 1976

ne parla Michele Ainis

Costituzionalista – Università Roma Tre

———–

h. 21.00 Film

Take Five

di Guido Lombardi

La proiezione sarà preceduta dalla presentazione di

Salvatore Striano, coprotagonista del film

e già attore della Compagnia del Teatro Libero di Rebibbia

———–

Domenica 14 dicembre h. 15.30 Spettacolo

ArteStudio presenta Gaetano Campo in

Il garzone del macellaio

da Patrick MacCabe

———–

h. 16.00 Cortometraggi

Adynaton presenta

Mo sto bene e Una impresa impossibile

Cortometraggi realizzati con i ragazzi dell’I.P.M. Casal del Marmo

di Roma e i ragazzi in misura penale alternativa al carcere

———–

h. 17.00 Tavola Rotonda

Cultura e recidiva’

coordina Donatella Stasio

Giornalista de Il Sole 24 ore

Fabio Cavalli

Ideatore del progetto SSTAR

Studio Statistico Recidiva – Centro Studi Enrico Maria Salerno

Massimo De Pascalis

Direttore Istituto Superiore Studi Penitenziari

Maria Claudia Di Paolo

Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria per la Regione Lazio

Patrizio Gonnella

Presidente Associazione Antigone

Angiolo Marroni

Garante dei Diritti dei detenuti della Regione Lazio

Mauro Palma

Presidente del Comitato per la Cooperazione nell’esecuzione penale

Consiglio d’Europa

Daniele Terlizzese

Director of Einaudi Institute for Economics and Finance Banca d’Italia

———–

h. 21.00 Concerto

Presi per caso

Rock band di detenuti, ex detenuti e non detenuti del penitenziario di Rebibbia

———–

TEATRO PALLADIUM

Piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma

11 – 14 dicembre 2014

INGRESSO GRATUITO

Info: tel. 0657338424 – 57338339 – festivalteatro@libero.it – madeinjailfestival.net

 

LEAVE A REPLY