Segnalazioni – Gennaio 2015

0
363
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoQuesta rubrica non vuol rappresentare una panoramica di quanto esce sugli schermi nel mese, né una selezione del meglio, ma semplicemente l’indicazione di opere che presentano motivi d’interesse.

Vorrebbe inoltre essere d’aiuto a chi volendo recarsi al cinema cerca un film adatto ai suoi gusti o allo stato d’animo del momento: non sempre infatti si ha voglia di problematiche sociali o esistenziali, c’è anche il momento in cui andare al cinema significa, giustamente, fuggire dal quotidiano per distendere la mente con due risate (ridere è un diritto) o fuggire nel sogno identificandosi con gli ‘eroi’ dello schermo o farsi catturare dall’enigma di un thriller.

La grandezza del cinema è di essere un diamante con mille facce: si può sempre trovare quella adatta al momento che si sta vivendo.

L’importante è andare al cinema e non guardare il film sullo schermo di casa: vedere un film è un rito e come tutti i riti ha bisogno di un tempio.

Quello che la rubrica si propone, nei limiti del possibile, è evitare l’inutile imbecillità, la volgarità fine a se stessa e l’idiozia: ce ne sono già troppe nella vita quotidiana fuori dal cinema.

Poiché però sbagliare è umano, si chiede scusa in anticipo per eventuali errori.

——————-

GENNAIO 2015

 

THE IMITATION GAMETHE IMITATION GAME

Genere: drammatico

Regia: M. Tyldum

Cast: Benedict Cumberbatch, Keira Knightlei, C. Dance

Sinossi: È la storia drammatica di Alan Turing genio matematico inglese che riuscendo a decodificare – mediante una   macchina da lui inventata (antesignana del computer) – il codice Enigma utilizzato dall’esercito tedesco ha contribuito a salvare milioni di vite.

Invece di ricevere eterna gratitudine è vittima dei pregiudizi sociali…

Origine: Gran Bretagna

Anno: 2014

In sala dal 1 gennaio 2015

Note: Vincitore del Toronto Film Festival e Candidato a cinque Golden Globes

****

BIG EYESBIG EYES

Genere: drammatico

Regia: Tim Burton

Cast: Amy Adams, Christoph Waltz, Danny Huston, Krysten Ritter, Terence Stamp, Jon Polito

Sinossi: È la storia di una delle più incredibili frodi artistiche avvenuta tra gli anni cinquanta e settanta. Walter Keane, un aspirante pittore della domenica, raggiunse un sorprendente successo (divenendo un’icona pop) con i ritratti di bambini dagli occhi enormi in realtà dipinti dalla moglie Margaret ancor prima di conoscerlo. In realtà Keane rivelò una grande capacità: quella di rivoluzionare i sistemi di commercializzazione dell’arte.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 1 gennaio 2015

Note: È un’occasione per chi non era ancora nato di conoscere un ventennio d’importanti mutamenti

****

fotoAMERICAN SNIPER

Genere: drammatico

Regia: Clint Eastwood

Cast: Bradley Cooper, Sienna Miller, Luke Grimes, Jake McDorman

Sinossi: È la storia di Chris Kyle combattente dei corpi speciali in Iraq e soprannominato ‘Leggenda’ per il grande coraggio, la mira infallibile e le innumerevoli vite di commilitoni salvate sui campi di battaglia nei quattro anni di missione. Soprattutto però è la storia di un uomo che per educazione familiare è convinto di dover proteggere gli altri (essere cane pastore del gregge), del dramma causato dalla dicotomia tra il dovere verso il Paese e quello verso la sua famiglia e delle terribili conseguenze che spesso anche i superstiti subiscono a causa della guerra.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 1 gennaio 2014

Note: Un film molto interessante da non confondere con quelli di propaganda bellica.

****

SI ACCETTANO MIRACOLISI ACCETTANO MIRACOLI

Genere: commedia

Regia: Alessandro Siani

Cast: Alessandro Siani, Fabio De Luigi, Serrena Autieri, Giacomo Rizzo e Ana Caterina Morariu

Sinossi: Un tagliatore di teste di una multinazionale dopo aver tagliato i rami secchi dell’azienda è licenziato. La reazione gli costa un mese di servizi sociali in un piccolo borgo del Sud Italia. Per aiutare quel paese sperduto e i suoi bambini s’inventa un miracolo. Reggerà alle verifiche del Vaticano?

Origine: Italia

Anno: 2014

In sala dal 1 gennaio 2015

****

OUIJAOUIJA

Genere: horror

Regia: Stiles White

Cast: Olivia Cooke, Ana Coto, Daren Kagasoff

Sinossi: Ouija è ispirato a un vecchio gioco da tavolo popolare negli Stati Uniti, qui visto come tramite per porsi in contatto con presenze paranormali. Il film ha riscosso in tutto il mondo un grande successo: costato cinque milioni di dollari, ne ha già incassati oltre settanta. La trama è semplice: un gruppo di studenti cerca di capire l’inspiegabile suicidio di un’amica piena di vita ricorrendo a sedute spiritiche: scopriranno – tra un colpo di scena e l’altro – un abisso di malvagità.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 8 gennaio 2015

****

Hungry heartsHUNGRY HEARTS

Genere: drammatico Rohrwacher

Regia: Saverio Costanzo

Cast: Adam Driver, Alba, Roberta Maxwell, Al Roffe

Sinossi: L’inquinamento in senso ampio (non solo quello atmosferico, ma anche quello dovuto a un’alimentazione errata) è un problema della nostra società – specialmente quando si vive in metropoli come New York in cui è ambientato il film – ed è necessario prenderne coscienza e adottare comportamenti virtuosi che divengono però nevrosi quando si cade nell’estremismo e nel dogmatismo causando guai peggiori. È il caso raccontato da Hungry Hearts in cui l’italiana Mina e l’americano Jude s’innamorano e si sposano. Quando nasce il figlio Mina vuol preservarlo da ogni tipo d’inquinamento per conservarne la purezza. Jude lascia fare fino a quando non si accorge che la vita del bambino è a rischio.

Origine: Italia

Anno: 2014

In sala dal 15 gennaio 2015

Note: Il film è ispirato dal romanzo Il bambino indaco di Marco Franzoso e nella 71ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stato premiato con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschie e femminile assegnate a Adam Driver e a Alba Rohrwacher.

****

LA TEORIA DEL TUTTOLA TEORIA DEL TUTTO

Genere: biografico

Regia: James Marsh

Cast: Eddie Redmayne, Felicity Jones, Charlie Cox, Emily Watson

Sinossi: È il racconto della vita del grande astrofisico, tuttora attivo, Stephen Hawking da quando nel 1963 brillante studente di cosmologia a Cambridge s’innamora di Jane Wilde, studentessa di lettere nella stessa università. Nonostante i medici gli abbiano diagnosticato una grave malattia neurologica degenerativa che gli dovrebbe lasciare circa due anni di vita si sposano e hanno il coraggio di avere due figli. Il film fa perno sulla performance di Redmayne eccezionale nel trasmettere la lotta di una mente geniale in gara con il tempo contro la malattia che progressivamente gli limita le capacità di linguaggio e movimento.

Origine: Gran Bretagna

Anno: 2014

In sala dal 15 gennaio 2015

Note: Il film è tratto dal racconto autobiografico di Jane Hawking Travelling to Infinity: My Life With Stephen.

****

EXODUS _ DEI E REEXODUS – DEI E RE

Genere: biblico

Regia: Ridley Scott

Cast: Christian Bale, Joel Edgerton, John Turturro

Sinossi: La storia di Mosè e della liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù in Egitto è uno dei capitoli più conosciuti della Bibbia e oggetto di ricorrenti trasposizioni cinematografiche: I dieci comandamenti di De Mille, indiscusso Maestro del colossal storico nel Novecento, è il classico modello di confronto. Merito e originalità di Ridley Scott è aver abbandonato ogni magniloquente retorica adottando una visione ‘laica’ degli eventi: per esempio cerca di interpretare le ‘piaghe d’Egitto’ come accadimeni naturali e Mosè più che un profeta è un leader e un legislatore che cerca di costruire uno schema di regole al proprio popolo per farlo divenire Nazione.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 15 gennaio 2015

Note: Ridley Scott (Il Gladiatore) può essere considerato un Maestro del cinema epico di questi ultimi decenni. Dal confronto tra il suo Mosè e quello di De Mille si deduce la diversità culturale e psicologica dei due secoli.

****

ITALOITALO

Genere: Commedia

Regia: Alessia Scarso

Cast: Marco Bocci, Elena Radonicich, Barbara Tabita

Sinossi: È la storia di Italo, un cane randagio che arriva a Scicli, in provincia di Ragusa, fa amicizia con un ragazzino schivo e silenzioso e conquista l’affetto di (quasi) tutti, tanto da meritare la cittadinanza onoraria.

Si tratta di una commedia romantica e divertente che, ispirandosi a una delle tante storie vere che, non essendo truci, non arrivano alle prime pagine dei giornali (spesso nemmeno alle ultime), espone con levità temi importanti come pregiudizi, amicizia, amore, solitudine e difficoltà a crescere.

Origine: Italia

Anno: 2014

In sala dal 15 gennaio 2015

Note: Film d’esordio come protagonista per Marco Bocci.

****

MINUSCULE _ LA VALLE DELLE FORMICHE PERDUTEMINUSCULE – LA VALLE DELLE FORMICHE PERDUTE

Genere: animazione

Regia: Thomas Szabo e Hélène Giraud

Sinossi: È una storia di guerra e amicizia che si svolge in un piccolo prato tra due tribù di formiche. La guerra è per la conquista dei resti abbandonati di un picnic e in particolare per una scatola con zollette di zucchero. L’amicizia è quella di una coccinella che aiuterà una formica nera a difendere il formicaio dall’assalto delle terribili formiche rosse. È un film raffinato, ironico e divertente che affascina non solo i bambini: gli adulti potranno per esempio apprezzare l’humor e l’efficacia di un sonoro che sostituisce l’assenza di parola.

Origine: Francia

Anno: 2014

In sala dal 22 gennaio 2015

Note: Il film è tratto da una serie televisiva francese che tratta la vita degli insetti.

****

JOHN WICKJOHN WICK

Genere: action thriller

Regia: Chad Stahelski e David Leitch

Cast: Keanu Reeves, Willem Defoe, Alfie Allen, Michael Nyqvist

Sinossi: John Wick è un killer che per amore ha abbandonato l’attività. Alla morte dell’amatissima moglie si rifugia nell’affetto per un cagnolino che lei gli ha regalato prima di morire quale espressione viva del suo amore. Ma il destino porta Wick su una strada diversa: il figlio di un capo della mafia russa newyorchese (ex suo socio) per rubargli l’auto da collezione gli uccide il cane costringendolo a dissotterrare ‘l’ascia di guerra’. Tra scontri, inseguimenti, sparatorie e alcuni lampi d’ironia giunge la resa dei conti finale. Resta una domanda: ma a New York la polizia esiste?

Origine: Usa/Canada/Cina

Anno: 2014

In sala dal 22 gennaio 2015

Note: interessante il debutto alla regia dello stunt Chad Stahelshi, già coinvolto come coreografo

****

fotoIL NOME DEL FIGLIO

Genere: commedia

Regia: Francesca Archibugi

Cast: Alessandro Gassman, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo, Micaela Ramazzotti

Sinossi: Una cena nella Roma contemporanea tra un gruppo di amici cresciuti insieme nel mito di una ‘sinistra intellettuale’ autoassolutoria e autoreferenziale ma sempre migliore di una certa cultura televisiva e dei social network oggi imperante. Uno spaccato dell’Italia (quella che è stata e quella presente) reso con molta intelligenza dalla Archibugi coadiuvata da cinque splendidi attori. Cinque personaggi quotidiani che s’incontrano e che, come a volte succede, per uno scherzo scoperchiano un vaso di Pandora di antichi rancori e pregiudizi. Un film bello, intelligente e divertente.

Origine: Italia

Anno: 2014

In sala dal 22 gennaio 2014

Note: Una classica commedia all’italiana come da tempo non si vedeva.

****

fotoSTILL ALICE

Genere: drammatico

Regia: Richard Glatzer e Wash Westmoreland

Cast: Julianne Moore, Kristen Stewart, Alec Baldwin, Kate Bosworth, Hunter Parrish

Sinossi: Alice Howland è una stimata professoressa universitaria di linguistica, felicemente sposata ha tre figli (due femmine e un maschio) e sta per diventare nonna. Proprio quando festeggia il cinquantesimo compleanno dimentica qualche parola. Capita a tutti e logicamente non si preoccupa fino a quando il fatto non si ripete sempre più frequentemente e perde anche l’orientamento in luoghi familiari. Il neurologo le diagnostica un raro Alzheimer precoce. Il lento deteriorarsi della sua vita è presentato attraverso gli occhi e la mente di Alice, senza facili patetismi e con oggettività quasi da documentario. Eccezionale l’interpretazione di Julianne Moore.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 22 gennaio 2015

Note: tratto dal libro Still Alice di Lisa Genova

****

DIFRET _ IL CORAGGIO PER CAMBIAREDIFRET – IL CORAGGIO PER CAMBIARE

Genere: drammatico

Regia: Zeresenay Berhane Mehari

Cast: Meron Getnet, Tizita Hagere

Sinossi: Si tratta di uno dei pochi film pervenuti sui nostri schermi dall’Etiopia ed è il racconto vero di un caso giudiziario che grazie alla determinazione e alla tenacia di Meaza Ashenafi, un’avvocatessa di Addis Abeba, ha infranto un’antica, incivile tradizione. Il fatto: la quattordicenne Hirut è sequestrata e violentata come prevede il ‘rito’ del matrimonio riparatore. Hirut si ribella e spara all’aspirante sposo: secondo le regole e le leggi ancestrali dovrebbe essere condannata a morte, ma per sua fortuna trova un valido avvocato.

Origine: Etiopia

Anno: 2014

In sala dal 22 gennaio 2015

Note: Presentato al Sundance e alla Berlinale dove si è aggiudicato il premio del pubblico. Il titolo ‘Difret quanto mai pertinente è in aramaico significa ‘coraggio’ e ‘vittima di violenza’

****

fotoCORRI RAGAZZO CORRI

Genere: storico

Regia: Pepe Danquart

Cast: Andrzej Tkaczz, Jeanette Hain, Rainer Bock, Itay Tiran, Katarzyna Bargielowska

Sinossi: Il film è ispirato alla storia vera di Yoram Fridman. Il protagonista Jurek ha circa nove anni quando fugge dal ghetto di Varsavia separandosi dalla famiglia. Vivrà i tre anni che lo separano dalla fine della guerra spostandosi nei boschi e nei villaggi intorno alla capitale e cercando cibo e ospitalità in cambio di lavoro. Incontrerà tanta solidarietà, ma anche molti tradimenti e pregiudizi. È guidato dalle ultime parole del padre “dimentica tutto, anche i genitori, ma non di essere ebreo” che gli danno la forza di andare avanti nonostante il freddo, la fame e la paura di essere tradito o catturato. Eccezionale la prova di Andrzej Tkaczz nella parte di Jurek.

Origine: Germania, Francia

Anno: 2013

In sala il 26,27 e 28 gennaio 2015 in occasione della giornata della memoria

Note: Tratto dal libro Corri ragazzo corri dello scrittore israeliano Uri Orlev

****

NOTTE AL MUSEO - IL SEGRETO DEL FARAONENOTTE AL MUSEO – I SEGRETI DEL FARAONE

Genere: fantasy

Regista: Shawn Levy

Attori: Ben Stiller, Robin Williams, Owen Wilson e Dan Stevens

Sinossi: In questo terzo episodio della fortunata serie (i precedenti hanno incassato oltre un miliardo di dollari), Larry Daley dovrà attraversare mezzo mondo per incontrare il Faraone Merenkahre e recarsi al British Museum per cercare di salvare la magia (che sta per scomparire) della tavola di Ahkmenrah in grado di far vivere gli ospiti del museo.

Origine: Usa

Anno: 2014

In sala dal 28 gennaio 2015

Note: È una delle ultime occasioni per veder recitare Robin Williams

****

GEMMA BOVERYRéalisé par Anne FontaineGEMMA BOVERY

Genere: commedia

Regia: Anne Fontaine

Cast: Fabrice Luchini, Gemma Arterton, Jason Flemyng, Isabelle Candelier

Sinossi: Ambientato negli splendidi e accattivanti panorami della Normandia Gemma Bovery è un raffinato gioco di sentimenti e intelligenza come spesso capita nella cinematografia francese. Ricorda i delicati film di Rohmer o il delizioso Molière in bicicletta in cui Fabrice Luchini era uno scontroso attore ritiratosi in campagna, spiritualmente simile all’intellettuale parigino di Gemma Bovery il quale – svaniti progetti e sogni giovanili – vive in un piccolo paese facendo il panettiere e coltivando la sua passione per la letteratura e in particolare per Flaubert. La sua tranquillità è sconvolta dai nuovi vicini che, non solo per le assonanze dei nomi, gli paiono ripercorrere le vicende dei personaggi del romanzo di Flaubert. Riuscirà il nostro fornaio a modificare destini che sembrano già tracciati?

Origine: Francia

Anno: 2014

In sala dal 29 gennaio 2015

Note: In realtà il film è ispirato non dal romanzo di Flaubert, ma dall’omonima graphic novel dell’inglese Posy Simmonds che ha rivisitato ironicamente il capolavoro francese. Anne Fontaine peraltro riserva sorprese geniali e anche questa volta l’interpretazione di Luchini non fa rimpiangere la spesa per il biglietto.

****

ITALIANO MEDIOITALIANO MEDIO

Genere: commedia

Regia: Maccio Capatonda (Marcello Macchia)

Cast: Marcello Macchia, Luigi Luciano, Lavinia Longhi, Enrico Venti, Barbara Tabita, Franco Mari

Sinossi: Un ritratto dissacrante e a volte graffiante dell’Italia di oggi con i suoi vizi antichi e i suoi egoismi, ma anche di chi sceglie l’impegno autoassolutorio, ma inconcludente perché senza progetti realistici e strategie. Perno del racconto è Giulio Verme, ecologista impegnato per reazione a una famiglia teledipendente e in crisi depressiva poiché con la sua intransigenza non riesce più a relazionarsi con nessuno, né sul lavoro, né in famiglia o nell’ambiente dove vive. Un giorno incontra un antico compagno di scuola che gli fornisce una pillola che inciderà sul suo quoziente intellettivo: ma sarà la via giusta?

Origine: Italia

Anno: 2015

In sala dal 29 gennaio 2015

Note: Esordio cinematografico di Marcello Macchia (in arte Maccio Capatonda) che dopo il debutto con la Gialappa’s band è divenuto autore e protagonista di una serie di parodie diventate cult

****

fotoTURNER

Genere: film in costume

Regia: Mike Leigh

Cast: Timothy Spall

Sinossi: Joseph Mallord William Turner è stato uno dei maggiori pittori europei dell’Ottocento ed è famoso soprattutto per i paesaggi, protagonisti assoluti della sua pittura. Il film racconta in maniera perfetta gli ultimi venticinque anni di vita di un uomo geniale e intrattabile e fornisce un quadro molto accurato della società inglese dell’epoca con attente ricostruzioni degli ambienti e dei costumi fin nei minimi particolari. Altro elemento interessante è il linguaggio, o meglio i linguaggi perfette riproposte di quelli dei diversi strati sociali.

Origine: Gran Bretagna

Anno: 2014

In sala dal 29 gennaio 2015

Note: Timothy Spall è stato premiato per l’interpretazione di Turner quale miglior attore all’ultimo Festival di Cannes. Per essere credibile ha seguito per due anni un corso di pittura.

 

LEAVE A REPLY