Ars Trio di Roma in concerto

0
247
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoMercoledì 4 febbraio alle 18.00 l’Ars Trio di Roma suona nell’Auditorium “Ennio Morricone” della Facoltà di Lettere e Filosofia (via Columbia 1) per la stagione di concerti dell’Università di Roma Tor Vergata, con l’organizzazione di Roma Sinfonietta, il contributo del Mibact e il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Roma. In programma musiche di Schubert e Shostakovic. L’Ars Trio è composto da Laura Pietrocini (pianoforte), Marco Fiorentini (violino) e Valeriano Taddeo (violoncello). Fin dal suo esordio, nel 2001, si è imposto come una delle giovani formazioni più interessanti del panorama italiano. Perfezionatosi sotto la guida del grande Trio di Trieste, si è affermato in importanti concorsi, vincendo tra l’altro il prestigioso Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste”, ultimo ensemble italiano ad aver conseguito tale riconoscimento. Ha un repertorio che spazia dal classico al moderno, è molto attento anche alla musica contemporanea e suona regolarmente presso importanti istituzioni musicale in Italia e all’estero (Germania, Austria, Repubblica Ceca, Ucraina, Argentina, Cile, Brasile, ecc.). Di Franz Schubert sarà eseguito il Trio in mi bemolle maggiore op. 100 D 929, risalente agli ultimi mesi di vita del compositore, che morì nel 1828 a soli trentuno anni d’età. In questo capolavoro assoluto della musica da camera Schubert riuscì ad unire le grandi dimensioni architettoniche ad un intimismo struggente e ad un’intima malinconia, che lo rendono indimenticabile. Il suo Andante con moto è uno dei temi principali della colonna sonora di Barry Lyndon di Stanley Kubrick ed è stato usato anche per La pianista di Michael Haneke con Isabelle Huppert. Segue il Trio op.67 n. 2 di Dmitri Shostakovic, scritto per la morte a soli quarantuno anni di un amico carissimo. Questo lutto e la preoccupazione per gli eventi bellici della seconda guerra mondiale generano le dissonanze del primo movimento, l’inquietudine ritmica del secondo, la cupezza del terzo e la macabra danza del quarto. È considerato uno dei grandi capolavori di Shostakovic e di tutta la musica del Novecento. Il celebre coreografo John Neumeier ha usato questa musica per il suo balletto Il gabbiano, tratto dal dramma di Cechov

————

Biglietti E. 10,00, Ridotti E. 8,00, Studenti E. 5,00 in vendita all’Auditorium Ennio Morricone prima del concerto.

Info per il pubblico: 06 3236104, 06 32111712, 339 8693226, 328 7874043

romasinfonietta@libero.it www.romasinfonietta.com

LEAVE A REPLY