Florence Korea Film Fest 2015

0
211
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUna edizione molto speciale del Florence Korea Film Fest che approda alla tredicesima edizione dal 20 al 30 marzo (Odeon e Stensen) con 34 lungometraggi e 20 cortometraggi e tanti ospiti. Lo special guest dell’edizione 2015 è l’attore Ahn Sung-ki, che interpretato cento film, cui è dedicato un omaggio dei suoi film. La retrospettiva di genere quest’anno è “Korean War” (K-War), sezione che racconterà attraverso sette film, i molteplici volti della guerra. La nuova sezione sarà affiancata dalle due storiche: Orizzonti Coreani (sulla cinematografia contemporanea) e Independent Korea (sul cinema indipendente coreano). Tra gli eventi speciali la tradizionale Notte Horror.

La serata inaugurale
La tredicesima edizione del festival sarà inaugurata dalla prima nazionale di “Roaring Currents” di Kim Han-min, il film del 2014 che è stato il più visto di tutti i tempi in Corea del Sud. Roaring Currents Il film ricostruisce l’epica battaglia che ha visto scontrarsi la flotta coreana contro quella giapponese nel 1597 al largo di Myeong-Nyang. Uno dei più clamorosi scontri militari della storia: il contingente coreano, infatti, con sole 12 navi riuscì a sconfiggere la meglio attrezzata flotta giapponese, che poteva far conto su 330 navi. Roaring Currents è stato visto, a oggi, da oltre 17 milioni di spettatori. Ha incassato più di 100 milioni di dollari (è il più grande successo di tutti i tempi al box office in Corea del Sud).

La star: Ahn Sung-Ki
La star Ahn Sung-ki sarà il protagonista assoluto di questa edizione, con una ricca rassegna che propone i suoi titoli più celebri, fra cui “Revivre” di Im Kwon taek, martedì 24 marzo, in occasione del quale l’attore incontrerà il pubblico in sala.

K-War
La retrospettiva di genere è dedicata al cinema che ha raccontato la guerra, attraverso sette film, i molteplici volti, da quelli più atroci e drammatici a quelli più umani. Saranno proiettati 6 film di cui il film cult Taegukgi, il 26 marzo, sulla storia di due fratelli, soldati coreani, che sono stati mandati al fronte. Tra gli eventi della sezione la tavola rotonda che si terrà mercoledì 25 alle ore 16 con l’attore Ahn Sung-ki e altri ospiti del cinema italiano per un confronto sui generi.

Orizzonti Coreani
La storica sezione dedicata alla grande distribuzione coreana ospita 6 titoli, che si contenderanno il premio per il miglior film. Fra le proposte i film A Girl at My Door (21 marzo), Kundo (domenica 22 marzo) e A Hard Day (23 Marzo)

Independent Korea
L’altra storica sezione del Fkoff è dedicata alla cinematografia indipendente, circuito molto importante del mercato coreano, fucina creativa per nuove idee e giovani talenti. Fra le 7 pellicole proposte, che si contenderanno il premio per il miglior film, anche Socialphobia (21 Marzo), Entangled (24 marzo) e Alive (25 marzo).

Notte Horror
Tornano il film dedicati al genere horror: quest’anno per la prima volta ci saranno due film presenti nella sezione Notte Horror: Live Tv (25 marzo) e Mourning Grave (27 marzo).

Tavola Rotonda: confronto sul cinema di guerra (K-War) tra il genere italiano e coreano con la partecipazione di critici e registi italiani e coreani.

Eventi Collaterali
Tra gli eventi collaterali la mostra New Media Art from Korea organizzato con la collaborazione del National Museum of Modern and Contemporary Art, Korea e Le Murate Progetti Arte Contempranea che si terrà dal 21 marzo presso le Murate e il Korean Film Party il 28 marzo.

La serata di chiusura
La serata di chiusura di domenica 29 marzo sarà affidata al toccante Haemoo l’opera prima di Shin Sung Bo e prodotto da Bong Joon-ho acclamato all’ultimo festival di Toronto che ricostruisce un episodio reale avvenuto nel 1998: per sopravvivere, l’equipaggio di una barca da pesca decide di contrabbandare clandestini. Il piano fallirà attraverso una fitta nebbia di mare. Da non perdere.

LEAVE A REPLY