Donpasta in “Ode alla cucina romana”

0
220
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto

Performance multimediale di Daniele De Michele (Donpasta) ideazione, narrazione, cooking show

Adriano Bono, voce, ukulele, stomp box

Videoproiezioni

Antonello Carbone, fotografie e montaggio

Camilla Nizzera, illustrazioni

Daniele De Michele, regia

In collaborazione con Fondazione Artusi – Enciclopedia Italiana Treccani – CorriereTV

Prima Assoluta

———-

Sabato 18 luglio a Roma, Villa Doria Pamphilj, per “I Concerti nel Parco” ancora una Prima assoluta, è la volta di Ode alla cucina romana, la performance multimediale di DONPASTA, all’anagrafe Daniele De Michele, VJ salentino appassionato di gastronomia e secondo il New York Times “uno dei più inventivi attivisti del cibo”, che riesce a cogliere le voci narranti della cucina romana in uno spettacolo che prevede la partecipazione dello chansonnier romano Adriano Bono, già leader di Radici nel Cemento e della Banda de Piazza Montanara. Per conoscere la vera cucina romana DONPASTA si è fatto invitare a pranzo da gente di San Basilio, San Lorenzo, Testaccio, Appia e Ostia. La performance multimediale è il frutto di questi incontri in cui le interviste culinarie sono state lo strumento per capire come la città e le sue tradizioni si siano conservate nel tempo.Tre sono gli ingredienti principali dello spettacolo: il cooking show, le videoproiezioni che raccolgono le testimonianze di alcune veraci incarnazioni della tipica “sora Lella” romana su ricette doc della cucina capitolina, e l’intervento musicale live di Adriano Bono, che legherà musicalmente tramite canzoni della tradizione popolare romana i vari episodi di girato/cucinato: Trippa”, “Pommidoro”, ”Cacio e Pepe”, ”Gattò”; ”Coda alla Vaccinara”, ”Cicoria”. In particolare Adriano Bono proporrà una sua sonorizzazione (che ha dato vita al disco “996. Vol.1”) di alcuni Sonetti di Gioacchino Giuseppe Belli, sommo poeta romano ottocentesco. Il realismo del Belli, la sua ironia, il sottile sarcasmo e la denuncia contro i mali della sua epoca (che poi sono gli stessi della nostra), il suo amore e il suo interesse, di natura quasi antropologica, per la cultura e la mentalità del popolino della Roma dell’800, la sua sensibilità per i problemi dei più deboli, sono tutti elementi che non potevano mancare in un’ode alla cucina tradizionale della città eterna.”Lavoro rovistando molto e nelle interviste ai protagonisti popolari della tradizione gastronomica parto sempre dall’elemento affettivo che sottostà alla preparazione di ogni piatto con l’idea di ricostruire nel nuovo millennio una memoria dell’arte culinaria territoriale e l’evoluzione della città, con commenti musicali alle immagini. Raccontare una ricetta significa andare a capire cosa sia cambiato nella cucina tradizionale, nella sua geografia, nelle sue testimonianze, ma anche raccontare la storia di chi la racconta”, afferma DONPASTA, “significa fare una fotografia non solo della cucina romana ma di Roma stessa, parlando però anche della città del nuovo millennio col suo precariato e la sua disoccupazione, le migrazioni in entrata e uscita, il fallimento delle utopie, i conflitti generazionali. Attraverso l’arte culinaria tutto ciò diventa tela di fondo e strumento di ricostruzione di una nuova identità della città. Sapere cosa si sia conservato, cosa sia in mutamento, cosa si sia smarrito per sempre; capirne le tracce affettive ed emozionali in ognuno, lo smarrimento, l’ancorarsi a ciò che c’è sempre stato, lo sperimentarne la sua trasformazione in qualcosa di nuovo…”.L’omaggio alla cucina romana è una tappa del progetto Artusi Remix in cui DONPASTA, in collaborazione con la Fondazione Artusi e la Treccani, porta avanti una sorta di censimento della cucina popolare italiana.

——–

L’ARTISTA

DANIELE DE MICHELE “DON PASTA”

Donpasta è un dj, economista, appassionato di gastronomia. Sul palco usa vinili e pentole contemporaneamente, mixer e minipimer per frullare musica e veloutés, una consolle, un piano da cucina, fornelli e vinili, coltelli e Technics 1200. Il suo primo progetto, Food sound system è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo multimediale, in tournée in giro per il mondo da ormai dieci anni. A questo ha fatto seguito nel 2009 “Wine Sound System” sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Nel febbraio 2013 è stato pubblicato il suo terzo libro: La Parmigiana e la Rivoluzione. Nel 2014 ha pubblicato Artusi Remix per Mondadori. Ha collaborato, tra gli altri, con Paolo Fresu, David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per “Slow Food“,“La Repubblica“,“Left“ e collabora con “Smemoranda“, “Alias“,“Fooding“, l’Università del Gusto di Slow Food, “CasArtusi“ e “Cultura gastronomica“. Ha organizzato a Roma il Festival “Soul Food“ con Terreni Fertili e a Toulouse, dove vive, l’“Academie des Cuisines Metisses“.Lavora attualmente sul progetto Artusi Remix con Casartusi, sulla cucina popolare italiana. 

——–

ADRIANO BONO

Autore, cantante, polistrumentista, organizzatore di eventi e produttore dalle mille anime musicali. Dal 1993 fino al Settembre 2009 è tra i fondatori, cantante e principale autore di Radici Nel Cemento, band storica della scena reggae-ska-dub Italiana, collettivo dal quale divorzia nel Settembre 2009.Nel 1997 è tra i fondatori de La Tribù Acustica un delizioso set di musica calypso con il quale pubblica due album, uno dei quali, “IN THIS TIME”, insieme a una delle leggende del reggae mondiale: Max Romeo. Con queste formazioni ha pubblicato 8 album, venduto più di 25.000 CD, eseguito qualcosa come 1.000 concerti, collaborato con artisti di fama internazionale (Max Romeo, Alton Ellis, Fermin Muguruza e altri), firmando e portando al successo piccoli grandi successi come Bella Ciccia (inno contro l’anoressia), M’Illumino Di Meno (sigla ufficialedell’edizione 2007 della Festa Del Risparmio Energetico indetta dal popolare programma radiofonico di Rai2 Caterpillar), Alla Rovescia, Ansai Come Ce Piace, Er Traffico De Roma, Me Ne Vojo Annà, Cicileu, Echelon, Pappa E Ciccia, Il Paese Di Pulcinella, Siamo Tutti Omosessuali, La Bicicletta, e molte altre canzoni. Nell’autunno del 2008 vara un progettino chiamato Adriano Bono e La Minima Orchestra, una formazione snella e agilissima, specializzata in esecuzioni estemporanee e improbabili come serenate, matrimoni balcanici, buskerfestival, bikini contest etc. etc. Dal 2009 è l’ideatore e il direttore artistico di uno spettacolo itinerante chiamato THE REGGAE CIRCUS, che sta già strabiliando il mondo con il suo mix di musica Reggae e arte circense, e che ha visto la partecipazione di artisti come Roy Paci, MamaMarjas, Sud Sound System e moltissimi altri. E’ il promotore e coordinatore del collettivo ARTISTI CONTRO IL NUCLEARE, con il quale ha pubblicato due singoli in collaborazione con Greenpeace Italia e con Alessandro Mannarino, Radiodervish, 99Posse, Assalti Frontali, Cisco,Piotta ed altri, e che recentemente ha realizzato un nuovo singolo, stavolta contro il carbone di Enel, intitolato E’ Nell’Aria che si guadagnato ampia visibilità e airplay nazionale.Da grafomane incallito gestisce personalmente profili e pagine molto attive sul web tra blog e social network, trattando temi come l’ukulele, la bici, alla Decrescita e tutti gli altri suoi interessi: www.adrianobono.it

——–

INFO LINE 06. 58.16.987 (attivo dal lun al ven dalle 11 alle 18)
INFO BOTTEGHINO 339 80.41.777 – www.iconcertinelparco.it

LUOGO Villa Doria Pamphilj – Area antistante Casa dei Teatri

INDIRIZZO Via di San Pancrazio, 10 – Roma

——–

ORARIO SPETTACOLI h. 21.30 In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Vascello – Via G. Carini 72

PREZZI DEI BIGLIETTI

Spettacoli luglio 4, 8, 10, 11, 17, 19, 24, 27

Poltronissima 22 euro | ridotto 20 euro

I settore 15 euro | ridotto 13 euro

II settore 10 euro | ridotto 8 euro

Serate luglio Special Price: 5, 12, 15, 14, 18

1° Settore 12 euro | ridotto 10 euro

2° Settore 10 euro | ridotto 8 euro

——–

VENDITA IN LOCO tutti i giorni dal 1 luglio al 31 luglio dalle ore 17 ad inizio evento e dalle 17 alle 20 i giorni non di spettacolo

RIDUZIONI

Veli elenco dettagliato sul sito www.iconcertinelparco.it

Le riduzioni saranno applicate fino ad esaurimento posti in convenzione disponibili.

Accesso gratuito per diversamente abili e portatori di handicap fino ad esaurimento posti, ingresso ridotto per accompagnatore.

PREVENDITE INTERNET

www.ticketone.it

www.vivaticket.it

www.ticket.it

——–

PARCHEGGIO Adiacente all’ingresso principale, di fronte il ristorante “Lo Scarpone”

MEZZI PUBBLICI  75, 44, 710, 870, 871

——–
WC 
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea

PUNTO RISTORO Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.

LEAVE A REPLY