Roma. Gli anelli di Saturno

0
244
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Valerio Sirna
Foto di Valerio Sirna

un progetto di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini

Produzione Teatro di Roma

———-

Il Teatro India, i suoi dintorni e il quartiere Marconi sono al centro della nuova produzione del Teatro di Roma, ROMA. GLI ANELLI DI SATURNO, il progetto triennale di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini. Una vera e propria incursione nella città per indagare e scoprire, con le armi della finzione, l’area che comprende e circonda il Teatro India attraverso un progetto triennale di studio, incontri, esplorazioni urbane e performance all’aperto. Non teatro di strada, non evento cittadino, non animazione di luoghi, ma una drammaturgia tra paesaggio e figura, tra sfondo e vita che solo un lavoro di indagine, di ricerca, di scambio con altri artisti e di incontri sul territorio porterà a definire.

Dal 21 al 24 luglio (ore 19) Daria Deflorian e Antonio Tagliarini presentano la prima azione performativa del progetto, Quando non so cosa fare cosa faccio? per un massimo di 25 spettatori a replica. Partendo dal Teatro India questa azione porta letteralmente fuori dalla sala teatrale un piccolo gruppo di spettatori lungo via Marconi per attraversare i suoi negozi, i suoi palazzi, le sue panchine, cercando un filo che colleghi entrambi i territori.

Scegliere via Marconi vuol dire inevitabilmente ripensare a quando nell’immediato dopoguerra è nato il quartiere, sogno di una modernità che oggi guardiamo in tutt’altro modo da quella classe media che vedeva nel trasferimento in un quartiere ‘nuovo’ un segno di un futuro di progresso che non si sarebbe mai fermato. Per esempio, scopriamo vicino a via Marconi una palazzina moderna che si affaccia sul Tevere con vista sul gasometro, dove è stato ambientato nel 1965 il film Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli. La figura di Adriana, interpretata da una giovanissima Stefania Sandrelli, è il segno poetico e potente di questa trasformazione. Così, si aprono paesaggi reali e paesaggi della mente che gli spettatori, muniti di cuffie, seguiranno e attraverseranno con la guida dei performer che, dotati di microfono, daranno voce, visione e racconto a pensieri e azioni come in un cinema immaginario.

Quando non so cosa fare cosa faccio? è la prima restituzione artistica e performativa di questo progetto che ha avuto due sezioni di lavoro: le camminate Mamma Roma_ Esplorazioni urbane / Pratiche della percezione a cura dell’artista Valerio Sirna che, partendo dal quartiere del Teatro India, ha accompagnato il pubblico alla scoperta di angoli e aspetti nascosti della città, che nella vita quotidiana irrimediabilmente ci sfuggono; e il laboratorio sul territorio Viaggio in India che un gruppo di performer ha intrapreso con gli urbanisti Alessandro Coppola e Vanni Attili per un percorso di ricerca e di studio, ma anche per avventurarsi lungo i bordi della città con attraversamenti ed esplorazioni.

———-

INFO TEATRO INDIA: Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) – Roma

Ufficio promozione Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346 – www.teatrodiroma.net

Per prenotazioni e informazioni 06 684000345 o community@teatrodiroma.net

massimo 25 spettatori a replica

Appuntamento al Teatro India dal 21 al 24 luglio | ore 19.00 I

costo biglietto azione performativa € 10,00

LEAVE A REPLY