Il teatro di figura incontra il Festival delle Ville Venete 2015

0
255
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoNon potevano mancare nel ricco cartellone dell’edizione 2015 del Festival delle Ville Venete alcuni appuntamenti dedicati ai più piccoli. Momenti di incontro e gioco, dove l’arte del teatro di figura riesce a far avvicinare grandi e piccini, unendo tradizioni teatrali che affondano le proprie radici nella drammaturgia più antica.

Il primo spettacolo, Il Segreto di Arlecchino e Pulcinella, è in programma domenica 30 agosto allo ore 16:30 a Villa Nani Loredan a Sant’Urbano (PD).    L’evento si aprirà con un piccolo percorso di biciclette d’epoca che condurranno i partecipanti verso i burattini di Alberto De Bastiani, che appariranno come n el teatro di Mangiafuoco incontrato da Pinocchio per divertire grandi e piccini, sempre pronti alla battuta e allo scherzo. “Uno spettacolo – spiega De Bastiani – che cattura elementi da varie arti di burattini, dal nord al sud del nostro Paese: alcuni modi e particolari dettagli della commedia veneta, i giochi di parole della tradizione emiliano-romagnola, il ritmo e il gioco napoletano delle guarattelle. Tutto unito in una rivisitazione della tradizionale commedia italiana. La forza del teatro dei burattini, aldilà degli stereotipi più conosciuti, è saper divertire il pubblico di tutte le età con uno spettacolo a 360 gradi, che per gli adulti rappresenta un doppio divertimento: oltre alla rappresentazione in sè è in ugual modo divertente scoprire come i più piccoli interagiscano con la scena”. In anni nei quali anche i più piccini vivono ormai sommersi da stimoli dati dalla tecnologia che oramai permea il quotidiano è interessante constatare come questi racconti, semplici ma costruiti con ritmo incalzante riescano sempre a catturare l’attenzione: “Il mondo per i bimbi è magico e quello che io faccio è dare vita a dei personaggi di fantasia con situazioni ormai collaudate che prevedono paura, inseguimento, battute. Andando avanti negli anni noto che i bambini sono addirittura più coinvolti che in passato, forse proprio perché il teatro dei burattini rappresenta per loro una scoperta e una novità.” 

Alberto De Bastiani è oggi uno dei burattinai più importanti del panorama italiano con alle spalle trent’anni di professionismo. Autodidatta, nasce come attore di teatro nei primi anni Ottanta e si innamora dei burattini dopo aver visto il suo primo spettacolo in età adulta (l’avvento della televisione di massa negli anni Sessanta e Settanta portò quasi all’estinzione di questo tipo di teatro, rinato poi proprio negli anni Ottanta). Le esperienze che influenzano la sua carriera sono l’incontro con Pierpaolo di Giusto, con cui inventa il Circo Tre Dita che farà registrare la sua presenza ai più importanti festival italiani e stranieri e con Gigio Brunello, artista, burattinaio e drammaturgo della zona di Mestre. Dal 2000 realizza e dirige il Festival internazionale Burattini & Marionette/Omaggio a Fausto Braga organizzato nel comune di Colle Umberto (TV) la cui edizione 2015 è in programma dal 4 al 6 settembre prossimi.

Il teatro di figura sarà al centro anche del secondo appuntamento di questo mini ciclo (sempre preceduto dal  piccolo percorso di biciclette d’epoca), in programma domenica 13 settembre alle ore 16:30 a Villa Camerini a Stienta (RO). Davide Bregola metterà in scena L’acchiapparime, spettacolo ispirato al suo ultimo libro definito un manualetto divertente per inventare rime, ninnenanne, filastrocche, indovinelli, poesie e raccontini. Cosa succede se la maestra chiama al telefono un adulto dicendogli che 30 anni prima si è dimenticato di fare i compiti? Succede che burattini, bambini, mamme e papà devono aiutarlo per evitargli di tornare alle scuole elementari! In un’ora di spettacolo con oggetti magici, pupazzi e lavagna lo scrittore creerà uno spettacolo che è anche una lezione contro il tempo.

Terzo e ultimo momento dedicato ai più piccoli a Villa Giusti Suman a Zugliano (VI), domenica 26 settembre dalle ore 16.30 con lo spettacolo di narrazione e musica per bambini e famiglie Principessa Piccolina. Ed il suono era … Libertà curato dall’Associazione Ludus Musicae. Pino Costalunga e l’Ensemble Ludu Musicae ci accompagneranno tra le pagine del libro di Ulf Stark, tradotto e adattato proprio da Costalunga con musiche di Schubert, Mozart e della tradizione popolare slava. La Principessa dalla voce melodiosa canta canzoni belle e tristi, perché? Perché lei non è come tutti gli altri bambini, così almeno dicono il Re e la Regina. Chissà se la pensa così anche il simpatico Principe che, passando un giorno di là, sente il suo dolcissimo canto. Un racconto che affronta in maniera poetica e divertente i temi della diversità e dell’affettività.

———

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è gratuito fino a esaurimento posti.
Per informazioni: FONDAZIONE AIDA
Tel. +39 045 8001471 | 
MailScanner has detected a possible fraud attempt from “cia.mailnewsletter.it” claiming to be www.fondazioneaida.it | fondazione@f-aida.it

———

I luoghi:

Villa Nani Loredan

Via Priula, 1 – Sant’Urbano (PD) 

www.comune.santurbano.pd.it

info@comune.santurbano.pd.it

0429 693332 

****

Villa Camerini

Piazza Santo Stefano, 1 – Stienta (RO) 

www.comune.stienta.ro.it

info@comune.stienta.ro.it

042 5746111

****

Villa Giusti Suman

Via Villa, 16 – Zugliano (VI) 

www.villagiusti.it

cultura@comune.zugliano.vi.it

0445 330115

———–

Per sapere come raggiungere le Ville Venete si può consultare anche il catalogo geolocalizzato sul sito: http://irvv.regione.veneto.it/
———–

IL FESTIVAL DELLE VILLE VENETE PER L’EMERGENZA TORNADO

Continuano le azioni di solidarietà nei territori veneti colpiti dal tornado dell’8 luglio, che ha provocato danni ingenti alla Riviera del Brenta e a numerose ville venete, uno dei più importanti patrimoni storico-artistici del mondo.
La Presidente dell’IRVV Giuliana Fontanella ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi, anche attraverso il Festival delle Ville Venete: gli eventi gratuiti saranno un’occasione per dare un contributo a sostegno delle vittime colpite dalla  tromba d’aria. Durante le serate saranno organizzati appositi punti di raccolta per chi volesse contribuire con una donazione.
Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha aperto un conto destinato ad accogliere i versamenti, l’intestazione è:            

Emergenza tornado in Veneto 8/7/2015” 
IBAN: IT 57 V 02008 02017 000103827353

LEAVE A REPLY