Flavio Oreglio festeggia i 30 anni di carriera

0
209
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoTre serate a Zelig Cabaret con Flavio Oreglio per celebrare i suoi trent’anni di palco e i dieci anni de “Il momento è catartico” (2000 – 2005), uno dei pilastri dei primi anni di Zelig TV…Tre serate tutte differenti tra:

–          Intervista spettacolo a cura di Giancarlo Bozzo (16/10),

–          Presentazione dell’ultima antologia “catartica” di poesie e aforismi

–          Spettacolo inedito che parte dalla sala di viale Monza per il suo tour 2015/2016

 ———-

L’INTERVISTA SPETTACOLO

A cura di Giancarlo Bozzo

Venerdì 16 Ottobre – ore 21.00

Zelig Cabaret, il locale che ha rinnovato la tradizione del cabaret milanese, sta per compiere 30 anni: l’anniversario sarà a Maggio 2016. È in questo clima di festeggiamenti e ricorrenze che Giancarlo Bozzo, direttore artistico e fondatore del locale, ha deciso di proporre a Flavio Oreglio un’intervista speciale per i suoi trent’anni di carriera. Flavio è un entertainer completo: autore, attore, cantante, e non lascia nulla al caso. Infatti non saranno pochi gli aneddoti, le gag e battute improvvisate, ospiti e sorprese assortite. Un album dei ricordi, tra racconti, foto e video inediti, dall’arrivo nel capoluogo meneghino al successo televisivo a Zelig Tv, con la possibilità per gli spettatori di domandare tutto quello che avrebbero sempre voluto sapere su Flavio Oreglio ma non hanno mai osato chiedere.

———-  

LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

CATARTICO!

Edito da Salani in uscita il 15 Ottobre

Venerdì 16 / Sabato 17 / Domenica 18 Ottobre – ore 21.00

Per celebrare i trent’anni di palco di Flavio Oreglio e i dieci anni de “Il momento è catartico”, la casa editrice Salani ha pubblicato il libro CATARTICO! Antologia di poesie, aforismi e racconti brevi editi e inediti.

Il libro è collegato allo spettacolo teatrale “Discorso sul metodo dell’attor comico” il cui tour prende il via proprio dalla sala di Zelig Cabaret con questi tre appuntamenti ed è un originale omaggio alla battuta, alla sorpresa, alla forza dissacrante ed esilarante della scrittura breve. “Non ho tempo di scriverti una lettera breve, te ne scriverò di conseguenza una lunga”: detto in due (anzi, in quindici), parole di cui non si conosce a tutt’oggi il vero autore – la frase viene attribuita ad Apollonio come a Mark Twain o Voltaire -, questo è ciò di cui parla CATARTICO!.

Flavio Oreglio è un maestro della sintesi: scienziato per formazione, adora gli acronimi, le abbreviazioni, il riassunto, l’‘andare al sodo’, arrivando a fare della ‘cortigrafia’ un’arte – più precisamente, Brev Art.

Questo libro è un insieme di poesie, monologhi, aforismi e battute, una raccolta singolare di momenti catartici, ma anche una riflessione sul ‘ridere’ in tutti i suoi aspetti; un’antologia imperdibile corredata di testi inediti, ovviamente brevi, per dimostrare una volta di più che ridere.

 ———-

LO SPETTACOLO

DISCORSO SUL METODO DELL’ATTOR COMICO

Prima tappa del tour teatrale 2015/2016!!!!

Sabato 17 / Domenica 18 Ottobre – ore 21.00

In occasione dei suoi trent’anni di attività artistica (1985 – 2015), Flavio Oreglio torna in teatro con lo spettacolo “Discorso sul metodo dell’attor comico”.

Sul palco una performance sull’arte del sorriso e le sue implicazioni sociali, politiche, scientifiche e storiche. Il titolo vuole essere un tributo simultaneo a Cartesio (Discorso sul metodo) e Petrolini (Discorso dell’attor comico) simboli dei grandi amori di Oreglio, scienza/filosofia e cabaret. Due discorsi che diventano uno.

Il percorso narrativo affronta l’essenza dell’“arte del ridere”, attraverso l’analisi delle dinamiche per esercitarla e delle motivazioni che spingono i cultori a metterla in atto.  Riflessioni semplici e ad ampio spettro dalle quali emergono aspetti singolari e divertenti. L’inatteso, l’inaspettato e l’elemento-sorpresa (quello che i greci chiamavano “aprosdoketon”) costituiscono l’intima essenza di quel gioco mentale che è il “ridere”. Perché senza “sorpresa” non si ride mai. Tuttavia, ridere può voler dire tutto o niente, può essere solo un gioco fine a se stesso o trasformarsi in uno strumento al servizio del libero pensiero. Alla base restano sempre le scelte che un artista fa e le motivazioni sulle quali decide di costruire l’edificio della sua arte.

Perché in fondo – come sostiene lo stesso Oreglio – “La satira e l’umorismo non sono altro che vestiti del pensiero”.  Ovviamente occorre che un pensiero ci sia.

———-  

BREVE BIOGRAFIA FLAVIO OREGLIO

Nasce artisticamente a metà degli anni ’80 nei pub dei Navigli a Milano. Si laurea in Scienze Biologiche (Ecologia). Musicista, attore, cultore del Teatro Canzone, esprime la sua arte da sempre coniugando riflessione e umorismo, comicità e poesia, satira e impegno civile. Dopo gli Scritti giovanili (1976 – 1977) e l’opera prima Ridendo e sferzando (1985 – 1995) diventato un caso editoriale (due milioni di copie vendute) con la trilogia de Il momento è catartico (2000 – 2005). Dal 2006 al 2010 elabora il progetto teatrale/editoriale Siamo una massa di ignoranti parliamone. Parallelamente alla sua attività artistica, con il progetto Musicomedians, ha avviato una rigorosa rilettura del rapporto tra attore e musicista, attraverso la realizzazione di un “Centro studi” e approntando analisi e ricerche di carattere storico – culturale e tecnico sulla fenomenologia della comicità e della canzone d’autore.

———-

Zelig Cabaret

Viale Monza 140, Milano | www.areazelig.it

Info e prenotazioni 022551774 – Acquisti ondine su www.ticketone.it

———-

Biglietti:

Venerdi’ e Domenica tavolo 15 € – tribuna 12 €

Sabato tavolo 20 € – tribuna 15

(I prezzi indicati si intendono senza consumazione ed eventuale prevendita)

LEAVE A REPLY